Rosaceae

Physocarpus, legno di corteccia di sette cortecce


Fisiocarpo, legno di sette cortecce


Botanica

Nome latino: Physocarpus

.
Famiglia: Rosaceae
Origine: Asia orientale, America del Nord

Tempo di fioritura: Giugno

.
Colore del fiore: bianco
.
Tipo di impianto : arbusto da fiore
.
Tipo di vegetazione:
perenne

.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
da 1 a 3 m secondo le specie e le varietà


Piantagione e coltivazione

Sole: molto duro, fino a -20 a -25 °C

.
Esposizione: wi-día-nublado”> sole, mezz’ombra

.
Tipo di terreno :
fertile, ben drenato

.
Acidità del suolo:
leggermente acido
.

Piantumazione, reimpianto : in autunno

Metodo di propagazione: seminare all’aperto in secchi in marzo dopo la stratificazione dei semi o in ottobre subito dopo il raccolto. Talee erbacee in giugno in un ambiente riparato e tranquillo con un leggero calore di fondo. Separazione dei germi da ottobre a fine marzo. Potatura: Potare dopo la fioritura rimuovendo i rami principali per aerare il centro del letto. Ogni anno, ridurre la lunghezza delle filiali principali di circa un terzo. Le piante molto vecchie che sono state sradicate dalla base possono essere completamente tagliate (tagliate a livello del suolo).

Malattie e parassiti : resistente alle malattie e agli insetti


Generale

I fosfati non sono molto conosciuti nel nostro paese, ma ci offrono una decorazione che cambia costantemente con le stagioni. Con il loro fogliame insolito, con colori piuttosto straordinari a seconda della varietà (viola scuro o oro brillante…), una bella fioritura che prende il sopravvento subito dopo gli arbusti primaverili, belle bacche decorative in autunno e, in inverno, una corteccia decorativa che esfolia con molto carattere, i Physocarps danno un cachet incomparabile ai nostri giardini!


Devo innaffiare il mio Physocarpus in estate?

Durante una stagione normale, cioè quando i picchi delle ondate di calore (superiori a 28°C) sono di breve durata, non è utile fornire forniture specifiche di acqua perché il Fysocarpus tollera la siccità temporanea. D’altra parte, occorre fare attenzione nei vasi per garantire che le piante non rimangano senza acqua, soprattutto dalla fioritura in poi.


Perché il mio Fitocarpo dorato ha delle macchie marroni sulle foglie?

Ciò è spesso dovuto all’eccessiva esposizione al sole, che provoca ustioni sulle foglie giovani in primavera. La comparsa di un colore marrone durante l’estate indica una mancanza di irrigazione in terreni aperti e, al contrario, un eccesso di acqua (o un cattivo drenaggio) nei fosfati coltivati in contenitori.


Perché il mio fisico dorato è diventato di nuovo verde?

Prima di tutto, è importante sapere che il bel colore giallo brillante è limitato alle foglie giovani. Diventano gradualmente verdi acidi durante l’estate. Ma nelle cultivar dorate, quando l’intensità della luce è troppo bassa, la colorazione è spesso assente, il fogliame assume una leggera sfumatura verde.


Perché i rami del mio fisico non hanno la corteccia pelata?

Semplicemente perché lo si pota troppo regolarmente, il che è benefico per la fioritura, ma non per i rami che non sono abbastanza vecchi da offrire la loro bella esfoliazione, molto decorativa in inverno. Si consiglia quindi di potare severamente solo una parte dei rami dell’arbusto (un massimo di un terzo), in modo che il legno abbia il tempo di crescere e di mostrare la sua corteccia decorativa.


Lo sapevi?

  • I fosfati un tempo si chiamavano Neillia, Opulaster o Spiraea. È quest’ultimo genere che Karl von Linnaeus ha usato per classificare queste piante nel 1793.

  • Nel linguaggio dei fiori, il Physocarpus simboleggia la pretesa, l’opulenza e la ricchezza.

  • In Nord America, i nativi della costa occidentale usavano la foglia di Physocarpus opulifolius per fare tisane purganti. Lo usavano anche come cataplasma per curare la scabbia, l’alopecia e le malattie veneree.


Specie e varietà di Physocarpus

Il genere comprende una decina di specie – Physocarpus opulifolius chiamato anche Spiraea opulifoliais: un arbusto compatto con una silhouette arrotondata, ma abbastanza succulento. Le foglie sono lunghe da 4 a 8 cm, cordate alla base, ovali, trilobate, seghettate e di colore verde medio. – Physocarpus opulifolius Darts Gold, un Physocarpus dorato con foglie opposte, un arbusto generoso con un portamento di crescita equilibrato e una silhouette arrotondata che in primavera ha foglie trilobate di colore giallo dorato, che si evolvono in una tonalità gessosa. Nei mesi di giugno e luglio, la pianta è ricoperta di corimbi a spruzzo di colore bianco rosato. Rami di frutta rosso scuro in autunno. – Physocarpus opulifolius Diabolo, un Physocarpus viola con foglie viola che appaiono quasi nere sotto il riverbero del sole. Physocarpus alternativamente: originario delle regioni montuose dalla California al Nevada, è un piccolo cespuglio denso alto 1,5 m, con corteccia fulva o grigiastra.

Mappe di piante dello stesso genere

  • Physocarpus opulifolius , Foglia di Obier Physocarpus

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *