Papaveraceae

Papavero blu dell’Himalaya


Papavero blu dell’Himalaya


Botanica

Nome latino: Papavero blu dell’Himalaya, Meconopsis betonicifolia

.
Famiglia:
Papaveraceae

Origine : Tibet, Cina sud-occidentale, Myanmar

Tempo di fioritura: estate

.
Colore del fiore: blu

.
Tipo di impianto :
fiore

Tipo di vegetazione: effimera perenne
.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
150 cm


Piantagione e coltivazione

Resistenza : resistenza

Resistenza : resistenza
Esposizione: mezza oscurità

.
Tipo di suolo :
drenato, ricco

.
Acidità del suolo:
acido

.
Umidità del suolo:
fresco Uso: roccioso, solido, isolato

.
Piantare, reimpiantare:
molla

Modo di propagazione: semina, divisione dei gruppi

Malattie e parassiti : oidio, lumache


Generale

Il papavero blu dell’Himalaya ( Meconopsis betonicifolia ) è diventato leggendario per il suo colore ed è una pianta molto ricercata dagli intenditori. Questa effimera pianta perenne cresce naturalmente nelle zone montuose ombrose e umide del Tibet, del Myanmar e della Cina occidentale.

La pianta forma una rosetta di foglie ovali, dentellate, lunghe da 15 a 30 cm, ricoperte di peli rossi. Il colore varia dal verde grigiastro al verde-blu, le foglie sono decidue. In giugno, i lunghi steli portano fiori solitari di 10 cm di diametro in coppe appiattite di un blu indaco, a volte tinto di viola con stami gialli che creano un forte contrasto.


Condizioni di crescita

Il papavero blu dell’Himalaya è noto per la sua difficile coltivazione. Felice è il giardiniere che può creare le condizioni ideali per il suo sviluppo. Questa pianta mantiene fin dalle sue origini un costante bisogno di freschezza. Apprezza gli inverni freddi e secchi e uno strato di neve per proteggerlo dal gelo. Pertanto, la sua coltivazione sarà difficile da immaginare nelle regioni calde del nostro Paese.

Piantate il papavero blu in primavera o all’inizio dell’autunno in una zona ben illuminata e senza luce diretta del sole. Il terreno deve essere ben drenato in modo che l’acqua non rimanga mai intrappolata nelle radici, ma deve essere mantenuta fresca tutto l’anno. Innaffiate il vostro papavero copiosamente e regolarmente in estate, in modo che il terreno non si asciughi mai completamente tra un’annaffiatura e l’altra.

Un altro requisito: il papavero blu non tollera vento e correnti d’aria, quindi il sito dedicato dovrà essere molto ben protetto.

Durante il primo anno dopo l’impianto, gli steli dei fiori devono essere rimossi per rafforzare la pianta. Una volta che il letto è ben stabilito, è sufficiente tagliare i fiori dopo che sono appassiti.


Moltiplicazione

Seminare a febbraio in una miscela di torba e sabbia di fiume dopo aver conservato i semi in frigorifero. Mettetelo in una cornice fredda. Trapiantare in secchielli individuali e tenerli all’ombra. Piantare nel terreno il più presto possibile. Il tussocking è un altro metodo che può essere fatto dopo la fioritura.


Specie e varietà di Meconopsis

Il genere è composto da circa 50 specie

.
Meconopsis a fiori gialli, fiori gialli,
.
Orridula meconopsis blu o bianca a fiori bianchi,

Meconopsis regiafleurs in tazze arrotondate gialle o rosse.

Mappe di piante dello stesso genere

  • Meconopsis cambrica , Papavero giallo dei Pirenei

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.