Suggerimenti

Latte per piante: benefici e come usarlo

Il latte è uno di quei prodotti che non manca in nessun frigorifero o dispensa. Praticamente a tutti piace accompagnato al cacao, al caffè, al tè o anche da solo, ma il latte ha molto da offrire anche oltre il regno animale, in quanto è un ottimo alleato nella cura delle vostre piante. Se vuoi sapere quali sono i suoi benefici e come utilizzare il latte per le piante del tuo giardino, frutteto o casa, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde.

Come usare il latte per le piante

Il latte ha un gran numero di usi per la coltivazione delle piante, dall’uso del fungicida con il latte, alla sua utilità come fertilizzante naturale, attraverso il trattamento di altri tipi di malattie e parassiti.

Sappiamo però che il latte è un bene prezioso, quindi non preoccupatevi: non è detto che stiate acquistando latte espressamente per l’utilizzo nei vostri impianti, perché la buona notizia è che il latte scaduto, che non è più adatto al consumo, rimane ugualmente utile per le piante. In questo modo potrai sfruttare quel cartone o bottiglia di latte la cui data di scadenza è scaduta e non dovrai sprecarlo buttandolo via: un’alternativa ecologica per mettere a frutto quel prezioso latte e, al allo stesso tempo, dai salute ai tuoi amati compagni vegetali. In tutti questi casi si consiglia di mantenere il latte freddo, e per questi usi non importa se è intero o scremato, così come se contenga o meno lattosio: funzionano tutti allo stesso modo.

La cosa più importante è che non si eccedano le quantità di latte da utilizzare in nessuno dei casi poiché nel giardinaggio di più non è sempre meglio. Se usi troppo latte, potresti causare ostruzioni o ostruzioni nei sistemi della pianta, oltre a cattivo odore dovuto all’eccesso di lattosio degradato. In definitiva, un eccesso molto marcato annullerebbe i benefici della sostanza, con conseguenti danni alla pianta.

latte come fungicida

Il latte è un ottimo fungicida naturale, essendo quindi uno dei migliori rimedi ecologici per trattare un’ampia varietà di funghi sulle vostre piante, mantenendo la coltivazione rigorosamente biologica e senza la necessità di ricorrere a prodotti chimici artificiali di alcun tipo.

È particolarmente efficace contro l’ oidio, una delle malattie fungine più dannose e comuni. Le sue spore sono naturalmente un po’ ovunque, diffuse dalla pioggia, dal vento e dagli animali. Fortunatamente, il latte ha dimostrato di essere un fungicida efficace contro di esso quanto le sostanze chimiche sintetiche e lo zolfo, quindi puoi trattare l’oidio sulle tue piante in modo economico e naturale usando il latte.

Per preparare un fungicida fatto in casa con il latte, attenersi alla seguente procedura:

  1. Versare 10 parti di acqua in 1 parte di latte in un flacone spray.
  2. Spruzza le tue piante circa ogni 2 settimane, prestando attenzione sia al dorso che alla parte inferiore delle foglie, nonché agli steli e ai frutti.
  3. A questa concentrazione il fungicida del latte è un buon metodo preventivo, mentre se le vostre piante sono già state infettate, vi consigliamo di utilizzare una concentrazione di latte più alta e di irrorare le piante quotidianamente per tre giorni di seguito.

È anche un ottimo trattamento contro il fungo chiamato Diplocarpon rosae, noto per causare le caratteristiche macchie nere sulle piante della famiglia delle rose. La lattoferrina contenuta nel latte è in questi casi un battericida e fungicida di prim’ordine e sarà sufficiente un’irrorazione settimanale di latte sciolto in proporzione di 1 parte di latte ogni 2 parti di acqua.

Se le tue piante hanno problemi con i funghi, oltre all’uso del latte ci sono altre opzioni. Qui vi mostriamo diversi fungicidi fatti in casa per le piante.

Latte come disinfettante per attrezzi da giardino

Sebbene l’opzione migliore per disinfettare gli attrezzi da potatura sia sempre l’alcol o un preparato equivalente, potresti trovarti nella situazione di non avere un disinfettante per i tuoi attrezzi quando ne hai bisogno.

La potatura senza disinfettare è molto pericolosa per le vostre piante e può portare a veri e propri disastri, quindi una soluzione alternativa è quella di pulire gli attrezzi che volete disinfettare con il latte. Questo ha la capacità di agire come disinfettante e, come abbiamo già detto, come fungicida, quindi ti aiuterà a prevenire la diffusione involontaria di malattie durante la potatura o il trattamento delle tue piante.

Latte per pulire le foglie delle piante

Se le piante accumulano troppa polvere e sporco sulla superficie delle foglie, avranno più difficoltà ad assorbire l’energia solare e scambiare gas. Per evitare ciò e restituire lucentezza alle foglie, ci sono molti trucchi fatti in casa a tua disposizione, il latte è uno dei più utilizzati.

Immergi un panno di cotone nel latte e strofina accuratamente la superficie delle foglie delle tue piante. Vedrai come lascia le foglie delle piante pulite e lucenti e, inoltre, nel processo aiuterà a uccidere eventuali batteri o funghi dannosi che potrebbero avere.

Scopri di più su Come pulire le foglie delle piante leggendo questo altro post.

latte come fertilizzante

Uno dei migliori usi del latte vecchio o scaduto è come fertilizzante per il terreno. Puoi utilizzare fino a 1/2 litro di latte diluito per metro quadrato di giardino per aumentare la popolazione di microrganismi benefici nel terreno, con conseguente piante più sane. Segui questi passi:

  1. Utilizzare una soluzione di 1 parte di latte ogni 4 o 5 parti di acqua in modo che penetri bene.
  2. Versalo come se fosse acqua di irrigazione.
  3. Ripetere il processo ogni 10 settimane nella stagione calda.

Puoi scoprire di più su Come fare fertilizzanti organici fatti in casa entrando qui.

Se desideri leggere altri articoli simili a Latte per piante: vantaggi e come usarlo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.