piante d'appartamento

Coltivare una bromeliacea e curare una pianta di bromeliacea

Le bromelie portano un tocco di esotismo in casa e un senso dei tropici e dei climi soleggiati. Coltivare una bromeliacea come pianta d’appartamento è facile e porta una struttura e un colore interessante nel giardino interno. Imparate a prendervi cura di una pianta di bromeliacee e avrete una pianta d’appartamento unica e durevole che richiede poca manutenzione.

Piante di bromeliacee

L’aspetto insolito della bromeliacea suggerisce che la pianta richiede molta manutenzione e particolari abilità di giardinaggio. La pianta è apprezzata per il suo folto fogliame che cresce a rosetta naturale. Verso la fine della sua vita, una pianta bromeliacea può produrre un’infiorescenza o un fiore la cui forma e colore variano molto da una varietà all’altra. Le foglie larghe sono a forma di sciabola o di vanga e crescono intorno a una “tazza” centrale. Questa corona intrappola l’acqua nell’habitat della pianta.

Le bromelie sono di solito epifite e si aggrappano agli alberi o ad altre strutture. Non sono parassiti, ma usano semplicemente strutture come posatoi da cui raccolgono la luce del sole e l’umidità.

Come coltivare le bromelie

Queste piante sono ampiamente disponibili nei vivai e nei centri di giardinaggio. Le piante hanno bisogno di luce da media a forte come gli esemplari da interno.

I nuovi giardinieri che imparano a coltivare le bromelie scopriranno che la pianta non ha bisogno di vasi profondi o di un terreno spesso. Prosperano al meglio in vasi poco profondi e possono crescere in ambienti a basso suolo come una miscela di orchidee, una miscela di corteccia, muschio di sfagno e altre modifiche organiche.

Come prendersi cura di una pianta di bromelie

Le bromelie sono di facile manutenzione e non richiedono attrezzi speciali o fertilizzanti. Alimentare le piante con fertilizzante a media resistenza ogni mese durante la stagione di crescita.

Il fabbisogno d’acqua è facilmente soddisfatto riempiendo la tazza alla base delle foglie. L’acqua che si accumula nel vaso deve essere drenata settimanalmente per rimuovere i detriti e gli insetti morti che l’acqua stagnante tende ad attrarre nel vaso.

Posizionare il vaso su una lastra di ghiaia parzialmente riempita d’acqua per aumentare l’umidità e contribuire a creare un ambiente umido. Assicurarsi che le radici non siano immerse in acqua, in quanto ciò potrebbe causare il marciume.

Alcune bromeliacee crescono bene come “piante aeree”, che si attaccano o nidificano in tronchi, muschio o altro materiale organico non terrestre. Potreste aver visto le piante di Tillandsia attaccate ai gusci delle noci di cocco scavate. Queste piante raccolgono tutto il cibo e l’umidità di cui hanno bisogno attraverso le foglie, ma hanno bisogno di un piccolo aiuto da voi all’interno.

Il ciclo di vita delle bromelie: la crescita di un cucciolo di bromeliacea

Non fatevi venire il pollice nero se la vostra bromelie inizia a morire entro un anno o due. Queste epifite non hanno una lunga durata di vita, ma di solito iniziano a morire dopo la fioritura. Anche se le bromelie indoor non crescono più dopo un certo periodo di tempo, producono delle controparti, o cuccioli, che potete rimuovere e iniziare come nuove piante.

Osservare i piccoli alla base della pianta e allevarli fino a quando non sono abbastanza grandi da separarsi dalla pianta madre. Per rimuoverli, tagliarli via dalla pianta madre e piantarli in una miscela di muschio di sfagno o qualsiasi altro mezzo che scorre bene. Poi, purtroppo, vanno nella compostiera con la pianta di bromeliacee originale, ma avrete comunque una piccola copia del carbone di legna di cui occuparvi fino a quando non sarà completamente matura quando il ciclo ricomincerà.

Queste bromeliacee neonatali richiedono le stesse cure della pianta madre. Non appena il cucciolo forma una ciotola, è importante riempirla d’acqua in modo che la nuova pianta riceva un’adeguata umidità.

La coltivazione delle bromelie è un hobby gratificante che può continuare per anni se i cuccioli vengono raccolti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *