Suggerimenti

Come recuperare le siepi secche

Le siepi secche sono una delle peggiori preoccupazioni sia degli appassionati di giardinaggio che di coloro che vi si dedicano professionalmente. Ci sono poche cose che fanno sembrare un giardino così trascurato come la doratura delle conifere. Perché sappiamo tutti quanto può essere difficile rimuovere una siepe secca per sostituirla, poiché le sue radici tendono a diffondersi un po’. Per fortuna non sempre l’imbrunimento delle siepi è definitivo; infatti, nella maggior parte dei casi è possibile recuperarli.

Se vuoi che il tuo giardino torni in salute restituendo il verde alle tue siepi, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde, in cui vedremo come recuperare le siepi secche, analizzando quale tipo di trattamento per le siepi secche è necessario in ogni occasione.

Siepi asciutte a causa di allagamenti

È comune pensare che una pianta debole o che sembra iniziare a seccarsi abbia bisogno di più acqua, e uno dei peggiori errori che si possono fare in questo caso è quello di annaffiarla eccessivamente. Quando gli spazi aerei del substrato sono completamente pieni d’acqua, le radici non hanno accesso all’ossigeno di cui hanno bisogno e la pianta soffoca irrimediabilmente. Quando ciò accade, le radici perdono la capacità di assorbire acqua e sostanze nutritive e le foglie iniziano a ingiallire per la mancanza di queste.

La causa delle radici che soffrono di ristagno idrico non deve necessariamente essere un’irrigazione eccessiva. Può darsi che il terreno sia troppo argilloso e pesante e non abbia la capacità di drenare l’acqua correttamente, o semplicemente che la buca non sia stata realizzata correttamente e accumuli acqua in alcuni punti. Allo stesso modo un terreno irregolare, in pendenza o con buche, causerà un accumulo prevalentemente di acqua piovana e irrigua in alcuni punti, questi essendo suscettibili di allagamento.

Siepi asciutte per mancanza di irrigazione

Ovviamente la mancanza di acqua può essere anche causa di ingiallimento degli alberi secchi, soprattutto se si verifica durante i mesi più caldi, quando le piante sono esposte a un sole intenso.

Nonostante ciò che la gente tende a pensare, questo problema è molto più facile da risolvere rispetto a un’irrigazione eccessiva, poiché il danno subito da una pianta secca è più facile da recuperare rispetto a quello di una pianta impregnata d’acqua.

Siepi secche per mancanza di magnesio

Un’altra delle cause più comuni di ingiallimento nelle conifere è la carenza di magnesio, elemento essenziale nella nutrizione delle piante. Se il disseccamento si nota dapprima all’apice delle foglie, e da lì progredisce verso il centro della pianta, è certo che il problema è proprio questo.

La cosa buona è che non ci troveremo di fronte a una delle malattie delle siepi o cose del genere, ma semplicemente a una carenza nutrizionale che è molto facile da risolvere.

Siepi di funghi secchi

Uno dei principali problemi associati alle inondazioni è che tende a fornire un ambiente ideale per i funghi per attaccare la siepe, poiché sono soddisfatte le condizioni di umidità in eccesso di cui hanno bisogno. Può anche capitare che la vostra siepe venga attaccata da funghi anche se il terreno ha un buon drenaggio e non si annaffia eccessivamente, soprattutto in climi umidi e periodi moderatamente caldi, che sono ciò che ne favorisce la crescita.

Inoltre, molti funghi possono interessare non solo le siepi, ma molte altre colture in giardino, quindi sarà necessario agire rapidamente. Se vedi delle macchie bianche o grigie sulle foglie o sui rami della tua siepe, agisci il prima possibile usando un fungicida per siepi. Se l’area interessata o da trattare è piccola, si può utilizzare un fungicida biologico fatto in casa, come un fungicida con il latte, molto efficace e senza ricorrere a prodotti chimici.

Un altro segno di attacco fungino sono le sacche di resina che si verificano in alcune ferite da potatura di siepi, il che significa che il fungo è penetrato lì. Se la resina e i tessuti nell’area diventano marroni o rossastri, è il fungo Seridium. In questo caso può essere necessario ricorrere a fungicidi specifici.

Come ravvivare le siepi secche

Il recupero di un cipresso secco, o di un altro tipo di siepe che si sta prosciugando, è possibile se si seguono le seguenti indicazioni:

  • Non esagerare con l’acqua, lasciare asciugare leggermente il supporto prima di farlo.
  • Fertilizzare la siepe regolarmente, anche quando non è malata.
  • Verifica che le tue siepi abbiano un substrato di qualità, ricco di sostanze nutritive, aerato e con un buon drenaggio.
  • Fornisce fosfato di potassio contro l’attacco dei funghi, un tipo di fertilizzante che rafforza le difese della pianta.
  • Disinfetta sempre gli attrezzi prima e dopo ogni potatura e su ogni pianta, in modo da non diffondere inconsapevolmente malattie tra di loro. Non lasciare i resti a terra oa contatto con altre siepi.
  • Se hai dovuto tirare fuori la siepe, non utilizzare il terreno in cui si trovava: i funghi più pericolosi rimangono nelle radici e nel terreno.
  • Applicare fungicidi fatti in casa o commerciali per eliminare i funghi. Se sai quale specie di fungo sta attaccando in modo specifico, non esitare a cercare un fungicida specifico, poiché sarà più efficace e veloce.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come recuperare le siepi secche, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.