Piante

Commento cultiver les tomates (Lycopersicon esculentum Mill.)

Coltivare i pomodori in luoghi soleggiati , terreni profondi e fertili, vi darà frutta abbondante con semplice cura.

Come coltivare i pomodori

Utilizzare il cassetto per calamità o un contenitore profondo 10 cm. I semi di pomodoro vengono sparsi sulla superficie del substrato umido costituito da terra nera e controcorrente di fiume in parti uguali, e poi ricoperti da un sottile strato di controcorrente setacciato.

Il letto di semina deve essere coperto con carta di giornale e vetro per stimolare la germinazione. Il substrato deve essere mantenuto umido in una stanza a 20°C; le piantine germoglieranno entro due settimane. Il giornale viene tolto alla fine della prima settimana e il bicchiere viene tolto tre giorni dopo.

Il diradamento delle piantine vi permetterà di eliminare le piantine deboli e le piante vigorose. Seminando a fine inverno in siti protetti, si ottengono esemplari migliori per il periodo di trapianto all’aperto. Quando raggiungono i 10 cm di altezza, trasferirli in vasi con un substrato simile arricchito con farina d’ossa. Coltivare i pomodori in pieno sole, al riparo dal freddo e con annaffiatura ogni tre giorni fino alla semina finale, dopo la fine del gelo.

Preparazione del terreno e piantagione

Il terreno d’impianto deve essere mescolato con pacciame, sborra di fiume o letame decomposto fino ad una profondità di 25 cm con un preavviso di tre settimane. È possibile coltivare i pomodori in contenitori profondi più di 25 cm e in un substrato composto da sei parti di terra nera, tre parti di riva del fiume e una parte di sabbia.

Poiché i pomodori sono molto sensibili al gelo, devono essere piantati all’aperto in tarda primavera, a 45 cm di distanza l’uno dall’altro e fissati a pali precedentemente inseriti nel terreno.

Cura della coltura del pomodoro

  • Richiede un’irrigazione moderata e regolare ogni tre giorni.
  • Due settimane dopo il trapianto, si dovrebbe fertilizzare con 3 g di cibo vegetale composto disciolto nell’acqua di irrigazione.
  • Effettuare periodiche potature per migliorare la qualità della frutta.
  • Evitare di toccare il pomodoro con le mani macchiate di sigaretta, poiché è possibile trasmettere il mosaico del tabacco .
  • Controllare l’attacco degli afidi con insetticidi sistemici sospendendone l’applicazione circa 20 giorni prima del raccolto.
  • Strappate le piante e distruggetele alla fine della stagione calda.
  • Ogni esemplare produce tra i 4 e i 6 chili di frutta di buone dimensioni.

Cosa ne pensi di questo post su come coltivare i pomodori ? Lasciate i vostri commenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *