Funghi

Cortinarius impolitus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Un piccolo cappello per il genere, che non raggiunge nemmeno i 5 cm di diametro, a campana nel primo stadio del suo sviluppo, presto convesso, e quando il fungo è praticamente appiattito da adulto. Nella maggior parte degli esemplari raccolti si può osservare un mamellone ottuso, mai appuntito, nella sua zona centrale. Quando l’esemplare è adeguatamente idratato la superficie pileica è bruno-rossastra, ma essendo un fungo igrofano, con l’essiccazione diventa più ocraceo. Cuticola fibrillare, soprattutto quando è giovane, e margine regolare con marcata tendenza ad aprirsi formando fessure.

I fogli di dnaeum sono dello stesso colore del cappello, ma diventano ocra-ferruinosi con la sporulazione, larghi e separati l’uno dall’altro, con il bordo dello stesso colore.

Piede cilindrico e dimensioni proporzionate al cappello, colorato tranne che nella zona vicino al cappello dove di solito è più leggero. Nei giovani esemplari ha un aspetto fibroso come conseguenza dei resti di tenda depositati su di esso, ma questi tendono a scomparire con il tempo.

La carne non troppo spessa o consistente, dello stesso colore del resto del carpoforo, assorbe molta acqua. Ha un odore quasi impercettibile e il suo sapore non è molto significativo.

Habitat:

Anche se può apparire sporadicamente in autunno, è in primavera quando è più fattibile localizzarlo. Dovrebbe essere considerata rara perché è una specie molto localizzata in un habitat e un tipo di suolo specifici. Ha una preferenza per i terreni acidi e le pinete, nel nostro caso, è stata collocata sotto Pinus sylvestris a 1050 metri di altitudine, nel mese di maggio. Tuttavia, dobbiamo sottolineare che dove esce non lo fa da solo, in una mattina abbiamo osservato più di 100 esemplari.

Commenti:

È una specie che si presta ad una certa confusione, perché il sipario praticamente scompare negli individui adulti, il che fa dubitare macroscopicamente che si tratti di un Cortinarius, l’osservazione di esemplari giovani è essenziale in questo caso per raggiungere la gamma di generi senza micro. Questo fungo ha condiviso l’habitat e il tempo con alcuni Inocybe adeaquata=Inocybe jurana, di colore simile, ma di dimensioni doppie rispetto alle specie qui descritte.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Nessuna.
  • Sinonimo:
    Cortinarius incisus (Pers.) Fr.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tende
  • La famiglia:
    Cortinariaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *