piante d'appartamento

Coltivare piante di ragno in acqua: si possono coltivare piante di ragno solo in acqua?

Chi non ama una pianta di ragno? Queste graziose piantine sono facili da coltivare e producono “ragni” alla fine dei loro steli. Questi bambini possono essere separati dalla pianta madre e crescere come piante separate. Si possono coltivare piante di ragno in acqua? Le piante hanno bisogno di alcune sostanze nutritive per crescere e svilupparsi e non possono essere mantenute in acqua a lungo termine a meno che non venga utilizzata una soluzione idroponica. Tuttavia, è possibile radicare piccole piante e trasferirle al terreno una volta che l’apparato radicale è vigoroso.

Si possono coltivare piante di ragno in acqua?

Molte piante d’appartamento sono facili da coltivare in acqua per un certo periodo di tempo, come le piante di Pothos e di ragno. Prendere talee o piante di compensazione è un modo semplice per propagare una pianta preferita. Queste talee attecchiscono rapidamente in un solo bicchiere d’acqua. Una volta stabilito il radicamento, la nuova pianta ha bisogno di nutrienti per il suo sviluppo futuro.
È improbabile che l’acqua corrente sia in grado di mantenere a lungo lo spegnimento. I nutrienti essenziali possono essere ottenuti dai fertilizzanti; tuttavia, il rischio di bruciare le radici a causa dei sali accumulati è una potenziale conseguenza. Coltivare una pianta di ragno in acqua è un primo passo per avviare una nuova pianta, ma non è un sistema sostenibile.
Le piante di ragno producono piccoli pennacchi alla fine dei loro steli. Possono essere rimossi dalla pianta principale e le radici possono essere lasciate crescere come piante separate. Il modo migliore per propagare la pianta è quello di tagliare il corridore con forbici pulite e affilate.
Utilizzare acqua demineralizzata o lasciare riposare l’acqua del rubinetto per un giorno prima di mettere la pianta nel liquido. Riempite una bottiglia o un bicchiere con quest’acqua non clorata e mettete il taglio nel contenitore, lasciando la maggior parte delle sue foglie fuori dal liquido. Mettere le talee sotto luce indiretta fino a quando non hanno sviluppato le radici. E’ un processo piuttosto veloce. I frequenti cambi d’acqua sono essenziali per la corretta coltivazione delle piante di ragno.

Coltura acquatica di piante di ragno

Non sarà necessario alcun fertilizzante poiché la piccola pianta sviluppa le radici. Tuttavia, una volta che si è formato un buon apparato radicale, la pianta avrà delle necessità. È possibile scegliere di utilizzare il fertilizzante liquido come cibo per pesci o cibo diluito per le piante d’appartamento.
Alimentare la tazza mensilmente, ma assicurarsi di cambiare l’acqua settimanalmente per evitare l’accumulo di sale. Lasciare le piante di ragno radicate nell’acqua può essere un fattore di temperamento. Senza supporto, le foglie possono essere immerse in acqua, il che può causare la loro putrefazione. Inoltre, gli steli saranno morbidi e potrebbero non produrre più crescita. Un’opzione migliore rispetto alla coltivazione di una pianta di ragno in acqua è quella di trapiantare la pianta in un terreno di coltura contaminato. Lasciare le piante di ragno radicate in acqua limita il loro potenziale di crescita.
Se siete attaccati e determinati a mantenere le vostre piante sospese nell’acqua, usate un paio di bastoncini o spiedini per evitare che il fogliame penzoli nel liquido. L’unica parte che si desidera nell’acqua è l’apparato radicale.
Cambiare l’acqua frequentemente ed evitare l’acqua del rubinetto. L’acqua piovana è una buona opzione per proteggere le radici sensibili da soluzioni troppo acide o mineralizzate. Rimuovere le piante radicate e posizionare uno spesso strato di ciottoli lavati sul fondo del contenitore. Questo darà alle radici qualcosa a cui aggrapparsi dopo aver reintrodotto la pianta nel contenitore.
Continuare a fertilizzare mensilmente, ma lavare il sistema settimanalmente per evitare ristagni d’acqua e l’accumulo di sale. Se notate l’ingiallimento, rimuovete la pianta, pulite l’apparato radicale e mettete le radici in un buon terriccio. Il vostro impianto sarà contento e la manutenzione che ne risulterà sarà notevolmente ridotta.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *