Suggerimenti

Cuerno de Alce: [Cultivo, Riego, Cuidados, Plagas y Enfermedades]

L’elkhorn è una pianta da interno , una famiglia di felci, ma la cui consistenza è abbastanza lontana da quella che comunemente conosciamo.

Il suo nome è dovuto alla forma delle sue foglie, che ricordano le corna di alcuni animali, come l’alce.

Ha una struttura ideale per tenerlo in posizione sospesa, abbellendo qualsiasi spazio, soprattutto zone come i terrazzi.

Nei luoghi dove c’è una temperatura costante, tra i 20 ei 25º C può essere tenuta anche all’aperto

Vuoi sapere, passo dopo passo, tutto ciò che devi fare per goderti il ​​tuo corno d’alce a casa?

Vai avanti perché qui te lo diciamo noi.

Punti importanti quando si pianta un corno di alce
  • Quando? In primavera .
  • Dove? In un luogo con luce solare indiretta.
  • Come prepariamo il terreno? Usa il terreno del giardino.
  • Come dovremmo annaffiare? Per immersione.
  • Ogni quanto bisogna annaffiare? Ogni 15 giorni in estate o 21 giorni in inverno .
  • Quali parassiti e malattie ha? Cocciniglia e ragno rosso .

Quando seminare l’elkhorn?

Il periodo migliore per piantare le corna di alce è durante la primavera , dove ci saranno condizioni migliori per lavorare con i polloni.

Dove piantare un corno di alce?

In un vaso delle dimensioni adeguate, posizionandolo in una zona dove riceva luce solare indiretta .

Come preparare il terreno?

Elkhorn non ha bisogno di cure approfondite per prosperare, quindi l’uso di terriccio da giardino di buona qualità sarà più che sufficiente .

Tuttavia, per aiutare il terreno a trattenere l’umidità più a lungo, una buona raccomandazione è quella di mescolare con la fibra di cocco.

Come innaffiamo l’elkhorn?

Il modo corretto di eseguire la procedura è mediante l’immersione, che consiste nell’immergere la pentola in un recipiente più grande riempito d’acqua Ci sono due punti importanti da tenere in considerazione:

  1. La profondità deve essere tale da far sì che l’acqua penetri nel vaso, ma non raggiunga le foglie, per il rischio di marciume.
  2. Uno speciale fertilizzante per felci può essere applicato durante i mesi estivi .

L’immersione dovrà durare almeno un’ora in modo che la pianta riesca a mantenere la sua umidità fino al giorno successivo. 

Dopo di che, devi lasciarlo scolare bene prima di rimetterlo a posto. 

E sebbene sia un processo impegnativo, la realtà è che l’elkhorn non è in grado di sopravvivere sulla terraferma. Ciò risulterà nell’equivalente di questo sistema di irrigazione essere coscienzioso quotidiano.

Quanto spesso dovremmo innaffiare il corno di alce?

L’annaffiatura dell’elkhorn va fatta una volta ogni due settimane perché è una specie poco fanatica degli ambienti umidi.

Naturalmente, questa frequenza si applicherà durante i mesi di temperature più elevate. Quando si tratta di autunno o inverno, il processo può essere eseguito ogni tre settimane senza inconvenienti.

Come seminare un corno di alce passo dopo passo?

Essendo una felce, l’elkhorn può riprodursi attraverso le spore. Tuttavia, è un processo complesso e non sempre offre una buona efficacia.

Per questo motivo il metodo più consigliato è la divisione dei polloni che tendono a nascere nelle piante più vecchie. Per ottenere questa semina, la procedura sarà la seguente:

  1. Rimuovere l’intera zolla della radice dal vaso in cui è stabilita la pianta per facilitarne la divisione.
  2. Separare il pollone con molta attenzione perché si tratta di una specie che solitamente ha radici molto sottili e che conferisce un certo grado di delicatezza al processo.
  3. Riempi un vaso di buone dimensioni con terriccio da giardinaggio arricchito con fibra di cocco (più grande è il vaso, più è probabile che la pianta si sviluppi comodamente e abbondantemente) e pianta il pollone facendo attenzione a non mescolarlo troppo in modo che le radici non si spezzino. proprietà.
  4. Aggiungere il terriccio extra necessario per completare il totale del vaso, senza dover premere eccessivamente, solo quanto necessario per evitare accumuli d’aria.
  5. Innaffia con cura , utilizzando una quantità d’acqua adeguata in questa prima fase per fare in modo che la pianta si assesti bene.
  6. Collocare in uno spazio fresco dove sia in grado di ricevere una buona quantità di luce solare diffusa.

Di che cure ha bisogno l’elkhorn?

L’elkhorn non è molto esigente in termini di cure come con altre specie. Qui ciò che determinerà una buona salute sarà l’irrigazione appropriata .

Come abbiamo già visto in precedenza, le concimazioni verranno applicate durante il processo di immersione con un prodotto speciale per felci.

Questo perché è una pianta che emette solo fogliame (senza fiori né frutti) e la nostra funzione è mantenerla sana.

Un’altra cura importante è tenerla all’ombra perché il sole eccessivo ne brucerà le foglie e la vitalità della pianta andrà progressivamente perduta.

Per quanto riguarda la potatura, questa sarà necessaria solo quando le foglie sono in cattive condizioni o la crescita della pianta è eccessiva. Il processo può essere eseguito in modo efficiente utilizzando le forbici da giardino e rimuovendo le foglie dalla parte più vicina al fusto della pianta.

Quali parassiti e malattie attaccano l’elkhorn?

La cocciniglia e il ragno rosso sono i principali nemici del corno di alce , ma hanno la condizione di intaccarlo solo se è molto secco.

Durante il processo di immersione, le persone che non hanno familiarità con il processo potrebbero bagnare le foglie facendole marcire.

Ma l’errore che si verifica più frequentemente nella sua coltivazione è legato alla pulitura delle foglie , che solitamente viene effettuata con un panno umido. 

Questo, oltre a riempire le foglie di umidità (che come abbiamo visto non è conveniente) rimuove anche la peluria protettiva che hanno. Per molte persone, le felci sono piante di altissimo valore e averle in casa è un vero piacere, quindi l’elkhorn può facilmente diventare una delle preferite. 

Che ne dici? Hai il coraggio di goderti una copia a casa?

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.