Suggerimenti

Coltivare Radicchio o Radicchio in Orto: Guida Completa

Ciao a tutti agrohuerter! Oggi vi parleremo di come coltivare il radicchio rosso o il radicchio nei vostri giardini. Vedremo passo dopo passo come seminare, curare il raccolto, parassiti e malattie, raccogliere, ecc. Inoltre, dobbiamo sapere che esistono molte altre varietà di cicoria che vedremo nel corso dell’articolo.

Cos’è il radicchio o radicchio rosso?

Radichhio, radicchio italiano, radicchio rosso ,… All’inizio il nome potrebbe sembrarci un po’ strano. Tuttavia, la maggior parte di noi ha visto il radicchio rosso o il radicchio nei mercati.

Il suo nome scientifico è Cichorium intybus var. foliosum. È una varietà di cicoria nota per avere foglie viola con venature bianche. Ha la forma di un bocciolo compatto e appartiene alla famiglia delle Asteraceae (dette anche composte).

Questa coltura è molto conosciuta in Italia , dove in diverse città come Treviso, Verona o Chioggia è classificata come prodotti a denominazione di origine geografica protetta.

Chi di voi, invece, avrà assaggiato la cicoria avrà riscontrato che il sapore di queste foglie è piuttosto amaro .

Benefici del radicchio rosso

Il radicchio rosso, oltre alle sue caratteristiche culinarie, è stato utilizzato per scopi medicinali fin dal Medioevo . Ad esempio: migliora la funzionalità epatica, è disintossicante, depurativa, cicatrizzante, sedativa, diuretica, ecc.

Spicca la presenza di provitamina A, vitamine del gruppo B e minerali come potassio, calcio o magnesio.

Ricette con radicchio rosso o radicchio

Senza dubbio, la ricetta più ripetuta per il radicchio rosso sono le insalate. E come sai, possiamo fare insalate di tutti i tipi: con pomodori, formaggio, noci, pepe, cipolla, frutta, ecc.

Tuttavia, oltre all’utilizzo del radicchio nelle insalate possiamo realizzare altri tipi di ricette come:

  • Risotto radicchio e pancetta
  • Tagliatelle al radicchio, salsa di nocciole e miele
  • Cicoria alla griglia con gamberi

Come coltivare il radicchio o il radicchio passo dopo passo

Una volta che sapremo qualcosa in più sul radicchio o radicchio rosso , impareremo a coltivarlo (e ad aggiungere un tocco di colore) nei nostri orti con questi semplici accorgimenti. Inizieremo con la semina e continueremo con i diversi compiti del raccolto fino a raggiungere il suo raccolto. Eccoci qui!

Lavorare prima della semina

Per ottenere delle cicorie come quelle che vediamo in foto è molto importante seguire bene tutti i passaggi. Pertanto, prima della semina è fondamentale preparare bene il terreno. Per fare ciò, è importante rompere la “suola” per evitare future inondazioni sbriciolando bene il terreno.

Inoltre possiamo aggiungere concime organico e humus di lombrico per favorire il substrato e il successivo sviluppo della coltura.

Semina radicchio rosso

La semina può essere effettuata direttamente in giardino o previamente in semenzaio . Il vantaggio della semina in semenzaio è quello di ottenere una maggiore uniformità nella coltivazione in seguito. Inoltre, la quantità di semi utilizzati è molto inferiore.

Se invece decidiamo di seminare direttamente in giardino, perderemo uniformità ma sarà meno laborioso. Quindi scegli tu.

La semina diretta verrà effettuata su creste a 0,8 metri di distanza, ponendo file di seme distanziate di circa 30-40 centimetri . Dopo la semina non dobbiamo dimenticare di applicare una piccola annaffiatura sopra.

La germinazione avviene normalmente tra 5 e 10 giorni dopo. Il ciclo colturale del radicchio è generalmente di 70-110 giorni a seconda della varietà e si coltiva prevalentemente in primavera e autunno .

Clima e suolo

Il radicchio si adatta molto bene al clima mediterraneo e alle sue temperature miti.

Allo stesso modo, tende ad adattarsi abbastanza bene a tutti i tipi di terreno. Tuttavia, il suo terreno preferito è un terreno argilloso, fertile, fresco, permeabile con un pH leggermente acido .

Irrigazione

Questa coltura non necessita di annaffiature eccessive, tuttavia è importante mantenere il terreno umido senza ristagni d’acqua.

Raccolto di radicchio rosso

La raccolta o raccolta del radicchio sarà effettuata quando la coltura avrà raggiunto le dimensioni e la compattezza adeguate. Bisogna fare attenzione, perché se lasciamo il raccolto per molti più giorni in giardino, le foglie diventeranno sempre più amare.

Se abbiamo molte cicorie piantate, è molto probabile che la raccolta sia scaglionata poiché il germoglio non si forma in modo uniforme in tutte.

Parassiti e malattie del radicchio rosso

Tra i parassiti e le malattie che possono colpire maggiormente questa coltura ci sono:

  • afidi
  • ciambella nera
  • bruchi
  • Muffa
  • botrite
  • Sclerotinia
  • Prematura a fiorire

Associazioni di cicoria con altre colture

Le colture a cui si può associare il radicchio rosso sono:

  • Broccoli
  • Cavolo
  • Cavolo
  • Cavolfiore

Altre varietà di cicoria

Oltre al radicchio rosso o radicchio, esistono molte altre varietà di radicchio . Innanzitutto bisogna distinguere tra varietà selvatiche e coltivate.

Tra le varietà coltivate, oltre al radicchio troviamo:

  • Il pan di zucchero , chiamato anche “scarola” o “cavolo”, è molto simile alla lattuga romana.
  • indivia belga (witlof)
  • Radice di cicoria ( Cichorium intybus var. Sativum). Questa varietà è molto curiosa perché la radice viene tostata, macinata e macinata per essere successivamente aggiunta al caffè. Nei periodi di crisi o di scarsità questa coltura veniva utilizzata mischiata al caffè. È meno dolce dello zucchero ma può essere utilizzato anche come dolcificante.

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdere altre colture da giardino come: m

  • Guida completa alla coltivazione del romanescu, un raccolto magico?
  • Come coltivare la valeriana: tutto quello che c’è da sapere

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *