Suggerimenti

8 linee guida importanti per coltivare lattuga biologica

Se hai intenzione di piantare la lattuga (in vaso o direttamente nel terreno), assicurati di mantenere sempre un punto di umidità in modo che cresca correttamente e raccolga lattughe sane e deliziose. Le lattughe sono una delle colture più diffuse sia nell’orto urbano che in campo, poiché questo tipo di coltura è molto diffuso.

Scopri alcune strategie che ti aiuteranno a rendere le tue lattughe più croccanti, fresche, gustose e salutari.

8 linee guida importanti per coltivare lattuga biologica

1.- Posizione

Quando vai a piantare le lattughe, cercale in un luogo dove ricevano abbastanza luce, anche se durante i giorni più caldi dell’anno dobbiamo fornire una sorta di ombra per evitare che le foglie di lattuga siano troppo amare. Un’opzione è piantarla vicino a piante rampicanti o frondose che offrono una sorta di ombra nelle ore più calde. Un altro fatto da tenere in considerazione è che le lattughe germogliano a causa del calore in eccesso, cosa benefica nel caso in cui si voglia ottenere più semi da coltivare o salvare, ma che renderà la lattuga non più così buona da mangiare. Le temperature ottimali, in generale, dovrebbero essere intorno ai 14-21 ºC (supporta le basse temperature meglio di quelle alte).

2.- Preparare la terra

Per preparare le piantine o piantine di lattuga potete preparare un buon terriccio mettendo alla base uno strato di sabbia, poi due di compost organico o di lombrichi e infine tre di terriccio. Tutti gli strati devono essere ben aerati, soffici, evitando di comprimerli e schiacciarli perché ostacolerebbe lo sviluppo del seme e delle sue radici.

3.- Semina

La sera prima, lascia i semi nell’acqua in un luogo buio. Quando hai le piantine pronte, scola i semi e inserisci ogni seme nella terra a una profondità non superiore al doppio delle dimensioni dei semi. È importante non premere la terra una volta introdotto il seme, basta mettere un po’ di terra per coprire il seme ma senza pressare. Mantieni il terreno della piantina sempre umido (non bagnato). Per questo, la cosa migliore è che le piantine abbiano dei buchi alla base e le metteremo in vaschette con acqua in modo che venga assorbita a poco a poco. .

4.- Trapianto

Quando le piantine raggiungono circa 10 cm di altezza, puoi trapiantarle nel loro posto finale. Lascia circa 30 cm tra lattuga e lattuga (questa distanza può variare a seconda della varietà di lattuga che coltivi), se le lattughe sono troppo vicine tra loro non cresceranno bene. La notte prima del trapianto, innaffia moderatamente l’area e lascia il terreno arioso e spugnoso. Il giorno dopo, nel pomeriggio, passa con cura le piantine, annaffia ancora un po’ e osserva la loro progressione nei giorni successivi.

5.- Irrigazione

È molto importante mantenere le lattughe ben idratate durante la loro crescita. Se la pioggia non basta, bisognerà annaffiare in modo che non abbiano problemi per mancanza d’acqua. Sia nei frutteti in campo che in vaso puoi mettere un’irrigazione a goccia che ti aiuterà a risparmiare acqua e a mantenere un’umidità costante. Tieni presente che le colture in vaso tendono ad asciugarsi prima di quelle direttamente nel terreno.

6.- Piantagione sfalsata

Dal momento in cui semini il seme di lattuga fino alla raccolta, occorrono dai 50 ai 60 giorni (a seconda delle varietà). Conoscendo il tempo di sviluppo della lattuga, puoi programmare le piantagioni per avere lattuga più a lungo.

7.- Rotazione delle colture

Quando pianti la lattuga per la seconda volta, non farlo nello stesso posto. Fallo dove hai precedentemente coltivato legumi (piselli o piselli, fagioli, ecc.), ortaggi a radice (barbabietole, carote, ecc.) o frutta (pomodoro, peperone, ecc.). Come altre colture a foglia verde, la lattuga è un ortaggio con un fabbisogno nutritivo medio, quindi dobbiamo fornire un compost o humus ogni due anni. Dopo le lattughe puoi coltivare aglio, porri, cipolle, patate o cavoli nello stesso posto.

8.- Parassiti e malattie

Uno dei parassiti più comuni sono le lumache e le lumache ( qui puoi vedere come combatterle in modo ecologico). Funghi come l’oidio, l’oidio o la botrite possono comparire anche quando c’è una combinazione di umidità eccessiva e temperature elevate. Mosca bianca e afidi possono causare danni alle colture di lattuga, evitare e combattere questi parassiti con i metodi ecologici che puoi trovare qui .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *