Suggerimenti

Arbusti per recinti vivi

La tutela della privacy e la promozione della sicurezza domestica è fondamentale quando si dispone di una di quelle case con giardino in cui è necessario delimitare il proprio territorio rispetto al resto dello spazio comune. Per questo hai diverse opzioni come posizionare muri e recinzioni, anche se nessuna come le recinzioni per fornire un aspetto più affascinante e naturale al tuo giardino.

Ti piacerebbe goderti una bella recinzione nel tuo giardino? Ecco alcuni consigli oltre al nome degli esemplari migliori per realizzarlo.

Cosa sono le recinzioni e le loro caratteristiche

Nel caso in cui non sei ancora chiaro, una recinzione è una fila continua di cespugli che mira a segnare un limite sulla nostra terra o fungere da cortina di vento che protegge la nostra casa da essa.

Quando si pensa alla realizzazione di questa parete naturale, è fondamentale fare una previsione che tenga conto delle caratteristiche di ogni specie al di là del suo aspetto estetico: se sarà verde tutto l’anno, se è troppo alto o basso per quello che ci serve, cosa esigenze che hanno (irrigazione, drenaggio, sole, ecc.) o se almeno resistono alle condizioni dell’ambiente che forniamo, tra le tante altre cose.

Altri aspetti da considerare

È particolarmente importante considerare l’altezza degli esemplari sia nella prima fase che quando vengono sviluppati, poiché devono adattarsi alle proprie esigenze. Inoltre, se vuoi combinare più specie, potresti non essere interessato a che abbiano altezze troppo diverse.

Alcune delle specie più comuni per questo tipo di spazio sono la Nandina, l’Oleandro, l’Azarero, l’Immortelle, l’Agracejo, il Bosso, la Duranta, la Cannella, l’Alloro o il Privet, tra molte altre.

Se desideri leggere altri articoli simili a Arbusti per recinzioni vive, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.