Salicacee

Salicaceae


Salice a foglia stretta, salice rosmarino


Botanica

Nome latino: Salix rosmarinifolia

.
Sinonimo: Salix repens subsp rosmarinifolia.
Famiglia: Salicaceae
Origine : Europa centrale e Asia centrale


aprile-maggio

.
Colore del fiore: giallo pallido
.
Tipo di impianto :
arbusto coltivato per il suo fogliame

.
Tipo di vegetazione : cespuglio

.
Tipo di fogliame: deciduo
.
Altezza: da 1 a 2,50 m


Piantagione e coltivazione

Resistenza: resistente fino a -24°C
.
Esposizione: da soleggiato a mezz’ombra

.
Tipo di terreno:
tollerante, supporta terreni pesanti
.
Acidità del suolo:
da leggermente acido a basico
.
Umidità del suolo:
normale a freddo
.
Utilizzo:
isolato, in massiccio, in siepe
.
Piantare, reimpiantare:
autunno, primavera

Metodo di propagazione: taglio, scrofa


Generale

Salix rosmarinifolia , il salice a foglie strette o salice rosmarino è un arbusto che appartiene alla famiglia delle Salicacee. È originaria dell’Europa centrale e dell’Asia centrale e cresce in zone aperte e montuose. Salix rosmarinifolia è talvolta considerata una sottospecie del salice strisciante, Salix repens . Questo salice, con il suo fogliame fine ed elegante, è un’aggiunta molto soddisfacente al giardino, in quanto è facile da vivere e da modellare.

.


Descrizione del salice rosmarino

La Salix rosmarinifolia forma un cespuglio con una crescita arrotondata e setosa con molteplici rami sottili e flessibili. Ha un tronco corto e slanciato che si divide quasi immediatamente in diversi tronchi secondari. Può misurare da 1m a 2,50m. Sapendo che sostiene e reagisce magnificamente alla ricrescita, può essere coltivato come un piccolo albero polveroso che lascia un letto asciutto e ombreggiato per colonizzare, così come un arbusto basso e denso che può essere usato come siepe semi-segregata o come siepe interna bassa.

I rami giovani sono morbidi e biancastri, poi questi rami diventano rossastri. Sono dritte, non troppo spesse e molto lunghe.

Le foglie sono alternate e dense; sono quasi lineari, lunghe da 3 a 6 cm e larghe da 2 a 4 mm, con lunghi accumuli. Hanno una foglia verde opaco nella parte superiore e una foglia bianca molto spessa nella parte inferiore, che conferisce al cespuglio una sfumatura generale argentea quando il vento soffia i suoi rami flessuosi. Il fogliame assume un bel colore giallo in autunno.

La specie è dioica, cioè un salice a foglie di rosmarino ha solo fiori maschili (candelieri di 2 cm) o solo fiori femminili (picchi globosi poco appariscenti) e quindi non è autofruttuosa. Questa specie è alimentata dalle api.

Salix rosmarinifolian non rifiuta particolarmente le radici, ma i suoi rami inferiori possono macchiarsi naturalmente.


Come si coltiva il salice di rosmarino?

Il salame rosamirifolia è molto facile da soddisfare. Resiste fino a -24°C, richiede l’esposizione al sole a mezz’ombra, apprezza tutti i tipi di terreno, tranne i più acidi. Si adatta perfettamente anche a terreni leggermente pesanti e poco ossigenati, e a volte può essere utilizzato per asciugare una zona del giardino leggermente troppo umida.

La Salix rosmarinifolia è meglio piantata a novembre, quando le piogge invernali la aiutano a stabilirsi. Trapiantato in altri periodi dell’anno, richiederà molta più irrigazione, soprattutto l’estate successiva. Può diventare relativamente resistente alla siccità, anche in un clima meridionale, una volta che ha messo radici.

Salix rosmarino da vedere. Potata all’altezza di vostra scelta, questa varietà permette di produrre rami molto lunghi, dritti, frondosi e flessibili. Raccolta ogni anno vicino al terreno, forma un cespuglio regolare di circa 1 metro in tutte le direzioni. Raccolta ad un’altezza di 1,20 m ogni 2 o 3 anni, forma una palla di fogliame su un tronco sottile e diviso, che produce una tonalità semi ombreggiata o chiara, adatta per epimede, hostas, heuchera, ciclamino, sigilli di Salomone, così come lampadine invernali.

E’ a prova di vento.


Come moltiplicare il salice di rosmarino?

Le piantine vengono usate raramente perché per ottenere i semi sono necessari due arbusti di sesso diverso e i semi hanno una durata di conservazione molto breve. Devono essere seminati immediatamente in terreno fresco.

Le talee di ogni tipo sono un gioco da ragazzi, sia direttamente sul posto che in vaso: attecchiscono nell’acqua nel giro di poche settimane.


Specie e varietà di Salix

300 specie di questo genere:

  • Salix alba , il salice bianco
  • Salix purpurea , il salice viola
  • Salix babylonica , il salice piangente
  • Salix hastata, il salice precipitato
  • Salix fragilis , il salice fragile
  • Salix cinerea , il salice di cenere
  • Salsa Salix capreale marsault
  • Salix magnifica , specie cinese molto bella
  • Salix integra Hakuro Nishiki, il gamberetto di salice
  • Salix mastudana Tortuosa, il salice sciocco

Mappe di piante dello stesso genere

  • Salixalba , Salice bianco, Vimini bianchi
  • Salix babylonica , Salice piangente
  • Salix caprea Kilmarnock , Salice piangente
  • Salix integra Hakuro Nishiki , Gamberetto di salice
  • Salix matsudana Tortuosa , Salice di Pechino

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.