Suggerimenti

20 tipi di farine, usi e proprietà nutritive

Le farine sono tante: difarina di frumento , di segale , di riso , di grano saraceno o saraceno , di pisello, di tapioca , di farro , di mais, di avena , di ceci , di lenticchie, di quinoa , di mandorle , di carruba , di miglio ….

In questo articolo ti porto informazioni sui tipi di farine, le loro proprietà nutritive e in quali ricette di cucina possono essere utilizzate.

Ma prima di tutto…

Cos’è la farina?

La farina è il risultato della macinazione del chicco di cereale , pseudocereale, frutta secca o legume . Le farine vengono utilizzate sia nella preparazione di ricette dolci che salate per preparare alimenti come pane, pasta, empanadas, biscotti, tortillas, muffin, pasta per pizza, besciamella e altre salse, biscotti, crepes e pancake, pastelle, focacce, porridge, torte , frittata spagnola, torte, frittelle…

In generale, in occidente, le farine di grano duro vengono utilizzate principalmente perché hanno un contenuto proteico più elevato (incluso il glutine) per realizzare pani e altre ricette come le torte in cui l’impasto deve lievitare e richiedono una certa elasticità e morbidezza. La farina di frumento sfusa o debole ha meno glutine e viene utilizzata principalmente per torte, pasticcini, come addensante e in genere da forno.

Le farine gluten – free sono particolarmente utilizzate in ricette come Panate, Addensanti, Biscotti, Crepes, ecc. Non richiedono molta morbidezza e non devono lievitare in forno.

All’interno di ogni tipologia di farina troviamo farine integrali e farine raffinate . I cereali integrali sono più nutrienti di quelli raffinati perché ottenuti dal chicco intero e quindi mantengono tutte le loro proprietà nutritive perché non ne è stata tolta alcuna parte.

Come sempre, consigliamo di utilizzare farine biologiche e prodotte localmente per garantirne la migliore qualità.

20 tipi di farine, usi e proprietà nutritive

Dato che sempre più persone, per allergie, intolleranze o per propria decisione, non consumano glutine, ho diviso le farine in due gruppi, quelle con glutine e quelle senza.

Farine con glutine

Farina di frumento : è la farina più usata in occidente e trova impiego in tutti i tipi di ricette, sia dolci che salate. Il grano fornisce minerali come magnesio, ferro, calcio, potassio, zinco o selenio; vitamine A, gruppo B ed E, fibre, carboidrati e proteine ​​vegetali. L’apporto di questi macro e micronutrienti è molto più basso nelle farine di frumento che sono state raffinate. Il germe di grano è anche noto per le sue proprietà nutritive e benefici per la salute.

Farina di segale : viene utilizzata principalmente nella preparazione di pani bassi, densi, crackers e può essere utilizzata da sola o in abbinamento alla farina di frumento se si vuole ottenere un pane che lievita di più. Conferisce una certa amarezza all’impasto, quindi non viene solitamente utilizzato in pasticceria a meno che il suo sapore non sia “mimetizzato”. La farina integrale di segale ha potassio, magnesio, fosforo, calcio, iodio, sodio, zinco e selenio, e vitamine E e gruppo B, carboidrati e fibre.

Farina di farro : è più facilmente digeribile della farina di frumento perché ha un contenuto di glutine inferiore. E sono proprio il glutine e le altre proteine ​​dei cereali che determinano in gran parte che l’impasto lievita e rimane più o meno soffice. Per questo motivo questo tipo di farine viene utilizzato principalmente per realizzare pani bassi, più compatti di quelli ottenuti con la farina di frumento. La farina integrale di farro apporta minerali come magnesio, potassio, sodio, calcio, fosforo, silicio, zinco e vitamine E, gruppo B, Omega 3 e 6 e fibre.

Farina d’ avena : è una farina molto buona soprattutto in pasticceria e che può essere utilizzata da sola se non abbiamo bisogno che l’impasto lieviti molto oppure possiamo aggiungere la farina di frumento se vogliamo fare dei pani spugnosi o delle torte. Ma anche la farina d’avena viene utilizzata per preparare porridge e ricette dolci come biscotti, crepes o muffin. La farina d’avena è un cereale molto nutriente e la sua farina integrale contiene vitamine del gruppo B ed E, minerali come magnesio, calcio, fosforo, zinco e cromo, acidi grassi essenziali, carboidrati e fibre.

Farina d’ orzo : si usa principalmente come addensante e per fare pani densi e meno soffici di quelli di frumento, anche se possiamo mescolare farina di frumento e d’orzo per ottenere pani più soffici e più alti. La farina d’orzo integrale è fonte di minerali come rame, zinco, potassio, fosforo, magnesio o calcio e di vitamine A, gruppo B e C. Ha un buon apporto di carboidrati e fibre.

Farine senza glutine

Farina di riso : in Giappone, ad esempio, viene utilizzata per la farina di questo cereale per la ricetta della tempura. È una farina leggera che viene utilizzata per impasti e per addensare principalmente salse e stufati, anche se mescolata ad altre farine, come quella di grano, può essere inserita in ricette per fare pane, dolci, ecc. La farina di riso integrale contiene fosforo, potassio, magnesio, calcio, iodio e selenio. Fornisce inoltre vitamine del gruppo B ed E, è anche fonte di carboidrati e il suo contenuto di fibre è piuttosto basso.

Farina di mais o mais : questo cereale viene utilizzato nella preparazione di tortillas, empanadillas o per addensare salse, zuppe e stufati. La farina di mais integrale contiene potassio, fosforo, magnesio, calcio, sodio, ferro, magnesio, rame e vitamine A, del gruppo B, K ed E. La farina di mais è fonte di energia, fibre e proteine ​​vegetali.

Grano saraceno o farina di grano saraceno : questo pseudocereale è molto utilizzato in alcune zone dell’Asia e dell’Europa orientale. Può essere inserito nella preparazione di salse o ricette dolci come i biscotti. Se fate il pane con la farina di grano saraceno sarà compatto e non lieviterà molto. Se vuoi che lieviti dovrai aggiungere della farina con glutine come quella di grano. La farina integrale di grano saraceno o grano saraceno è molto nutriente e facilmente digeribile, apportando: acidi grassi essenziali omega 3 e 6, vitamine del gruppo B, minerali come fosforo, potassio, magnesio, calcio, zinco, ferro o selenio, ha 9 aminoacidi essenziali , fibre e carboidrati.

Farina di piselli o piselli : una farina che darà un colore verde a quelle preparazioni in cui utilizziamo. Possiamo utilizzare la farina di piselli per addensare puree, stufati, per fare frittelle o crepes salate, pasta per pizza, gnocchi, cracker, ecc. La farina integrale di piselli è ricca di proteine ​​vegetali, fibre, calcio, ferro, magnesio, fosforo, zinco, vitamine A, C e del gruppo B. Oltre ad essere un legume, è più saziante delle farine di cereali.

Farina di fave : si ottiene da un altro legume molto nutriente e benefico per la salute, le fave. Può essere utilizzato nelle stesse ricette della farina di piselli, anche se non è così verde, darà anche un aspetto verdastro alla preparazione. La farina di fagioli integrali ha un grande contributo in proteine ​​vegetali, fibra alimentare, vitamine A, gruppo B, ferro, calcio, fosforo, potassio o calcio. Come nel caso di altri legumi, la farina di fagioli è più saziante della farina di cereali.

Farina di ceci : è molto usata nelle ricette indiane, e possiamo usare la farina di ceci principalmente nelle pastelle e per fare la frittata spagnola senza uova. Se ne sconsiglia l’uso nelle ricette dolci perché la farina ha un sapore di ceci, non funziona bene. Da buon legume è molto nutriente e più appagante delle farine di cereali. La farina di ceci integrale contiene vitamine del gruppo B, K, E e C, minerali importanti come fosforo, ferro, potassio, calcio o ferro. È anche una buona fonte di proteine ​​vegetali e fibre.

Farina di lenticchie : questa farina può essere utilizzata in ricette indiane come crepes o omelette di tipo pane e può anche essere usata per impastare. Essendo un legume è saziante e nutriente e si abbina molto bene a tutti i tipi di piatti salati. La farina integrale di lenticchie è facilmente digeribile e ci fornisce micronutrienti come le vitamine A, gruppo B e C, e minerali come magnesio, ferro o calcio. Contiene anche proteine ​​vegetali e fibre.

Farina di lino o semi di lino : questo tipo di farina viene utilizzata principalmente come sostituto di ricette a base di uova sia dolci (muffin, torte, biscotti, ecc.) che salate (pane, pastelle). Puoi preparare la farina di lino in casa macinando i semi. A proposito, ti consiglio di macinare solo i semi che utilizzerai perché sono ricchi di acidi grassi benefici e possono irrancidire se non vengono consumati in breve tempo. Il lino ha omega 3 e 6, vitamina E, gruppo B e C. È anche una fonte di minerali come selenio, zinco o potassio.

Farina di castagne : è molto buona nelle ricette di pane, per minestre dense e stufati, in salse come la besciamella, nelle focacce, nelle pappe, nei pan di spagna, ecc. Fornisce un aroma e un sapore molto piacevoli. La farina di castagne è un’ottima fonte di minerali e vitamine e andrà ad arricchire nutrizionalmente i piatti in cui la utilizziamo. Sono un’ottima fonte di fibre alimentari e proteine ​​vegetali, motivo per cui sono particolarmente utili per atleti, anziani e bambini.

Farina di mandorle : possiamo inserirla soprattutto nelle ricette dolci per addensare creme, porridge, ripieni, ecc. e si può aggiungere anche a ricette di pane a base di grano, lasciando un gradevole sapore e profumo. Le mandorle sono un tipo di noce che ha molti benefici per la salute. Sono nutrienti, soddisfacenti e possiamo macinarli in casa per preparare la farina di mandorle. Tra le proprietà della farina di mandorle possiamo evidenziare che sono ricche di minerali e vitamine, antiossidanti e acidi grassi essenziali.

Farina di manioca o manioca : si macina il tubero nutriente e si ottiene una farina con cui si possono produrre pani, addensare zuppe, salse, puree e stufati e la si può inserire in torte salate o quiche per rimpolpare il ripieno. La manioca ha un alto contenuto di vitamine A, gruppo B, C e K e in termini di minerali non è da meno, ha potassio, fosforo, magnesio, calcio e ferro.

Patate o farina di patate : come la manioca, la patata o la patata è un tubero ed è probabilmente la più consumata al mondo. La farina di patate può essere aggiunta a salse, puree o stufati per addensarli e dare loro maggiore consistenza. Fornisce un sapore e un aroma delicati per cui può essere utilizzato anche in ricette dolci. Le patate sono uno degli alimenti più soddisfacenti che esistano, sono ricche di vitamine e minerali e facilmente digeribili.

Farina chufa : e continuare con un altro tubero. La farina di Tigernut è ideale da aggiungere a ricette di pasticceria dolce che comprendono creme, ripieni per torte e torte, pan di spagna, ciambelle, pani dolci, ecc. Ha un sapore e un aroma molto piacevoli che si combinano molto bene con limone e cannella. Tigernut è anche molto saziante, ci fornisce fibra alimentare, è facile da digerire e possiamo farcela in casa macinandola da soli. È un’ottima fonte di proteine ​​vegetali di acidi grassi essenziali, vitamine e minerali.

Quinoa o farina di quinoa : questo pseudocereale ci fornisce gli 8 aminoacidi essenziali di cui un adulto ha bisogno, è ricco di minerali e vitamine, di proteine ​​vegetali, ha fibre ed è facilmente digeribile. Inoltre, la farina di quinoa può essere utilizzata sia in ricette dolci che salate e possiamo macinarne i grani a casa. Si usa fondamentalmente come addensante e può essere aggiunto per fare pani o impasti per arricchirli.

Farina di amaranto : è un altro pseudocereale da cui possiamo macinare i suoi chicchi e ottenere la farina di amaranto. Puoi usarlo nella preparazione di porridge, stufati, zuppe, ecc. per aggiungere più corpo. Questa farina è ricca di antiossidanti, vitamine, minerali e ci fornisce energia, proteine ​​vegetali e fibre. È facilmente digeribile e ben tollerato anche da persone dallo stomaco delicato.

.

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *