Suggerimenti

7 verdure e verdure che puoi coltivare quest’estate nel tuo orto biologico

Se vuoi iniziare nel giardinaggio biologico o vuoi coltivare altre verdure e nuove verdure nel tuo giardino, vai avanti e fallo ora! Gustalo a tavola e sfrutta le proprietà nutritive delle verdure a foglia verde e degli ortaggi del tuo orto biologico.

Ti mostreremo alcune verdure a foglia verde e verdure a crescita rapida che puoi coltivare e raccogliere in pochissimo tempo: spinaci, fagiolini, ravanelli, lattuga, barbabietole, rucola e carote.

Altri consigli per il tuo orto nella sezione Agricoltura Biologica

Ortaggi e verdure che puoi coltivare in estate

Coltivazione di spinaci

Di facile coltivazione, gli spinaci sono un ortaggio a foglia verde che possiamo utilizzare in molte ricette di cucina, compresi i frullati verdi .

Seminare i semi di spinaci lasciando circa 20 cm tra pianta e pianta. Lascia questa distanza anche se pianti in vasi, fioriere o coltiva i tavoli.

Cerca di non mettere gli spinaci in pieno sole, perché è sensibile alle alte temperature e se non hai ombra parziale durante il giorno il caldo in eccesso farà scempio degli spinaci.

Durante le prime fasi di crescita la pianta necessita di un maggior apporto di acqua, poi le distanziamo un po’ e ne riduciamo la quantità.

In un periodo di 35-40 giorni puoi iniziare a raccogliere le foglie di spinaci.

Maggiori informazioni sulla coltivazione degli spinaci e sulle proprietà nutrizionali degli spinaci .

La coltivazione di fagiolini, fagioli o fagioli

Quando pianti i fagiolini, lascia uno spazio tra pianta e pianta di 40 cm. Se hai intenzione di coltivare fagiolini in vaso, dovrebbero essere profondi almeno 12 pollici.

Posizionare preferibilmente questa pianta in un luogo soleggiato perché hanno bisogno di pieno sole, e se le coltiviamo all’ombra non si svilupperanno come dovrebbero e saranno più soggette a parassiti e malattie.

Le piante di fagioli o fagioli dovrebbero essere protette da forti venti e correnti che possono dividere i rami e persino danneggiare lo stelo della pianta.

Una caratteristica della coltivazione dei fagiolini o fagiolini è il tutorado . Essendo una pianta rampicante, dobbiamo custodirla per favorirne lo sviluppo e ridurre i problemi futuri.

Maggiori informazioni sulla coltivazione dei fagiolini .

La coltivazione dei ravanelli

Quando semini i semi dei ravanelli, lascia uno spazio tra seme e seme di circa 7 cm.

I ravanelli avranno bisogno di un terriccio ricco di sostanza organica e che mantenga costantemente un certo grado di umidità.

Se hai intenzione di coltivare i ravanelli in vaso, assicurati che siano profondi almeno 20 cm.

Metti i ravanelli in un luogo che riceve pieno sole, sebbene questo ortaggio tolleri anche la mezz’ombra.

Innaffia preferibilmente di notte, cerca di non esagerare con l’acqua in modo che la terra non si allaghi.

In circa 20-25 giorni dopo la semina raccoglierete già i vostri ravanelli biologici.

Scopri le proprietà nutritive dei ravanelli .

lattuga in crescita

La lattuga è una delle verdure a foglia verde che consumiamo di più. Ci sono anche una moltitudine di varietà diverse, quindi possiamo piantarne molte per variare le nostre insalate, frullati verdi, ecc.

La sera prima della semina, innaffia generosamente il luogo dove andrai a seminare i semi di lattuga.

Se hai intenzione di coltivare lattughe in pieno sole, nelle ore più calde della giornata dovresti fornire loro un po’ di ombra, perché troppo sole può essere dannoso.

Puoi lasciare alcune lattughe da spigolare e ottenere così semi di lattuga per future piantagioni.

Mantenere un buon livello di irrigazione per tutta la coltura, evitando pozzanghere, ma che il terreno abbia sempre un po’ di umidità.

Semina in più fasi in modo da poter raccogliere la lattuga per le settimane successive.

A seconda della varietà (se si tratta di cogollada, a foglia sfusa, romana, ecc.) in circa 60 giorni potrete già gustare la lattuga biologica nelle vostre insalate.

Scopri di più sulla coltivazione della lattuga e anche sulle proprietà nutritive della lattuga .

La coltivazione della barbabietola o barbabietola

La barbabietola o barbabietola è una coltura relativamente facile, la difficoltà maggiore potrebbe essere quella di far germogliare i semi. Se li lasci in ammollo la notte prima della semina, avrai maggiori possibilità che germoglino.

Seminare i semi a circa 12 pollici di distanza.

Il terreno o terreno di coltura deve essere ricco di sostanza organica e avere un buon drenaggio, per evitare che si accumuli acqua e che la barbabietola possa marcire. Ecco perché è importante non esagerare con i rischi.

Coltiva questo ortaggio in un luogo in cui possa ricevere il sole diretto, perché ne ha bisogno per poter crescere completamente.

A seconda della varietà e delle condizioni di crescita, in un periodo di circa 9-10 settimane puoi già raccogliere le tue barbabietole.

Leggi di più sulla coltivazione delle barbabietole o barbabietola e anche sulle proprietà nutritive delle barbabietole .

La coltivazione della rucola

La rucola è una verdura a foglia verde molto benefica per la salute e vale la pena coltivarla nel nostro orto.

Quando semini i semi della rucola, assicurati che siano a circa 20-25 ºC, altrimenti sarà difficile per loro germinare.

Lascia circa 30 cm per ogni pianta, sia che la pianti direttamente nel terreno o in vaso o che coltivi i tavoli.

La rucola necessita di terreni ben aerati e sciolti, con un buon drenaggio dell’acqua.

Se mettiamo la rucola in un luogo con molte ore di sole, le sue foglie potrebbero essere più amare. Ti consiglierei di metterlo in un luogo con mezz’ombra o parziale.

In sole 4 o 5 settimane raccoglierete già la rucola. Approfitta!

Leggi di più su come coltivare la rucola e anche sulle proprietà nutritive della rucola .

Coltivazione di carote

Quando semini, lascia uno spazio di 10-15 cm per ogni pianta.

Se hai intenzione di coltivare le carote in vaso o su un tavolo di coltivazione, assicurati che abbiano una profondità minima di 30 cm. Inoltre, per le colture in contenitore, puoi scegliere varietà più corte di carote.

Metti le carote in un luogo ombreggiato, evita di stare in pieno sole, soprattutto durante le ore più calde della giornata.

Il terreno coltivato deve essere un po’ sciolto e capace di trattenere bene l’acqua.

Le carote hanno bisogno di annaffiature regolari e se mancano di acqua possono rompersi.

A seconda della varietà che hai deciso di coltivare, avrai le tue carote pronte per essere raccolte in circa 70-110 giorni

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *