Miseria

Arachidi in contenitore: come coltivare le piante di arachidi in contenitore

Se viaggiate nel sud-est degli Stati Uniti, probabilmente vedrete molti cartelli che vi invitano a prendere la prossima uscita per acquistare autentiche pesche, noci, arance e arachidi coltivate nel sud degli Stati Uniti. Mentre questi deliziosi frutti e noci possono essere l’orgoglio del Sud, quelli di noi che vivono al Nord possono anche coltivarli. Detto questo, le arachidi hanno bisogno di una lunga e calda stagione di crescita, quindi quelli di noi che vivono in climi più freddi devono coltivarle in vaso per prolungare la stagione di crescita. Continuate a leggere per imparare a coltivare le piante di arachidi in vaso.

Arachidi in contenitori

L’arachide, scientificamente nota come Arachide ipogea , è resistente nelle zone 6-11. Appartengono alla famiglia delle leguminose e sono classificate come piante tropicali. Appartengono alla famiglia delle leguminose e sono classificate come piante tropicali. Per questo motivo, molte persone che vivono in climi più freschi possono chiedere: “Si possono coltivare le arachidi in contenitori? Sì, ma hanno determinati requisiti.

Come piante tropicali, prosperano in calore, umidità, pieno sole e terreno umido ma ben drenato. Queste esigenze di crescita devono essere prese in considerazione prima di tentare di coltivare piante di arachidi in contenitori.

Quando vengono coltivate da seme, le arachidi hanno bisogno di almeno 100 giorni senza gelate per maturare. Hanno anche bisogno di temperature costanti del suolo di 70-80 gradi F. (21-27 C.) per germogliare. Al nord, le arachidi devono essere piantate al chiuso almeno un mese prima dell’ultima gelata. Dovrete anche continuare a coltivare le arachidi al chiuso se vi aspettate un clima fresco.

Ci sono quattro tipi principali di arachidi disponibili come semi:

  • Le arachidi della Virginia hanno noci grandi e sono ottime per la tostatura.
  • Le arachidi spagnole sono le più piccole noci e sono spesso utilizzate nelle miscele di noci.
  • Le arachidi Runner Peanuts hanno nocciole di medie dimensioni e sono la varietà più comunemente utilizzata per il burro di arachidi.
  • Le arachidi di Valencia sono le più dolci e hanno la pelle di un rosso vivo.

I semi di arachidi possono essere acquistati online o presso i centri di giardinaggio. In realtà sono solo arachidi crude, ancora nel loro guscio. Le arachidi devono essere conservate nel loro guscio fino a quando non si è pronti a piantarle. Quando li piantate, sgusciateli e mettete i dadi in vaschette per semi profonde da 1 a 2 cm e distanziate da 4 a 6 cm l’una dall’altra. Una volta che le piante sono germogliate e sono alte circa 1 o 2 cm, è possibile trapiantarle con cura in vasi più grandi.

Come coltivare le piante di arachidi in contenitori

La cura della pianta di arachidi in vaso è molto simile al processo di coltivazione delle patate. Il terreno o il materiale organico viene posto intorno ad entrambe le piante mentre crescono per produrre più frutta e un sapore migliore. Per questo motivo, le arachidi coltivate in contenitori dovrebbero essere piantate in vasi profondi più di un metro.

In generale, da 5 a 7 settimane dopo la germinazione, le piante di arachidi formano piccoli fiori gialli che assomigliano ai fiori di pisello dolce. Una volta che i fiori sono appassiti, la pianta produce dei viticci, chiamati “picchetti”, che ricrescono nel terreno. Lasciateglielo fare, poi tirate fuori la materia organica intorno alla pianta. Ripetere questa “salita” ogni volta che la pianta raggiunge un’altezza di 7-10 cm. Una pianta di arachidi può produrre da 1 a 3 libbre di arachidi, a seconda di quanto si posiziona in alto. La profondità può essere limitata per le arachidi coltivate in contenitori.

La materia organica fornisce molte sostanze nutritive alle piante di arachidi, ma una volta che fioriscono, è possibile nutrirle con un fertilizzante ricco di potassio e fosforo. L’azoto non è necessario per i legumi.

Le piante di arachidi sono pronte per il raccolto 90-150 giorni dopo la germinazione, quando il fogliame diventa giallo e appassisce. Le arachidi sono molto nutrienti, con alti livelli di proteine, così come la vitamina B, rame, zinco e manganese.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *