Piante

Conoscere i fiori di Veigelia in fiore e la loro cura

La Veigelia comprende due specie distinte originarie dell’Asia. Anche se questo genere non ha troppe specie, le poche che esistono sono ampiamente utilizzate nel giardinaggio a causa della loro spettacolare fioritura che si svolge dalla tarda primavera alla metà dell’estate. Continuate a leggere per saperne di più su come curare la Veigelia in fiore e come si propaga .

La veigelia è un arbusto deciduo che cresce moderatamente fino a 2 m di altezza, ma può espandersi molto perché cresce meglio in orizzontale che in verticale. Ha foglie caduche e opposte con un fascio verde brillante, anche se in una varietà a foglie sfumate.

I suoi fiori sono abbondanti e si presentano in tarda primavera e continuano fino all’estate. Può anche fiorire una seconda volta all’inizio dell’autunno. I fiori di Veigelia possono essere bianchi, rosa, rossi e persino gialli.

Cura delle veigelie in fiore

La Veigelia in fiore è una pianta resistente e resistente che vegeta molto bene, anche se rimane abbandonata in giardino per diversi mesi. Cresce bene in qualsiasi tipo di terreno, anche se preferisce terreni freschi con una buona quantità di materia organica; tuttavia, cresce anche molto bene in terreni calcarei se la quantità di calce non è eccessiva. Per quanto riguarda l’ubicazione, è meglio fornire un’ombra chiara, poiché l’eccessiva luce solare può bruciare il colore dei fiori.

Per quanto riguarda la potatura, è importante rimuovere tutti gli steli che hanno fiorito dopo la fioritura, in modo che possano fare nuovi germogli e fiorire l’anno successivo. Sarà anche usato per pulire i vecchi steli e per sciacquare la pianta in generale. Il momento migliore per piantare la Veigelia è in autunno prima dell’inizio della primavera.

Propagazione di Veigelia

La propagazione della Veigelia viene effettuata mediante la semina di sementi per le specie tipiche; per i suoi ibridi e le sue varietà si utilizzano generalmente talee. La semina avviene in primavera e le piante non devono essere trapiantate fino a quando non hanno raggiunto una dimensione che ne consenta la manipolazione; dalla vaschetta del seme vengono passate in contenitori individuali o in campo fino a quando non hanno raggiunto una dimensione che consenta di piantarle nella posizione finale.

Immagine riprodotta con la gentile concessione di Opiola Jerzy, tutti i diritti riservati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.