Rosaceae

Fiori di melo, Melo ornamentale


Fiori di melo, melo ornamentale


Botanica

Nome latino: Malus

.
Famiglia: Rosaceae
Origine: Europa, Asia e America del Nord

.
Tempo di fioritura:
in aprile-maggio, raramente aromatico, appare in brevi germogli secondari (Coursonnes)

.
Colore del fiore: bianco, rosa o rosso porpora

.
Tipo di impianto :
albero e cespuglio ornamentale

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame: deciduo
.
Altezza: da 3 m (Malus sargentii) a 12 m (Malus coronaria, Malus spectabilis, Malus yunnanensis) a seconda delle specie e delle cultivar.


Piantagione e coltivazione

Resistenza : Resistenza :

Esposizione:

.
Esposizione:

.
Tipo di terreno:
abbastanza fertile, ben drenato
.
Acidità del suolo:
neutro
.
Umidità del suolo:
fresco
.
Impiego:
isolato, vassoio

.
Piantare, reimpiantare:
autunno

Metodo di propagazione: Semina in primavera, in vivaio, nel terreno, dopo la stratificazione invernale dei semi Potatura: La potatura non è necessaria ed è molto più facile da praticare, di solito è sufficiente per equilibrare e arieggiare la silhouette
.
Malattie e parassiti: Afidi, acari del ragno rosso, bruchi, marciume radicale, afide, peronospora, peronospora, peronospora, crosta e oidio. Alcune malattie come la scabbia, l’oidio, il fuoco batterico.


Generale

Pochi alberi o arbusti sono così mutevoli con le stagioni. All’inizio della primavera compaiono boccioli da rosa pallido a rosso carminio. Poco dopo, sbocciano in tutte le sfumature, dal bianco puro al rosa o al rosso. La fioritura non dura a lungo, anche se più a lungo che a Prunus. Poi si dispiega il fogliame, un bel verde scuro, a volte viola in alcune varietà. In autunno, lo spettacolo riprende, con un superbo fogliame rosso o dorato, esaltato dal più bel patrimonio dell’albero di mele ornamentale: il suo straordinario fruttato. Da fine agosto a febbraio, si ricopre di piccole mele rosse, arancioni o gialle che delizieranno gli uccelli in inverno, a meno che non abbiate fatto delle deliziose gelate con loro in autunno!

Le varietà ornamentali sono anche molto più facili da coltivare rispetto alle varietà di frutta. Crescono in qualsiasi buon terreno da giardino, preferibilmente al sole, ma è adatta anche la semi-ombra. Sono anche meno suscettibili alle malattie; alcune varietà moderne sono anche molto resistenti.


Un melo ornamentale può crescere come una palma o come una specie di frutta?

A prima vista, nulla è impossibile, ma questa non è mai una tecnica utilizzata, poiché l’obiettivo principale è quello di trovare una forma libera negli alberi e negli arbusti ornamentali in modo che possano esprimere appieno le loro qualità. Una coltivazione limitata porta necessariamente ad una riduzione della fioritura e della fruttificazione.


Il mio melo ornamentale sta fiorendo, ma non sta dando frutti. Perché?

Semplicemente perché la fecondazione non ha avuto luogo a causa dell’assenza di un’altra varietà di mela nelle vicinanze. Poiché i meli sono autosterili, devono essere raggruppati in un’area di circa 100 m di diametro per consentire l’impollinazione incrociata. Si noti che la presenza delle api è molto benefica.


Il mio melo ornamentale non sta fiorendo, perché?

Probabilmente è scarsamente esposta e sotto l’influenza dei venti prevalenti che impediscono la formazione di boccioli di fiori. Ma è anche possibile che si stia sviluppando troppo vigorosamente. E’ quindi necessario potare i rami in modo che siano ben aerati e soprattutto non utilizzare concime azotato, che favorisce lo sviluppo dei rami a scapito dei fiori.


Lo sapevi?

  • La parola “mela” deriva dal latino pomum, che significa “frutto”, ma significa tutti i frutti. Il nome botanico Malus, deriva da Malum che nell’antichità designava questa pianta. Il melo cresce nei climi temperati e non ai tropici perché ha bisogno di un periodo di freddo e inattività per una crescita corretta.


Melo e letteratura

  • “Solo perché sono un vecchio melo non significa che do via le mele vecchie”. (Félix Leclerc)

  • “Ogni mela è un fiore che ha conosciuto l’amore” (Félix Leclerc, Le Calepin dun flâneur

    )


Specie e varietà di malus

Il genere Malus è composto da circa 35 specie – Malus Red Jade, forma un piccolo albero piangente, i cui rami cadono a terra. Le foglie sono ovali, di colore verde medio, affusolate, lucide, colorate in autunno di giallo dorato. In maggio, i boccioli rossi danno fiori bianchi o rosa di 2 o 3 cm di diametro. Gli innumerevoli frutti sono lunghi da 0,5 a 2 cm, ovoidali, rosso vivo, lucenti – Malus sargentii, la più piccola e lunga fioritura. Le foglie sono ovali o trilobate. A maggio, i boccioli rosa danno numerosi fiori bianchi di 2 o 3 cm di diametro. I frutti bulbosi, da 0,5 a 1 cm di diametro, sono di colore rosso scuro e rimangono sui rami per gran parte dell’inverno. Il Malus sargentii Tina è una forma nana che non supera i 2,50 m di altezza, caratterizzata dai suoi rami orizzontali all’estremità piegati verso il basso e dal suo periodo di fioritura che è molto più lungo di quello degli altri Malus. Ideale per un piccolo giardino, può essere coltivata anche in contenitore.

Mappe di piante dello stesso genere

  • Malus domestica , Melo (Manzano)
  • Malus x Obelisco rosso , Albero di melo con fiore di Obelisco rosso, Albero di melo con Obelisco rosso

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *