piante d'appartamento

Piante da interno in fiore

Mettere le piante in casa può portarci molti vantaggi. Le piante da interno non solo ci forniscono un livello ornamentale, ma sono un modo per continuare a entrare in contatto con la natura, pulire gli ambienti e persino rivitalizzarci con il loro aroma. Ma non tutte le piante sono adatte per stare al chiuso, allo stesso modo non tutte le piante da interno hanno i fiori.

Vuoi sapere quali sono adatti? Nel seguente articolo di EcologíaVerde parliamo delle migliori piante d’appartamento da fiore: rosse, bianche, resistenti e altro ancora, ce n’è per tutti i gusti!

Kalanchoe blossfeldiana

Questa è una delle piante d’appartamento che fioriscono durante tutto l’anno. Inoltre, ha pochissimi requisiti per mostrare il suo splendore, solo che lo annaffiamo un po’ e, soprattutto, che abbia molta luce. Un’altra cosa di cui hai bisogno è trovarti in uno spazio con una buona ventilazione e abbastanza spazio, poiché può raggiungere i 40 centimetri. Vuoi sapere se lo stai facendo bene? Se quando i suoi fiori appassiscono compaiono nuovi fiori, tutto è corretto.

Ti consigliamo di dare un’occhiata a questi altri articoli sui Tipi di kalanchoe e la Cura della pianta di kalanchoe ea cosa serve.

Spatiphyllum o giglio della pace

Questa pianta è scientificamente chiamata Spatiphyllum, ma colloquialmente ha diversi nomi, come giglio della pace, culla di Mosè o giglio della pace. È una pianta da interno che fiorisce tutto l’anno, ha fiori bianchi che contrastano nettamente con il tono verde scuro delle sue foglie. È perfetto per gli interni, poiché si adatta bene a luoghi con poca luce naturale e, inoltre, ci aiuta a purificare l’aria.

Qui puoi leggere di più sulle caratteristiche e sulla cura del giglio della pace o del giglio della pace.

Anthurium o Anthurium

L’anturio è un’altra delle piante da fiore da interno più apprezzate, essendo molto comune trovare i suoi caratteristici fiori rossi in molte case. Questa pianta può crescere fino a un metro di altezza, tuttavia, se la abbiamo in vaso non è normale che superi i 50 centimetri. L’Anthurium ha un periodo di fioritura specifico, durante la primavera e l’estate. Per fare questo richiede una serie di cure: molta luce naturale ma non diretta, proteggerlo dalle correnti d’aria, annaffiarlo con acqua a pH basso da 2 a 3 volte a settimana.

C’è anche la varietà di anthurium nano, che oltre ad essere più piccola ha fiori bianchi. È una pianta particolarmente bella, in quanto il bianco dei suoi fiori contrasta con i diversi colori del verde del suo stelo e delle foglie.

Scopri di più sulla cura dell’anturio con questo post.

mini cespuglio di rose

Le rose sono probabilmente i fiori più popolari al mondo. Ma lo sapevi che puoi averli a casa tua tutto l’anno? I mini cespugli di rose, a differenza dei loro parenti all’aperto, hanno fiori tutto l’anno. Tra le cure di cui hanno bisogno, spicca la necessità di luce abbondante, acqua moderata e una temperatura che non superi i 23 ºC né scenda al di sotto dei 10 ºC.

Qui puoi saperne di più su Come prendersi cura di un cespuglio di rose in vaso.

Gardenia

Se vuoi usare le piante come decorazione, optare per quelle che fioriscono durante tutto l’anno potrebbe essere una delle tue migliori opzioni. Le gardenie sono una delle piante da interno che fioriscono tutto l’anno. È un altro dei fiori più popolari, inoltre è una pianta con un aroma molto particolare che potresti amare. Qualcosa che dovresti sapere è che ci sono gardenie interne ed esterne, le prime sono quelle di cui hai bisogno in questo caso. Un’altra cosa da capire è che ha bisogno di annaffiature abbondanti e molta luce. D’altra parte, le condizioni di temperatura sono generalmente le stesse di quelle dei mini cespugli di rose. Vale la pena ricordare quando ci prendiamo cura di questa pianta che è fatta di terreno acido e dobbiamo monitorare l’acqua di irrigazione e il terreno in cui la mettiamo.

Scopri di più sulla cura della gardenia leggendo questo altro post.

Begonia

La begonia è una bellissima pianta che può raggiungere i 40 centimetri e fiorire in qualsiasi momento, tuttavia, in estate e in primavera la sua fioritura si intensifica. Perché ciò avvenga, ha bisogno di ricevere molta luce ed essere annaffiato 2 o 3 volte a settimana. Tuttavia, è importante non allagarlo in modo che non affoghi. Nonostante necessiti di molta luce, può crescere perfettamente indoor accanto a una finestra soleggiata e ad una tenda, per evitare l’incidenza diretta della luce attraverso il vetro, che potrebbe bruciare la pianta.

In questo link imparerai di più sulla cura della begonia.

Iosca o Ixora

Scientificamente si chiama Ixora coccinea, motivo per cui è popolarmente conosciuta come ixora, ma è anche chiamata in alcuni luoghi iosca, Santa Rita, Cruz de Malta o coralillo. Di solito fiorisce in primavera e fa risaltare i suoi fiori rossi. Tra le sue principali esigenze troviamo un ambiente caldo, il bisogno di luce, anche se non dovrebbe essere diretta, e l’irrigazione da 2 a 3 volte a settimana. Poiché non ha bisogno di luce diretta e funziona bene in un ambiente caldo, può crescere bene all’interno e fiorire normalmente.

Qui puoi leggere di più sulla pianta Ixora: cura.

crisantemi

Il crisantemo è un’altra delle piante da fiore da interno e ci sono varietà con fiori rossi, bianchi, gialli, rosa, arancioni o viola, quindi può dare un tocco di colore speciale alla tua casa. Sebbene nel suo habitat possa raggiungere un metro e mezzo di altezza, in vaso solitamente non supera il mezzo metro. In autunno produce molti fiori, che sono aperti tra le 2 e le 3 settimane ciascuno. Per prenderti cura di loro, devi avere abbastanza luce. quindi è meglio essere vicino a una finestra e annaffiare frequentemente.

Scopri di più sulla cura dei crisantemi con questa guida.

Gelsomino del Madagascar

Il bianco è il colore elegante per eccellenza, perfetto per la decorazione e lenitivo per gli occhi. Vuoi mettere in casa una pianta da interno dal fiore bianco e dall’aroma dolce? Allora il gelsomino del Madagascar, lo Stephanotis floribunda, può aiutarti se hai abbastanza spazio all’interno della casa e una buona illuminazione. È una pianta rampicante che è imparentata con il gelsomino. È una pianta vigorosa che emana un profumo molto gradevole e il suo fiore bianco è ottimo per scopi decorativi. La cosa complicata della sua cura è la necessità di guidarlo a raggiungere una buona densità.

Puoi saperne di più sulla cura del gelsomino del Madagascar.

Eucaris amazonica

Eucharis amazonica o giglio amazzonico è una delle piante più eleganti che possiamo avere nella nostra casa e che si può adattare agli interni. Con un fiore simile a quello del narciso, ha un’infiorescenza da cui emerge uno stelo con diversi fiori. È meglio tenerlo in un luogo luminoso e annaffiarlo settimanalmente. Inoltre, dovrebbe essere aggiunto fertilizzante mensile.

Orchidea

L’orchidea è una delle piante d’appartamento da fiore più popolari al mondo, porta un tocco di eleganza agli interni e questo le rende le preferite di molti fioristi e decoratori d’interni. Sono piante che si adattano molto bene all’interno, ma conviene conoscerne bene la cura, poiché in alcuni aspetti, come il modo di irrigazione, possono variare molto rispetto a tante altre piante.

Consigliamo queste altre guide su Come prendersi cura delle orchidee e Tipi di orchidee.

violetta africana

Una delle cose che apprezziamo di più quando mettiamo una pianta da interno è la sua resistenza. Soprattutto per chi non è esperto, una pianta che resista bene alle diverse condizioni che possono verificarsi all’interno di una casa è fondamentale per la sua sopravvivenza. La violetta africana è una delle migliori piante d’appartamento da fiore resistenti.

Come indica il nome, la violetta africana proviene dall’Africa, precisamente dal deserto. Tra le sue caratteristiche principali, oltre ai suoi bellissimi fiori lilla (viola) intensi, c’è il fatto che difficilmente necessitano di irrigazione. Il modo migliore per farlo è mettere un po’ d’acqua nel piattino sotto il vaso e attendere che la pianta stessa l’abbia assorbita.

Bromelia o guzmania

Questa pianta, la cui origine è in Brasile, cresce solitamente naturalmente sui rami degli alberi. Tuttavia, è anche considerata una pianta da interno, poiché ha la capacità di adattarsi a quasi tutte le situazioni. L’unica cosa importante è mantenerlo costantemente umido, però non bisogna mai allagarlo. È molto decorativo perché le sue infiorescenze sono in toni caldi che vanno dal giallo al rosso e contrastano molto bene con il tono verde delle sue foglie.

In questo altro post potrai approfondire la cura della guzmania o, se preferisci, puoi guardare il video a riguardo che ti lasciamo qui sotto.

Geranio

Il geranio è una pianta molto resistente, sia per esterni che per interni. Naturalmente bisogna sempre seguire delle linee guida adeguate per la sua cura, come ad esempio averlo in un luogo luminoso, se è al chiuso è meglio posizionarlo vicino ad una finestra (con tende sottili nelle ore di luce solare più forte), in modo che può svilupparsi e prosperare.

Qui puoi scoprire i diversi tipi di gerani e la cura del geranio.

Ibisco

È una pianta tropicale e preferisce essere in un luogo ben illuminato, dove riceve la luce solare durante la prima parte della giornata, ma è al riparo dall’incidenza diretta dei raggi solari di mezzogiorno. Quindi, se ce l’hai dentro, puoi posizionarlo vicino a una finestra, protetto con una tenda in modo che i raggi del sole non lo colpiscano troppo direttamente. Allo stesso modo, se quando il tempo è bello decidete di tenerlo all’aperto, tenete presente che non appena fa abbastanza freddo, soprattutto se c’è il gelo dove vivete, dovrete portarlo in casa o potrebbe morire, dato che non sopporta il freddo. Tieni presente che è una pianta che può diventare molto grande, quindi all’interno della casa devi avere abbastanza spazio per averla bene.

Questa pianta da fiore che puoi avere all’interno è disponibile in varietà che producono fiori di diversi colori, come rosso, rosa, arancione, giallo o bianco. In questo altro post imparerai di più sulla cura dell’ibisco o dell’ibisco o, se preferisci, puoi guardare il video su questo argomento.

Poinsettia o poinsettia

Questa tipica pianta natalizia colpisce molto per il suo colore rosso, ma questo non è nei suoi fiori, come molti pensano, ma piuttosto la parte rossa della pianta sono le sue brattee, foglie modificate, che aiutano a proteggere i suoi piccoli fiori gialli o bianchi. È una pianta tropicale che non tollera bene i climi freddi, tanto meno il gelo, motivo per cui è perfetta come pianta da interno con piccoli fiori e vistose foglie rosse decorative.

All’interno della casa dovrai posizionarlo in un luogo con abbastanza luce naturale, quindi vicino a una finestra o una porta con vetri andrà bene, purché non sia proprio accanto al calore del riscaldamento. Qui puoi leggere di più su Poinsettia Care.

cactus di natale

Il cactus natalizio o pasquale, chiamato anche piume di Santa Teresa, è un’altra pianta che si vede molto nel periodo natalizio, dato che di solito è proprio quando fiorisce di più. Questa pianta dai fiori spettacolari, che ricordano le piume e da qui uno dei suoi nomi comuni, ha bisogno di essere in un luogo dove riceva una parziale ombra, non dovrebbe essere sempre in piena ombra o esposta al pieno sole, quindi accostala ad una finestra è una buona opzione. Pertanto, può essere al chiuso, soddisfacendo sempre le altre esigenze di cura e offrire uno spettacolo floreale.

Ti consigliamo di guardare questo video o di leggere la nostra guida sulla cura dei cactus di Natale.

amarillide o amarillide

La pianta dell’amarillide è tropicale. Tuttavia, è necessario evitare l’esposizione diretta alla luce solare, poiché potrebbero facilmente bruciarla. Quindi, può essere all’interno della casa se lo mettiamo in un posto vicino a una finestra o una porta a vetri, in modo che abbia una buona illuminazione ma senza contatto diretto con il sole. Un altro aspetto che lo rende buono per essere indoor, se c’è abbastanza spazio, è che cresce molto bene in luoghi con una temperatura di circa 20ºC.

Se ti piacciono le piante con fiori grandi, l’amarillide può essere un’ottima opzione da avere all’interno della tua casa, ma tieni presente che non è una pianta piccola, avrai bisogno di spazio per averla bene. Qui puoi conoscere la cura della pianta di amaryllis.

clivia

Le Clivias sono piante di origine sudafricana e dai bellissimi fiori d’arancio, ideali per aggiungere un tocco di colore brillante alla decorazione della tua casa.

Necessita di una posizione con molta luce naturale, ma è meglio evitare il sole diretto, soprattutto se si vive in un luogo con sole molto intenso. Per questo è conveniente averlo in una zona di sole indiretto o semi-ombreggiata, ma in cui c’è molta luce ambientale. Inoltre, poiché il clima è tra temperato e caldo, non resisterà bene alla stagione fredda all’esterno, soprattutto se è una zona molto fredda. Pertanto, è possibile averlo al chiuso, purché possa avere una buona collocazione con queste caratteristiche.

Scopri di più sulla cura di clivia con questa guida. Inoltre, ti invitiamo a scoprire più Piante con fiori d’arancio come questi.

Magnifica Medinilla

Questa è una delle piante d’appartamento da fiore più spettacolari, sia per la sua forma che per il suo colore. Le medinilla possono essere al chiuso purché relativamente spaziose ma, soprattutto, ben illuminate con luce naturale. Un altro aspetto che lo rende un buon candidato per essere all’interno è che una temperatura compresa tra 20ºC e 22ºC gli si addice, non si adatta ad ambienti con temperature inferiori a 15ºC. Per quanto riguarda l’irrigazione, questa dovrebbe essere moderata, poiché non tollera bene l’acqua in eccesso nelle sue radici. Invece, ha bisogno di umidità ambientale.

fiore di cera

Il fiore di cera o Hoya carnosa è una pianta a clima caldo, adatta a una temperatura compresa tra 15 ºC e 25 ºC. Inoltre, preferisce una posizione semi-ombreggiata, quindi può essere al chiuso se hai spazio vicino a una finestra. I fiori di questa pianta, come suggerisce il nome, hanno un aspetto simile alla cera, sono piccoli, bianchi e con un centro rossastro e, inoltre, escono a grappoli, il che la rende una pianta ideale per decorare. Tuttavia, prima di decidere di posizionarla al chiuso, tieni presente che è una pianta rampicante, quindi dovrai posizionare una struttura su cui poter avvolgere i suoi steli e le sue foglie.

Qui puoi leggere di più sulla cura dei fiori di cera.

Carpa dorata

Concludiamo questo elenco di piante da interno da fiore parlando di carpa dorata o Columnea, in quanto sono molto decorative, soprattutto per i loro fiori. In realtà i Columnea sono un intero genere che conta quasi 200 specie di origine tropicale. I suoi fiori sono molto suggestivi, per la loro forma (per la quale sono conosciuti come carpa dorata) e per i loro colori rosso, arancio e giallo. È meglio avere un ambiente con una temperatura compresa tra 20 ºC e 22 ºC, anche se questa dovrebbe essere inferiore dopo la fioritura, intorno ai 16 ºC. Inoltre, è conveniente trovarsi in un luogo ben illuminato ma ombreggiato. Pertanto, sarà ben posizionato all’interno con ampie finestre.

Se desideri leggere altri articoli simili a Piante da interni in fiore, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante d’appartamento.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.