piante d'appartamento

Macchie bianche sulle foglie di giada: come liberarsi delle macchie bianche sulle piante di giada

Le piante di giada sono una pianta d’appartamento classica, soprattutto per il proprietario di casa disattento. Preferiscono la luce intensa e l’acqua occasionale durante la stagione calda, ma a parte questo, le piante sono abbastanza autosufficienti. In buone condizioni, si possono ancora trovare macchie bianche sulle foglie di giada; ma se la salute generale della pianta è buona, non dovreste preoccuparvi troppo. Cosa causa le macchie bianche sulla giada? Può essere un fenomeno naturale o una malattia fungina, ma in entrambi i casi ci sono modi semplici per definire e trattare il problema.

Quali sono le cause delle macchie bianche sulla giada?

Nelle rare occasioni in cui ho scoperto macchie bianche sulla mia pianta di giada, le ho semplicemente strofinate leggermente e la pianta non era messa peggio. La vera causa delle macchie bianche sulle foglie di giada può essere l’oidio, o anche una condizione in cui la pianta immagazzina il sale e “suda” l’eccesso attraverso le foglie. Una causa ha una soluzione rapida e l’altra richiede un adattamento culturale e un trattamento. Entrambi non sono così dannosi per la vostra pianta e imparare a rimuovere le macchie bianche sulle piante di giada è questione di pochi e rapidi passi.

Oidio

La maggior parte dei giardinieri ha familiarità con l’oidio. Si verifica quando c’è poca luce, circolazione insufficiente, temperature più fresche e umidità eccessiva. L’irrigazione aerea lascia il fogliame umido, che in inverno tende a rimanere umido per un lungo periodo di tempo. Questo favorisce la formazione di spore fungine che causano l’oidio.
Evitare l’irrigazione dall’alto e utilizzare un ventilatore per aumentare la circolazione. Pizzicare il fogliame interessato e gettarlo via. Una soluzione di bicarbonato di sodio e aceto può essere utilizzata per rimuovere le macchie di oidio sulle piante di giada. Spruzzare le foglie, ma assicurarsi che si asciughino entro poche ore.
L’irrigazione aerea può anche lasciare macchie di acqua dura sulle foglie.

Sali in eccesso

Tutte le piante, salvo rare eccezioni, assorbono l’acqua attraverso le radici. Le piante di giada immagazzinano l’acqua nelle loro foglie carnose, rendendola una specie ideale nelle zone aride. Catturano la scarsa acqua piovana e la conservano fino a quando non ne hanno bisogno, come uno scoiattolo che monopolizza le noci. Questo dà alle foglie il loro aspetto paffuto.
Sia l’acqua piovana che quella sotterranea catturano il sale dall’aria e dal suolo. Quando viene spruzzata con una soluzione salina, l’umidità intrappolata passa attraverso le foglie durante la traspirazione e l’umidità evaporata lascia un residuo di sale sulla foglia. Di conseguenza, la vostra pianta di giada ha delle macchie bianche sulla superficie dei cuscinetti. Un panno morbido e leggermente umido può essere utilizzato per rimuoverli facilmente e ripristinare l’aspetto del fogliame.

Altri motivi delle macchie bianche sulla mia pianta di giada

Le piante di giada soffrono spesso di una condizione chiamata edema, in cui le radici assorbono l’acqua più velocemente di quanto la pianta possa utilizzarla. Ciò provoca la formazione di vesciche di sughero sul fogliame. La riduzione dell’acqua dovrebbe prevenire questa condizione, ma le lampadine rimarranno.
Raramente c’è una pianta di giada con macchie bianche che in realtà sono insetti. Se le vostre macchie bianche si muovono sotto l’occhio vigile, intervenite e isolate la giada dalle altre piante.
Le macchie possono anche essere una varietà di squame con corpi argentei. Entrambi possono essere sconfitti con un insetticida sistemico formulato per le piante d’appartamento o strofinando con una soluzione al 70% di alcool per sfregamento.
La giada non è generalmente soggetta a infestazioni di insetti, ma se si mette la pianta all’esterno durante l’estate, guardate attentamente prima di portarla all’interno e di infettarne l’altra flora.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Cerrar