Funghi

Hygrophorus agathosmus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello da 4 a 8 cm, grigio argento, ricoperto di fini grani colorati, apprezzabile con una lente d’ingrandimento. Non molto viscosa, sub secca se non in caso di pioggia, piuttosto convessa nella forma.

Fogli bianchissimi, abbastanza separati, chiaramente decorrenti sul piede, con alcune lamelle intercalate.

Il piede centrale e cilindrico, di colore piuttosto biancastro, leggermente viscoso, presenta nella parte superiore piccole granulazioni di tipo farinoso. È allungata e può raggiungere i 10 cm.

Carne bianca spessa, ha un forte e caratteristico odore di mandorle amare.

Habitat:

L’abbiamo trovata solo sotto le conifere, dove di solito dà i suoi frutti in gruppo. Nei mesi autunnali è abbastanza abbondante, soprattutto sotto Pinus sylvestris. È una specie comune.

Commenti:

È commestibile, anche se non di ottima qualità, nulla a che vedere con l’Hygrophorus latitabundus, ottimo commestibile che appare allo stesso tempo e luoghi. L’odore intenso di mandorle amare lo rende inconfondibile, tuttavia, per il suo aspetto, può assomigliare ad altri Hygrophorus come il persoonii, differenziato per il suo habitat sotto alberi decidui, l’olivaceoalbus, più viscoso e con il centro del cappello più scuro, il pustulatus, con il piede punteggiato di nero, tutti innocui o addirittura commestibili di qualità migliore dell’agathosmus stesso, quindi la confusione non è pericolosa.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Igroforo al profumo di mandorla, ezko almendrausain.
  • Sinonimo:
    Nessuna.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tricholomatals
  • La famiglia:
    Hygrophoraceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *