Suggerimenti

7 motivi importanti per piantare i semi del patrimonio culturale nel vostro giardino

Avete mai sentito il termine “semi di reliquia” e vi siete mai chiesti quale sia il problema? La verità è che anch’io provavo la stessa cosa.

Ma nel corso degli anni ho fatto ricerche e ho cominciato ad avere un sano rispetto per le piante e i semi dell’eredità. Ho anche guadagnato molto rispetto per coloro che lavorano per preservarli.

Coltivare piante del patrimonio è un ottimo modo per trasmettere l’eredità di una famiglia, di una comunità o di una cultura.

Se il giardinaggio non è solo un modo per raccogliere verdure fresche per voi, ma anche un modo per preservare le caratteristiche dei nostri antenati contadini, potreste essere interessati a saperne di più sulle reliquie.

Beh, siete fortunati, perché vi spiegherò cos’è un patrimonio, quali sono le vostre varietà preferite e perché potreste voler provare a coltivarle. Ecco cosa dovete sapere:

>


A proposito dei semi dell’eredità

Se si considera il termine “reliquia”, cosa le viene in mente? Per me, è la mia bisnonna. Quando ero piccola andavo a casa della mia bisnonna, dove aveva un vecchio cassettone di marmo appartenuto ai suoi genitori.

Nel cassetto in alto c’era un vecchio portafoglio nel quale ho messo un euro per lui. Anche se alcuni non ci pensano molto, la mia bisnonna è nata nel 1911. È sopravvissuta alla Grande Depressione, era la moglie di un contadino ed era molto intraprendente.

Credetemi, lei conosceva il valore dell’euro, ed è da lei che ho imparato l’importanza dell’euro. La vecchia cassettiera di marmo è ora nel mio soggiorno ed è certamente quello che considero un cimelio di famiglia.

Ho altri suoi oggetti, come un piatto di insalata di lusso che mi ha dato quando ero in terza media. Avevo quasi 90 anni e sapevo che non ci sarebbe stato il giorno del mio matrimonio. Me l’ha dato in anticipo come regalo di nozze.

Mi ha anche dato un vecchio baule. Quando ero giovane, ti sposavi e portavi il baule nella tua nuova casa e ti preparavi per iniziare a “prenderti cura della casa” (come diceva lei)

Sono tutti oggetti preziosi per me perché conosco la loro storia, quello che hanno significato per una donna straordinaria prima di me, e mi aiutano a ricordare coloro che sono venuti prima di me.

Le stesse idee sono all’origine dell’eredità. Perché un seme possa essere considerato una reliquia, deve avere almeno 50 anni.

Nella maggior parte dei casi, le varietà vegetali hanno dovuto essere sviluppate prima della seconda guerra mondiale.

Vi starete chiedendo perché è importante conservare i vecchi semi. Vi darò maggiori dettagli, ma per apprezzare queste varietà di piante, vi chiedo di considerare questi semi come un cimelio di famiglia.

La reliquia più preziosa può valere poco o molto in euro e centesimi di oggi.

Ma per voi vale molto, soprattutto per la sua origine. Tenete nascosta questa pepita nella vostra mente mentre parliamo dell’importanza dei semi dell’eredità.


Caratteristiche del seme dell’ereditarietà

I semi di reliquia sono affidabili come molte cose create in passato. I semi sono stati apertamente impollinati, il che significa che sono stati impollinati dal vento, dalle api o dalle mani umane.

Tuttavia, è necessario un grande sforzo per mantenere i semi dell’eredità vera e propria. Bisogna separarli dalle altre piante ibride per assicurarsi che non si incrocino.

Quando i semi dell’eredità sono conservati, producono caratteristiche simili a quelle delle loro piante madri. È possibile utilizzarli anno dopo anno e ottenere risultati coerenti.


Perché gli ibridi?

Vi chiederete perché la gente si è allontanata dal seme dell’eredità e ha iniziato a creare piante ibride.

Quando i semi della reliquia furono prodotti per la prima volta, non erano considerati reliquie. Sono stati sviluppati in un’epoca in cui i contadini sapevano coltivare le loro piante solo con pacciame e letame.

Inoltre, i contadini non avevano altra scelta se non quella di affrontare i parassiti e gli elementi lanciati loro addosso da Madre Natura.

Tuttavia, con l’ascesa dei tempi moderni, l’agricoltura commerciale ha preso il sopravvento. Questi agricoltori avevano bisogno di risultati coerenti indipendentemente dal clima o dai parassiti.

Avevano anche bisogno di piante che fossero attraenti per i loro clienti. Da queste idee sono nati gli ibridi. Ecco alcuni dei motivi per cui sono stati creati gli ibridi:

  • Sono più resistenti alle malattie
  • Produrre un raccolto più grande
  • Produrre frutta uniforme
  • Non ti verrà un livido così facilmente
  • Produrre un rendimento significativo nel primo anno
  • Tutti i frutti entrano contemporaneamente

Si tratta di vantaggi importanti, motivo per cui anche molti piccoli proprietari sono passati agli ibridi. Ma anche le reliquie hanno i loro vantaggi.


Buoni motivi per coltivare reliquie

Ammettiamolo, le reliquie hanno difficoltà a stare al passo con gli ibridi. Non sono così pratici, non producono frutta che abbia lo stesso aspetto di quella che si trova sullo scaffale del negozio di alimentari, e potrebbero non produrre tanto quanto gli ibridi.

Tuttavia, hanno ancora molti ottimi punti a loro favore. Ecco perché potreste prendere in considerazione la coltivazione di reliquie nel vostro giardino:


1. migliore per l’inscatolamento

Sono stati creati degli ibridi per garantire che le piante producano il loro raccolto in modo rapido ed efficiente per portare i prodotti sugli scaffali dei negozi di alimentari.

Tenete presente che quando le reliquie crescevano regolarmente, la maggior parte di esse non andava al supermercato. I contadini e i coltivatori si sono tenuti il loro cibo.

Se sei un appassionato di conserve, potresti preferire le piante del patrimonio perché non tutti i prodotti vengono introdotti contemporaneamente. In questo modo, la vostra cucina non è inondata di cibo da conservare tutto in una volta.


2. gusto migliore

È una questione di opinioni, ma molti dicono che le piante del patrimonio hanno un sapore migliore degli ibridi.

Anche in questo caso, dovreste coltivarli voi stessi per vedere se siete d’accordo, ma credo che dovreste essere d’accordo.

A mio parere, non c’è paragone con un pomodoro da cimelio coltivato localmente. Sembra di tornare indietro nel tempo.


3. mantenere in vita la genetica

In caso non l’abbiate notato, sono un po’ sentimentale. Mi piace studiare come vivevano i miei antenati e apprezzo il duro lavoro che facevano ogni giorno per sopravvivere.

Molti altri condividono lo stesso apprezzamento, e la gente odia vedere la genetica delle vecchie varietà vegetali scomparire a causa delle tecniche moderne.

Ecco perché molte persone coltivano piante del patrimonio per garantire che questa parte di storia non vada perduta.


4. Altri nutrienti

Non c’è da stupirsi che ora stiamo imparando che le piante ibride non sono così nutrienti come le piante del patrimonio. Il motivo è che quando una pianta produce troppo velocemente, il frutto non ha il tempo di creare tutte le sostanze nutritive.

Tuttavia, quando una pianta può crescere a un ritmo più lento e produrre sporadicamente, i frutti della pianta hanno il potenziale di creare più sostanze nutritive che si trovano negli alimenti che mangiamo.


5. Creare piante naturalmente resistenti

Molte persone si sono rivolte agli ibridi perché sono più facili da coltivare. Sono resistenti alle malattie e possono resistere a diverse condizioni climatiche meglio di molte reliquie.

In cambio, le persone hanno trovato con loro un successo maggiore e più facile.

Tuttavia, è possibile coltivare piante heritage e salvare i semi solo da piante che sono state più resistenti ai parassiti e alle intemperie.

Così facendo, si crea una linea di piante che crescono meglio nella vostra zona. Ci vuole più tempo per crescere, ma è possibile.


6. Più economico da acquistare

I semi del patrimonio sono più economici da acquistare rispetto agli ibridi. La maggior parte delle persone preferisce semi più facili da coltivare, il che significa che gli ibridi hanno ora un prezzo più alto.

Ma se siete disposti a fare uno sforzo in più per mantenere le reliquie in salute e non vi preoccupate del fatto che il cibo arriva in tempi diversi e in forme diverse, questo può essere il modo più economico per fare giardinaggio.


7. Un pezzo di storia

Infine, dovreste considerare la possibilità di coltivare semi di reliquia, mentre mantenete viva la storia. Alcuni semi di reliquia sono presenti nelle comunità da generazioni.

Uno dei grandi vantaggi del lavoro di mio marito è che incontra molte persone interessanti. Non so dirvi quanti semi di reliquia ci sono stati dati dai contadini locali della nostra comunità che amano incontrare una generazione ancora più giovane interessata a mantenere vivo il loro sogno.

Quando pianto questi semi ogni anno, li apprezzo soprattutto perché so che fanno parte di una famiglia che pianto nel mio giardino per produrre per la mia famiglia. Sono grato per questo e ringrazio la famiglia per la sua dedizione ad avere semi da trasmettere.


Famose varietà di pomodori antichi

Quando ho iniziato a pensare alle piante in famiglia, il mio primo pensiero è stato per i pomodori. Volevo condividere con voi alcune vecchie varietà comuni di pomodori che potreste voler provare nel vostro giardino:

  • Vino da brandy
  • Strisce di cioccolato
  • Amana Orange
  • Ciliegia nera
  • Cioccolato Cherokee

Ora sapete cos’è un seme del patrimonio, perché dovreste considerare la possibilità di coltivarlo nel vostro giardino e perché sono stati creati gli ibridi. Spero che queste informazioni vi aiutino a decidere quali sono i semi migliori per il vostro giardino e più interessanti anche per voi.

Se vi piace coltivare un giardino di reliquie, abbiamo già esaminato le migliori aziende di sementi di reliquie per darvi un vantaggio.

Ma ora mi piacerebbe sentirti. Coltivate piante del patrimonio? Come l’hai vissuto? Li consigliate ad altri giardinieri?

Siamo lieti di sentirla. Lasciateci i vostri commenti nello spazio sottostante.

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *