Piante

Usi del bambù: i 5 usi principali

Esistono più di 1000 specie di bambù. Questa incredibile pianta cresce in ambienti tropicali e temperati, è molto resistente, non ha bisogno di pesticidi o erbicidi per crescere bene.

È un tipo di erba e cresce dalle sue radici, quando viene tagliata ricresce rapidamente con la maggior parte delle specie che matura in 3-5 anni.

Usi del bambù: i 5 usi principali

Come vedremo, il bambù ha molti usi e possiamo trovare una moltitudine di prodotti diversi da questo materiale . Questa pianta è naturalmente resistente ai pesticidi e aiuta a ricostruire il suolo eroso. È antimicotico, antibatterico e può crescere di 60 cm in un giorno. Inoltre assorbe una grande quantità di anidride carbonica ed emette alti livelli di ossigeno.

Inutile dire che il bambù è una pianta estremamente fresca e utile, ma con così tanti poteri intriganti, quali sono gli usi principali del bambù? In che modo le persone lo incorporano davvero nelle loro vite?

Successivamente menzionerò i 5 usi più comuni di bamú:

1. cibo

Meglio conosciuto per essere il cibo principale del Panda, uno dei principali usi delle piante di bambù è come cibo. panda, in particolare, devono consumare 25-50 libbre di terreno in un giorno, solo per sopravvivere. Anche dopo aver consumato così tanto croccante gambo verde, i panda giganti sono letargici a causa della mancanza di valore nutritivo. Altri animali che masticano piante di bambù sono i panda rossi in Nepal e i lemuri di bambù in Madagascar.

 

 

Quando si tratta di germogli e germogli, anche una manciata di specie di bambù è commestibile per l’uomo. I germogli di bambù sono noti per i loro benefici per la salute. Ciò include perdita di peso, colesterolo equilibrato e proprietà antinfiammatorie. I germogli di bambù contengono anche elevate quantità di vitamine e fibre.

Tradizionalmente, questo alimento viene consumato nelle regioni del mondo in cui è originario di India, Cina, Giappone, Corea, Taiwan, Thailandia, Filippine, Indonesia e Nepal. In Giappone, il bambù è conosciuto come “Il re delle verdure della foresta”. Gli esseri umani possono consumare germogli di bambù in scatola o freschi. Se cucini germogli di bambù freschi, assicurati di farli bollire parzialmente o di metterli a bagno per una notte per rimuovere il  cianuro. Probabilmente è meglio diffidare di qualsiasi varietà in salamoia.

2. costruzione

Grazie alla sua forza e leggerezza combinate, il bambù è uno dei materiali da costruzione più utilizzati, in particolare nelle aree del mondo dove si trova in abbondanza.

Storicamente e oggi, è una risorsa importante per la costruzione di ponti, case, impalcature, cadute, pavimenti, tetti e altre strutture. Parte della sua popolarità è dovuta alla flessibilità della pianta: puoi piegarla, dividerla o modellarla secondo le tue esigenze. È importante trattare la pianta prima di usarla come materiale da costruzione per evitare marciumi e insetti.

 

Se hai in mente un progetto di costruzione, il bambù offre sicuramente alcuni vantaggi distinti. La sua elasticità è particolarmente importante nelle zone a rischio di terremoti. È resistente al fuoco. E poiché le sue fibre scorrono assialmente,  ha una  resistenza alla trazione maggiore dell’acciaio.

3. carburante

Rispetto al legno, il bambù ha alcuni aspetti positivi importanti da considerare. Poiché il bambù può crescere sui pendii e in altre aree dove sarebbe altrimenti impossibile coltivare alberi, consente alle comunità di fare un uso migliore dello spazio.

Ciò è particolarmente vero quando si osserva l’elevato tasso di crescita del bambù rispetto ad altre piante. I prodotti in bambù hanno un costo ecologico inferiore rispetto al legno duro e la resa del bambù per i biocarburanti è molto alta. È anche importante utilizzare il bambù come combustibile per sostenere le economie locali nei paesi meno sviluppati.

 

4. Tessili

È vero: un altro degli usi principali delle piante di bambù sono i tessuti. I produttori modellano le fibre in tessuto, filato e abbigliamento. È un materiale popolare nei negozi boutique nel mondo della moda. Ma non così in fretta: spesso un capo di abbigliamento è pubblicizzato come “prodotto di bambù” quando in realtà è rayon. Il rayon è fibre di cellulosa ricostituite. È un processo di produzione che è tossico e rilascia sostanze inquinanti nell’aria. Anche l’estrazione delle fibre di bambù richiede tempo e denaro. Non è la soluzione ecologica a cui molti rivenditori vorrebbero farvi credere.

Tuttavia, non disperare. Anche se i tessuti potrebbero non essere la risposta su vasta scala globale, ci sono modi per utilizzare i prodotti in bambù in modo sostenibile. Considera di usare spazzolini da denti in bambù invece di quelli in plastica. Puoi anche tenere le posate di bambù nella borsa ed evitare di sprecare utensili di plastica monouso durante il viaggio. Infine, il bambù è molto più sostenibile di prodotti come il legno duro e il cotone. Quando acquisti prodotti, fai una piccola ricerca per assicurarti che le tue scelte abbiano davvero un impatto positivo.

5. Arti culturali: scrittura, musica e arti marziali

Sebbene le arti possano non avere la stessa “utilità” tangibile di altre aree, il ruolo della letteratura, della musica, della danza e delle arti marziali ha svolto un ruolo incredibilmente importante nella continua evoluzione e comprensione dell’umanità. Non sorprende che queste tradizioni artistiche ed esplorazioni coinvolgano il bambù. Le foglie di bambù sono uno dei primi esempi di scrittura in Cina, pre-datazione della carta. In India, i  kalam  erano recinti ricavati dalla pianta. Viene spesso utilizzato nella costruzione di strumenti musicali come flauti, sonagli, tamburi e marimba. Questa pianta utile è un’arma nelle pratiche di arti marziali. È stato utilizzato per realizzare archi, bastoni, frecce e spade.

 

Piante di bambù in un mondo in riscaldamento

Gli scienziati prevedono che l’attuale habitat di bambù morirà completamente nei prossimi 50-100 anni a causa del riscaldamento globale. È probabile che questi habitat diventino inadatti alla sopravvivenza anche prima. È un’immagine davvero cupa, come spesso accade con le previsioni sui cambiamenti climatici.

Mentre altre aree possono essere adatte alla crescita del bambù, questo sarà probabilmente nelle aree in cui vivono gli esseri umani, non negli animali selvatici. Mammiferi come il panda gigante, con poca energia per adattarsi a causa della loro dieta, sono ad altissimo rischio di estinzione nonostante gli sforzi di conservazione globale per mantenere le loro popolazioni sane.

Tuttavia, non è un’impresa impossibile salvare gli ecosistemi di bambù. L’Accademia cinese delle scienze e la Rutgers University hanno pubblicato strategie di conservazione che potrebbero avere un impatto positivo.

Quando pensiamo agli usi importanti del bambù e ai modi in cui incorporiamo questa pianta nelle nostre vite, dobbiamo anche mettere in discussione le nostre abitudini di consumo e produzione. Da dove compriamo? Come possiamo raccogliere il bambù in modo sostenibile? Cosa posso fare e cosa posso farne senza? Queste domande sono cruciali se vogliamo costruire un futuro sostenibile.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *