piante d'appartamento

Cura delle piante di ciclamino – Consigli per la cura del ciclamino

La cura di una pianta di ciclamino è essenziale se volete che la vostra pianta di ciclamino duri anno dopo anno. I suoi fiori vivaci e le sue foglie interessanti fanno di questa pianta una pianta molto popolare e molti proprietari si chiedono: “Come prendersi cura di una pianta di ciclamino”. Vediamo come prendersi cura della vostra pianta di ciclamino durante e dopo la fioritura.

Cura di base delle piante di ciclamino

La cura del ciclamino inizia con la giusta temperatura. In natura, il ciclamino cresce in ambienti freschi e umidi. Se la temperatura in casa vostra è superiore ai 20°C durante il giorno e superiore ai 10°C di notte, il ciclamino inizierà lentamente a morire. Temperature eccessivamente elevate fanno ingiallire la pianta e i fiori sbiadiscono rapidamente.

I cicloni venduti come piante d’appartamento sono tropicali e non possono tollerare temperature inferiori a 40 F. (4 C.). Il ciclamino resistente, invece, che viene venduto nei vivai per uso esterno, è generalmente resistente alla zona 5 dell’USDA, ma controllate l’etichetta della pianta per la resistenza specifica della varietà di ciclamino resistente che state acquistando.

L’altra parte essenziale della cura di un ciclamino è assicurarsi che sia ben annaffiato. Il ciclamino è sensibile sia all’eccesso che alla mancanza d’acqua. Assicuratevi che la pianta abbia un eccellente drenaggio con un mezzo di contenimento dell’acqua. Annaffiare il ciclamino solo quando il terreno è asciutto al tatto, ma non lasciare la pianta in questo stato secco per così tanto tempo da mostrare segni visibili di non essere annaffiata, come foglie e fiori morti.

Quando si annaffia la pianta, annaffiare sotto le foglie in modo che l’acqua non tocchi gli steli o le foglie. L’acqua su steli e foglie può causare la loro putrefazione. Immergere bene il pavimento e far defluire l’acqua in eccesso.

Il fertilizzante è il passo successivo nella cura delle piante di ciclamino. Concimare semplicemente una volta ogni uno o due mesi con un fertilizzante idrosolubile miscelato con una forza media. Quando il ciclamino è troppo fertilizzato, può influire sulla sua capacità di ricrescere.

Prendersi cura del ciclamino dopo la fioritura

Dopo che un ciclamino fiorisce, entra in uno stato di quiescenza. Lo stato di dormienza è molto simile alla morte della pianta, in quanto le foglie diventano gialle e cadono. Non è morto, sta solo dormendo. Con la dovuta cura, potete aiutare la pianta di ciclamino a superare il suo stato di quiescenza e a fiorire di nuovo nel giro di pochi mesi (ricordate che il ciclamino resistente piantato all’aperto passerà attraverso questo processo in modo naturale e non avrà bisogno di ulteriori cure per fiorire di nuovo).

Quando si cura un ciclamino dopo la fioritura, lasciate morire le foglie e smettete di annaffiare la pianta non appena vedete segni che le foglie stanno morendo. Mettere la pianta in un luogo fresco e buio. Se lo si desidera, è possibile rimuovere il fogliame morto. Lasciatelo riposare per due mesi.

Prendersi cura dei ciclisti al Getit toRebloom

Una volta che il ciclamino ha terminato il suo periodo di inattività, si può ricominciare ad innaffiarlo e rimuoverlo dal magazzino. Potresti vedere delle foglie che crescono, e va bene. Assicuratevi di bagnare bene il pavimento. Potete mettere il vaso in una vasca d’acqua per circa un’ora, poi assicuratevi che l’acqua in eccesso venga scaricata.

Controllate il tubero del ciclamino e assicuratevi che il tubero non sia cresciuto oltre le dimensioni del vaso. Se il tubero sembra essere sovraffollato, rinvasare il ciclamino in un vaso più grande.

Una volta che le foglie iniziano a crescere, riprendere la normale cura del ciclamino e la pianta dovrebbe presto tornare a fiorire.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *