Rosaceae

Mela cotogna giapponese, fiore di mela cotogna, pero giapponese


Mela cotogna giapponese, fiore di mela cotogna, pero giapponese


Botanica

Nome latino: Chaenomeles

.
Famiglia: Rosaceae
Origine : Asia


da febbraio ad aprile prima del fogliame

.
Colore del fiore: bianco, rosa, rosso
Tipo di impianto :
cespuglio fiorito

.
Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame: deciduo
.
Altezza: da 2 a 6 m Tossicità: frutti decorativi commestibili una volta cotti. Si usano per fare marmellate o liquori. Dal frutto, che è molto profumato, produciamo anche profumi, è “l’essenza di Cananga”.


Piantagione e coltivazione

Resistenza: Perfettamente resistente, può resistere a temperature fino a – 25 °C. Altamente resistenti all’inquinamento atmosferico, sono adatti all’uso nei giardini urbani e sui balconi.

Esposizione: sole, mezza ombra, preferibilmente a est
Tipo di terreno :
tutti i tipi di terreno, ben drenato

.
Acidità del suolo:
neutro, il calcare è accettato
.
Umidità del suolo :
normale

.
Uso:
siepe libera, siepe difensiva, solida, bonsai, serbatoio

.
Piantare, reimpiantare:
primavera, autunno

Metodo di propagazione: La semina dopo la stratificazione dei semi, la separazione a ventosa, le talee di 10 cm di tallone prese dai germogli laterali in agosto, utilizzare l’ormone della talea per migliorare le possibilità di successo, tenere le talee al chiuso Potatura: La potatura viene effettuata dopo la fioritura in giugno e settembre per rimuovere i ramoscelli in eccesso e pulire il centro dell’albero.

Malattie e parassiti : crosta, afidi, fuoco batterico, applicare preventivamente la miscela bordolese in primavera e in autunno quando cadono le foglie.


Generale

Il cotogno in fiore è un arbusto molto accomodante che si adatta a tutti i terreni e a tutte le regioni. L’albero della mela cotogna giapponese ci incanta con la sua fioritura molto precoce e i suoi colori tonici. È anche un buon arbusto difensivo, che produce frutta decorativa da cui si possono ricavare ottime marmellate.

In Giappone esistono tre specie di mela cotogna, arbusti decidui o piccoli alberi, per lo più spinosi, che vengono anche chiamati “mela cotogna in fiore”. Sono tra i migliori arbusti di inizio primavera per la loro fioritura molto generosa e duratura.

Alla fine dell’inverno, le piccole corolle dai colori vivaci si aprono sul legno nudo e durano diversi mesi fino a quando non compare il fogliame giovane. Dopo la fecondazione, danno frutti aromatici giallo-verdi, a volte lavati in viola, che assomigliano un po’ alle mele. Decorativo e profumato, il frutto dell’albero della mela cotogna giapponese è anche commestibile una volta cotto. Si usa come la mela cotogna Cydonia per fare le gelatine. Spesso viene mescolato con pere e mele per migliorarne il sapore. Viene utilizzato anche nella composizione di alcuni liquori.

In autunno, l’albero della mela cotogna acquista una nuova attrazione, con la sua notevole chioma di una bella tonalità dorata, a volte carminio.


Bonsai in spettacolare fioritura

L’ottimo bonsai è fatto con le mele cotogne giapponesi, che hanno il vantaggio di dare fiori di dimensioni normali su alberi nani, il che è molto spettacolare. La formazione consiste in una breve potatura dopo la fioritura, in giugno e settembre, per indurre la formazione di un tronco nodoso. I ramoscelli sono orientati nella posizione desiderata legandoli con filo di rame.


Come si propaga un albero di mele cotogne giapponese?

Le colture con fiori doppi o semidoppi o con colori ben definiti devono essere moltiplicate per talea.

  • Funziona in agosto, con tagli di tacco di 10 cm presi dai tralci laterali.
  • Piantateli in vasi in una miscela di parti uguali di sabbia di fiume fine e muschio di torba. Si raccomanda l’uso di ormoni da taglio.
  • Coprire con un involucro di plastica o posizionare i ritagli in una mini-serie.
  • Mantenere il raccolto al chiuso, poiché per la radicazione è necessaria una temperatura minima di 16°C.

Alla fine di ottobre, le talee vengono piantate in un vaso individuale in terra e svernate in un telaio. Le giovani piante fioriscono l’anno successivo.

La semina è possibile, dopo aver raccolto i semi quando il frutto è completamente maturo e averli depositati nella sabbia bagnata per tutto l’inverno. La miscela di sabbia e semi viene seminata in primavera, in file nel terreno. L’emergenza può richiedere fino a due mesi. I primi fiori appaiono dopo tre o cinque anni di coltivazione.


Specie e varietà di Chaenomeles

Il genere è composto da 3 specie- Chaenomeles japonica è il vero albero giapponese della mela cotogna che raggiunge 1 m di altezza Chaenomeles sinensis è originario della Cina con fiori di salmone rosa o bianchi- Chaenomeles x superbais un eccellente incrocio di cui esistono molte varietà

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *