Piante

Vuoi sapere come prenderti cura di un cactus?

Il  cactus  è una pianta tipica del Sud America e  delle zone molto aride  . Questa  specie di pianta  è diventata particolarmente famosa grazie ai film ambientati nei paesi  sudamericani  che spesso venivano filmati volontariamente nelle zone rurali dove i cactus sono abbondanti.

In questo articolo ti racconterò tutto sulla cura dei cactus in modo che tu sappia di più su questa bellissima pianta e che possa farla crescere sana.

Questa pianta è molto caratteristica, poiché ha una forma allungata che sporge verso l’alto, non è dotata di fogliame ma di tante “spine” che servono a difendere il suo tronco. È bene sapere che il cactus è una pianta che nasce in zone con  pochissima pioggia  , trattiene l’acqua all’interno del tronco in  appositi sacchi  che vengono svuotati gradualmente a seconda del fabbisogno idrico . Quindi, vediamo come prendersi cura di un cactus.

Vuoi sapere come prenderti cura di un cactus?

Esistono molte famiglie di piante diverse e per prendersi veramente cura di loro è importante sapere da dove vengono e di cosa hanno esattamente bisogno. In questo modo ti assicuri che il tuo cactus sia più vecchio di te!

Qual è l’origine dei cactus?

Il cactus è originario dell’Africa e dell’America centrale e meridionale. Crescono nelle montagne fredde, ma anche ai tropici. Esistono centinaia di varietà diverse e la maggior parte ha spine o spine acuminate. Probabilmente avrai notato che il cactus è tornato ed è molto di moda e caldo. Non puoi guardare una rivista di moda domestica senza vederli: il cactus è sicuramente la pianta di oggi.

Non sorprende, perché hanno un bell’aspetto e sono facili da mantenere, perché hanno bisogno di poca acqua e troppa o troppo poca luce, di solito non importa. Tuttavia, ci sono alcune cose interessanti da menzionare sulla cura dei cactus.

Quando pensi a un cactus, spesso pensi ad aree desertiche molto secche e calde, ma sapevi che i cactus possono crescere in tutti i tipi di aree? Molti cactus provengono anche da zone più temperate o persino da foreste tropicali. I cactus sono tra le piante grasse, quindi ogni cactus è una succulenta. Ma certamente non tutte le piante grasse sono cactus.

Prima di prenderti cura dei cactus, devi seguire alcuni passaggi.

I passaggi, l’acquisto e la coltivazione.

Nota che al momento dell’acquisto, il cactus viene posto in un piccolo vaso. Pertanto, si consiglia di  trapiantarlo in contenitori più grandi  per consentire un maggiore flusso d’aria.

Se necessario, se il terreno è particolarmente arido,  annaffiarlo con qualche goccia d’acqua  almeno una volta alla settimana o ogni dieci giorni.

Assicurati che il terriccio sia ben drenato e posizionato sul fondo della pentola e intorno alla piantina.

Quindi aggiungi un piccolo strato di  ghiaia o sabbia  sulla parte superiore del terriccio e posiziona il cactus in un ambiente asciutto e soleggiato.

2 ° -Fertilizzante

Durante il periodo di crescita, il cactus deve ricevere la giusta dose di minerali. Quindi procurati un nutriente per piante d’appartamento a base di  azoto, fosforo e potassio  . L’azoto contribuisce alla crescita esuberante della pianta, il fosforo dalle sue radici e il potassio favoriscono una corretta fioritura e aumentano la tolleranza al freddo.

3 ° -L’irrigazione

Come abbiamo già accennato, fate attenzione al terreno che non debba rimanere troppo asciutto per lunghi periodi.

In linea di principio, i cactus vengono annaffiati  una volta alla settimana  e, a seconda delle dimensioni del vaso, dobbiamo prendere qualche misurazione in più. Cioè, l’acqua dovrebbe essere lasciata cadere a poco a poco cercando di inumidire il terreno in modo uniforme. Ricordarsi di svuotare il sottovaso per evitare ristagni d’acqua.

4 ° -La cura dei parassiti

In genere i cactus non hanno bisogno di potature per crescere, ma è bene tenere d’occhio la fioritura che non ha  fiori secchi  o parti marce.

Il cactus è la casa preferita della  cocciniglia  e  dell’acaro rosso  ; quindi attenzione pollice verde! Prendi tutte le precauzioni corrette.

Il cactus è considerato una pianta succulenta che richiede attenzione per crescere sano, forte e bello. Per questo, ti lascio alcuni consigli per la cura succulenta che puoi seguire senza problemi.

Habitat naturale

Questa pianta riesce quindi a crescere, riprodursi e vivere in ambienti inospitali per altre specie, necessita di poca acqua e luce solare abbagliante. Esiste una grande varietà di specie, quindi la loro struttura dipende anche da questa motivazione. Sono molti gli ambienti che ospitano i cactus, dal deserto più arido alla foresta tropicale.

Di quanta luce ha bisogno il tuo cactus?

Pertanto, la maggior parte dei cactus viene utilizzata in pieno sole e calore elevato. Se dai loro un posto in pieno sole, cresceranno meglio. Posiziona preferibilmente il tuo cactus vicino a una finestra con quanta più luce solare diretta possibile, per un cactus bello e sano. Come guida, puoi tenere il tuo cactus alla luce diretta del sole per almeno 5 ore al giorno.

Se metti il ​​tuo cactus troppo scuro, ci vorrà un po ‘prima che la tua pianta lo capisca. Quel bellissimo cactus bulboso crescerà lentamente in una punta e un’Opuntia o un cactus a disco produrrà germogli lunghi e sottili invece di nuovi dischi. In breve, la nuova crescita sembra molto diversa. Con questo, il cactus cerca di crescere rapidamente in altezza per avvicinarsi alla luce. Questo si chiama allungare o eziolare un cactus.

Se hai un cactus che mostra questa eziolazione, è importante trovare un posto più chiaro per esso. Puoi tagliare dischi allungati, in modo che la pianta ricresca bei dischi. Sfortunatamente, una lampadina non torna in forma. Alla fine diventerà di nuovo più spesso, dandogli un interessante motivo a clessidra.

cactus cactus

Il pieno sole a volte può essere troppo intenso anche per i cactus. Ciò è particolarmente vero a metà estate, quando il sole splende sul tuo cactus per ore. Quindi un cactus può essere danneggiato dal fuoco, che sembra uno scolorimento. Il bel verde del tuo cactus diventa giallo e, in casi estremi, anche bianco. Togli il tuo cactus dal pieno sole quando lo vedi.

Se il tuo cactus ha solo una decolorazione gialla, spesso diventerà di nuovo verde. Se c’è una grande macchia bianca sul tuo cactus, rimarrà visibile. Quindi fai attenzione quando acquisti un nuovo cactus o quando c’è molto sole, in piena estate. Può essere che il pieno sole sia troppo intenso.

Di quanta acqua ha bisogno un cactus?

È un enorme malinteso che i cactus non abbiano bisogno di acqua. Senza acqua, il tuo cactus appassirà e seccherà lentamente. Pertanto, è importante annaffiare, ma soprattutto non troppo.

La cosa più importante quando innaffi il tuo cactus è lasciare asciugare il terreno nel mezzo. Se innaffi quando il terreno è ancora umido, hai buone probabilità che il tuo cactus marcisca. Non possono riprendersi facilmente da quello.

Durante l’irrigazione, cerca di imitare il ciclo naturale di un cactus. Ciò significa che possono essere asciutti in inverno. Da novembre a marzo, non innaffiare affatto il tuo cactus. Durante questo periodo, il tuo cactus potrebbe restringersi un po ‘perché utilizza l’umidità immagazzinata. Non hai ancora essiccato cactus molto piccoli, perché non hanno ancora la stessa riserva di umidità.

Continui ad annaffiarlo un po ‘ogni mese. In primavera puoi ricominciare ad annaffiare i tuoi cactus, ricominciare una volta al mese. Si accumula fino a una volta ogni due settimane e, se d’estate fa molto caldo, si può annaffiare anche una volta alla settimana. Assicurati che il terreno si asciughi nel mezzo. Quindi vedrai che il tuo cactus è anche notevolmente più grande.

come prendersi cura di un cactus

Il pieno sole a volte può essere troppo intenso anche per i cactus. Ciò è particolarmente vero a metà estate, quando il sole splende sul tuo cactus per ore. Quindi un cactus può essere danneggiato dal fuoco, che sembra uno scolorimento. Il bel verde del tuo cactus diventa giallo e, in casi estremi, anche bianco. Togli il tuo cactus dal pieno sole quando lo vedi.

Se il tuo cactus ha solo una decolorazione gialla, spesso diventerà di nuovo verde. Se c’è una grande macchia bianca sul tuo cactus, rimarrà visibile. Quindi fai attenzione quando acquisti un nuovo cactus o quando c’è molto sole, in piena estate. Può essere che il pieno sole sia troppo intenso.

 

Cactus tropicale

Quindi ci sono cactus che non crescono nel deserto, ma nella giungla. Si tratta principalmente di cactus che crescono come epifite tra i rami degli alberi. Pensa, ad esempio, a un Rhipsalis o un Epiphyllum. , come il cactus della Sierra. Questi cactus non hanno bisogno di tanto sole quanto i loro fratelli e sorelle più comuni.

Un luogo con luce indiretta è perfetto per loro. Se ottengono troppa luce, possono diventare un po ‘rosse. Questo di per sé non è dannoso in quanto è un’ustione naturale delle piante. Lascia che le piante si secchino tra un’annaffiatura e l’altra, ma mai secche come con un cactus bulboso. La pianta indica molto bene se non riceve abbastanza acqua – quelle belle foglie lisce si raggrinziranno un po ‘.

Quindi sono davvero facili da curare

Quindi i cactus sono disponibili in tutte le forme e dimensioni. Una volta capito di cosa hanno bisogno per le tue cure, è davvero facile prendersene cura. 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.