Suggerimenti

Polygala Myrtifolia: [Coltivazione, Irrigazione, Associazioni, Parassiti e Malattie]

Punti importanti quando si pianta Polygala myrtifolia
  • Dove seminare? Luce piena. Ha bisogno di molta luce solare.
  • Quando?  In primavera e tarda estate.
  • Come prepariamo il terreno?  Rimosso, eliminando le erbacce . Con substrato ricco di sostanza organica e humus.
  • Come innaffiamo?  Con gocciolamento
  • Quanto spesso annaffiamo?  In estate abbondante. Resto dell’anno scarso.
  • Piaghe e malattie?  A volte possono comparire cocciniglie e afidi resistenti alle malattie.

La Polygala myrtifolia è un arbusto perenne originario del Sud Africa, appartiene alla famiglia delle Polygalaceae ed è conosciuta come polygala o lattaia del Capo. Oggi si può trovare in molti luoghi, preferibilmente in climi caldi.

Il suo nome deriva dalle parole greche “poly”, che significa molto, e “gala”, latte, per la capacità di molte specie di produrre una linfa lattiginosa. In latino myrti  è ” mirto ” e folia  sono “foglie”.

Una delle caratteristiche più sorprendenti di questa pianta sono i suoi fiori color malva. È una specie molto resistente e di rapida crescita che si adatta a molteplici giardini, sia indoor che outdoor .

La dimensione della poligala varia tra 1,5 e 3 metri. Ha un fusto legnoso e resistente, con molti rami ricoperti da foglie piccole, ovali, verdi o addirittura grigie.

Polygala myrtifolia è composta da più di cinquecento specie che prosperano nelle regioni calde di tutto il mondo. È un arbusto elegante, dal portamento eretto, molto apprezzato dal consumatore finale per la sua precoce e meravigliosa fioritura violacea .

Quando seminare Polygala myrtifolia?

La Polygala myrtifolia può essere coltivata da seme in primavera e da talea semimatura che si può ottenere e seminare a fine estate.

Il periodo migliore per piantare è sicuramente la primavera, soprattutto nelle regioni con climi molto secchi.

Dove farlo?

La Polygala myrtifolia è una pianta molto resistente, ma crescerà meglio in pieno sole, sia in vaso che in terra, anche se in vaso bisogna stare più attenti con le annaffiature in quanto consuma più acqua.

Questa pianta è molto comune da utilizzare e creare aiuole in giardino, formando siepi, o come esemplare isolato.

E sebbene abbia bisogno di molto sole, può vivere anche in zone semiombreggiate che variano con le stagioni, anche se produrrà meno fiori. Ha una notevole tolleranza al freddo, ma in presenza di gelate prolungate è meglio trovare un posto per il suo riparo.

Avendo un ottimo adattamento ai climi marittimi, è ideale come pianta arbustiva per giardini costieri, su pendii e giardini rocciosi grazie alla sua bassa manutenzione.

Come preparare il terreno?

Il tipo di terreno per la coltivazione delle piante è estremamente importante. Polygala myrtifolia non è esigente riguardo al suolo, ma è necessario fornirgli un buon substrato ricco di sostanza organica.

Predilige i terreni salini, ma è necessario garantire un buon drenaggio e una certa quantità di humus per un buon sviluppo.

Se il terreno non fornisce ciò che richiede la polygala myrtifolia, allora non può crescere, moltiplicarsi o prosperare bene e in salute. Richiede la fornitura di compost , sia in forma liquida che a lenta cessione.

Come innaffiamo la Polygala myrtifolia?

Nel caso della polygala myrtifolia l’irrigazione dovrebbe essere abbondante durante la stagione più calda in estate e un po’ più scarsa o moderata durante il resto dell’anno.

Questa pianta tollera la carenza d’acqua. Tuttavia, se si vuole vederlo fiorire durante tutto l’anno, bisogna dedicargli annaffiature frequenti, ma senza impregnarsi d’acqua.

Come seminiamo una Polygala myrtifolia passo dopo passo?

Polygala myrtifolia non richiede grandi cure o particolari procedimenti per la sua coltivazione, tuttavia, si consiglia di seguire i seguenti passaggi per ottenere una buona moltiplicazione.

  1. Seleziona la talea o il seme
  2. Preparare un substrato ricco di sostanza organica, leggero con poco humus e con buona capacità drenante.
  3. Il substrato deve essere speciale per piante da esterno poiché la polygala myrtifolia è una pianta rustica.
  4. Scegli un vaso che non sia eccessivamente grande. Così la Polygala myrtifolia farà un uso migliore del nuovo substrato poiché le radici tendono a svilupparsi in maggiore quantità sul perimetro del nuovo vaso.
  5. Metti un piccolo strato di ghiaia o argilla espansa sul fondo del vaso per favorire il drenaggio.
  6. Semina all’inizio della primavera e in pieno sole in modo che approfitti dei mesi più caldi per attecchire più forte.
  7. Innaffia abbondantemente e senza ristagni.
  8. Metti la pianta in pieno sole.
  9. Concimare ogni 20 giorni con fertilizzante minerale durante l’estate per facilitare la produzione di fiori.

Nel caso di piantare Polygala myrtifolia in giardino e se il terreno è molto argilloso, si consiglia di aggiungere sabbia di fiume lavata per aumentarne l’aerazione ed evitare che si aggrovigli.

Il terreno va inoltre arricchito con il substrato per piante da esterno tra il 20 e il 50% a seconda della qualità del terreno.

Quali associazioni favorevoli ha?

L’associazione di colture vegetali compatibili produce benefici rispetto alla loro coltivazione separata, oltre all’utilizzo di luce, acqua e/o sostanze nutritive.

Polygala myrtifolia è un arbusto estremamente elegante che potrebbe aggiungere quel tocco distintivo in giardino. Proprio e grazie alla sua versatilità che gli permette di formare bordure o massicci, può essere abbinato ad altre piante per contrastare colore, forma e consistenza.

Quali parassiti e malattie attaccano Polygala myrtifolia?

La Polygala myrtifolia è raramente colpita da molti parassiti o insetti. I climi più secchi possono causare problemi con cocciniglie o afidi.

Questi parassiti possono essere sradicati se stai attento al loro aspetto. Altri problemi derivano da uno scarso drenaggio del suolo o dalla mancanza di compost.

Il più comune è che la pianta non fiorisce, sembra malsana se è molto allagata, non riceve abbastanza luce solare o non ha un terreno nutrito.

Bibliografia e riferimenti

  • Enciclopedia La mia prima conoscenza. Piante di serpente e conservazione. Pubblicato da Grolier Incorporated. New York, 1961. Pagine 80-81.

Banca dati digitale

  • Hogarmania.com. Polygala myrtifolia. Riprodotto da: https://www.hogarmania.com/jardineria/fichas/arbustos/polygala-myrtiflora-25743.html
  • Gardencenterjea.com. Prendersi cura di polygalia myrtifolia o poligala.  Riprodotto da: https://blog.gardencenterejea.com/polygala-myrtifolia-arbusto/
  • Allhusqvarna.com. Un tocco di malva nel tuo giardino tutto l’anno. Riprodotto da: https://www.todohusqvarna.com/blog/polygala/

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *