Funghi

Cerioporus rhizophilus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Il cappello che negli esemplari completamente sviluppati è di circa 5 cm di diametro, emisferico nella sua prima fase, prende forma quasi piatta a maturità. Superficie pileica di colore chiaro, biancastra o più tipicamente crema, cuticola o cellulosa un po’ ruvida, aspetto completamente glabro e secco. Margine involuto negli esemplari giovani, liscio e un po’ ondulato nell’adulto.

Imenio composto da tubi bianchi piuttosto corti che corrono sul piede, anche se non in modo netto. Pori dello stesso colore quando sono giovani, un po’ più cremosi quando sono vecchi, angolari o poligonali e di dimensioni variabili.

Misura del piede proporzionata al cappello, duro e tenace. La sua disposizione può essere centrale o eccentrica, più raramente di disposizione laterale, e il suo colore è crema nei due terzi superiori, scuro alla base, quasi nerastro. È pieno, il più delle volte ricurvo, e attenuato o subappannato in corrispondenza dell’unione con il substrato.

Carne tenace ed elastica, non troppo spessa, di colore biancastro, più fibrosa nel piede. Non possiamo indicare nulla di significativo in termini di odore o di gusto.

Habitat:

Questa specie fruttifica solo sulle radici di alcune erbe, per questo motivo appare a terra e senza alberi intorno. Cresce in modo gregario, anche se crediamo che sia una specie rara e insolita, che si trova in primavera e in autunno nelle terre desolate.

Commenti:

Questo fungo si caratterizza per le sue piccole dimensioni, di colore bianco o crema, senza squame, e soprattutto per il suo habitat su radici erbose, questi dati ci dicono che lo rendono poco meno che inconfondibile. Ci sono altri congeneri dell’habitat ligneo che possono essere simili, ma ciò che colpisce è che quando lo si raccoglie, sembra essere a terra, e non c’è nessun albero nelle vicinanze. Questi esemplari sono stati trovati in maggio nella città di Burgos, a Gumiel de Izán, sul bordo di una strada, in un terreno incolto.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Poliporo dell’erba, poliporo delle radici.
  • Sinonimo:
    Poliporus rhizophilus Pat.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Aphyllophoromycetidae
  • Ordine:
    Poriales
  • La famiglia:
    Polyporaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *