Papaveraceae

Papavero


Papavero


Botanica

Nome latino: Papaver rhoeas

.
Famiglia: Papaveraceae
Origine: Nord Africa, Eurasia

Tempo di fioritura : Maggio, Giugno, Luglio



.
Tipo di impianto :
fiore

Tipo di vegetazione: annuale

.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
90 cm Tossicità : capsula leggermente intorpidita


Piantagione e coltivazione

Resistenza : resistenza

Resistenza : resistenza
Esposizione: sole, mezza ombra
Tipo di terreno :
ben drenato, ordinario

.
Acidità del suolo:
neutro, calcareo
.
Umidità del suolo :
normale

.
Utilizzo:
Prati fioriti, rupi, aiuole

.
Piantare, reimpiantare:
molla

Modalità di propagazione : semina a settembre o marzo
.
Malattie e parassiti : Afidi, necrosi, oidio.


Generale

Il papavero è una pianta classica dei prati incolti o dei bordi delle strade. Cresce spontaneamente e illumina il nostro campo con i suoi fiori rosso vivo e rugosi contrassegnati alla base dei petali con una macchia nera.

Questa pianta, originaria del Nord Africa e dell’Eurasia, è stata ampiamente naturalizzata ovunque. Ha un ciclo vegetativo annuale, cioè si sviluppa e muore nello stesso anno.

Il papavero ha un portamento eretto e ramificato, i fusti sono leggermente pelosi e hanno foglie oblunghe di pennatifidia lunghe da 8 a 15 cm, di colore verde tenue con segmenti lanceolati.

Il fascino del papavero sta nei suoi fiori rosso vivo di 5-8 cm di diametro, marcati alla base con un “occhio nero” per le specie più comuni. Alcune cultivar offrono fiori bianchi, rosa, arancioni, lilla blu o anche marroni da semidoppi a doppi.

Il papavero è molto facile da coltivare: è una pianta che una volta piantata cresce senza preoccuparsi di tutto il terreno ben drenato. Tollera bene il calcare e si accontenta di poco per crescere e si moltiplica abbondantemente di anno in anno grazie alla piantagione spontanea. Ha bisogno di un’esposizione al sole e di un ambiente non troppo umido per evitare lo sviluppo di oidio nel fogliame.

I papaveri vengono seminati all’inizio della primavera direttamente al loro posto perché sono molto difficili da trapiantare.


Lo sapevi?

Poiché tutti i papaveri contengono alcaloidi, i papaveri possono essere utilizzati nelle tisane per combattere l’insonnia. Le sue proprietà emollienti e sedative lo rendono un eccellente lenitivo contro la tosse e l’irritazione della gola. Viene poi utilizzato sotto forma di pastiglie o sciroppo.


Specie e varietà di cartapesta

Il genere comprende più di 60 specie.
– Fiori di papavero a forma di rouba “madreperla” in rosa tenue o blu lilla con sfumature più chiare,

.
.
– Papaver rhoeas ” perfezione ” grandi fiori con petali in colori pastello traslucidi e traslucidi,

– Papaver rhoeas “Shirley” fiori doppi rosa brillante, arancione o rosso senza macchie alla base.

Mappe di piante dello stesso genere

  • Papaver , Papavero
  • Papaver nudicaule , Papavero islandese, papavero nudicaule
  • Papaver orientale , Papavero orientale, Papavero orientale

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *