Suggerimenti

Aucuba giapponese: [coltivazione, cura, substrato, irrigazione, parassiti e malattie]

L’aucuba japonica o alloro maculato è un piccolo arbusto cheraggiunge un massimo di 5 metri di altezza e presenta fogliame decorativo.

Ha la proprietà di produrre fiori che si possono trovare in rosso o viola a seconda della specie scelta, inoltre i suoi frutti sono di colore rosso contrastante e non commestibili.

Le sue foglie verde scuro screziate gli conferiscono un aspetto elegante e sofisticato che possiamo avere direttamente in giardino o in vaso tutto l’anno.

Hai il coraggio di godere dei benefici di questa pianta ?

Impara tutto ciò che devi sapere per coltivare l’ aucuba japonica nel tuo giardino.

Punti importanti quando si semina Aucuba giapponese
  • Quando? In tarda primavera e all’inizio dell’estate.
  • Dove? In semiombra.
  • Come prepariamo il terreno? Con terra, humus e torba.
  • Come dovremmo annaffiare? Da gocciolante e spruzzare.
  • Ogni quanto bisogna annaffiare? In estate costantemente, in inverno sospendere se necessario.
  • Quali parassiti e malattie ha? Fai attenzione agli afidi e al marciume radicale.

Caratteristiche dell’aucuba giapponese

L’aucuba giapponese (Aucuba japonica) è un arbusto sempreverde che cresce da 2 a 3 metri di altezza con foglie colorate, verdi e giallo oro lunghe fino a 20 cm.

I fiori non sono particolarmente ornamentali, ma le attraenti bacche rosso vivo li sostituiscono in autunno se una pianta maschio cresce nelle vicinanze. Fiori e frutti sono spesso nascosti dietro il fogliame.

Le Aucuba vengono utilizzate anche come piante da appartamento.

L’aucuba japonica fu introdotta in Inghilterra nel 1783 dallo studente di Philip Miller John Graeffer, originariamente come pianta per una serra riscaldata. Era ampiamente coltivato come pianta d’oro” dai giardinieri nel XIX secolo.

Quando seminare aucuba japonica?

La semina dell’aucuba japonica avverrà durante il passaggio primaverile-estivo per talea .

Nelle zone dove le temperature sono calde e costanti durante tutto l’anno, può essere seminato in qualsiasi momento.

Dove piantare l’aucuba japonica?

  • Sebbene mostri una preferenza per i climi caldi, ciò non significa che sia in grado di resistere al sole diretto.
  • Per questo motivo è meglio tenerlo in mezz’ombra .
  • Parte delle proprietà più benefiche della piantagione dell’aucuba japonica è che può prosperare senza complicazioni in ambienti altamente inquinati .
  • Ciò significa che è una specie ideale per le città più affollate.
  • Può resistere anche all’ambiente salmastro che prevale nelle zone costiere.

Come preparare il terreno?

L’aucuba giapponese non è molto esigente su questo aspetto, ma se vogliamo che sia il più salutare possibile, è meglio offrirle un terreno ricco di sostanze nutritive.

Idealmente, prepara il terreno con una miscela di terreno che contenga una buona quantità di humus e un po’ di torba.

È in grado di adattarsi a tutti i tipi di terreno. Se si tratta di scegliere, quelli leggermente acidi saranno il tuo ambiente preferito.

Come innaffiamo l’aucuba giapponese?

  • L’irrigazione dell’aucuba verrà effettuata per sgocciolamento diretto sulla radice e talvolta per aspersione sulle foglie per conferire loro umidità relativa.
  • È importante sapere che è una specie in grado di sopravvivere per un buon periodo di tempo senza rischi, soprattutto nella stagione fredda.

Ogni quanto annaffiamo l’aucuba giapponese?

L’irrigazione varierà a seconda del periodo dell’anno, diventando più frequente in estate ed essendo ridotta (quasi del tutto) in inverno.

È molto importante sapere che l’aucuba giapponese è assolutamente intollerante alle pozzanghere.

Se è in vaso, è importante controllare il livello dell’acqua applicata nell’irrigazione e assicurarsi che il terreno sia ben drenato.

Nel caso in cui si trovi in ​​giardino, dovrebbe essere offerta un’adeguata protezione durante i giorni di pioggia.

Come seminare aucuba japonica passo dopo passo?

La semina dell’aucuba japonica andrà fatta durante i periodi più caldi dell’anno per far sì che prosperi e sia data per talea.

I passaggi da seguire sono:

  1. Selezionare talee di consistenza semilegnosa, preferibilmente due o tre per garantire il successo del processo. La dimensione approssimativa dovrebbe essere di 15 centimetri e dovrebbero essere tagliati a filo con un nodo con un oggetto appuntito per evitare che i tessuti si strappino.
  2. Preparare un vaso adatto con una miscela di torba e sabbia e interrarle accuratamente, fino a circa 10 cm. Prima di interrare è necessario rimuovere le foglie che si trovano nella parte che rimarrà interrata.
  3. Inumidisci il terreno attorno alle talee, senza formare pozzanghere. Questo processo verrà ripetuto man mano che il terreno si asciuga.
  4. Coprire le talee con un sacchetto di plastica per mantenere l’umidità dell’ambiente e rimuoverlo per alcuni minuti ogni giorno per ventilare.
  5. Mettere in un luogo fresco dove sia a temperatura ambiente e che rimanga costante.

Quando l’aucuba viene piantata in vaso, si consiglia di trapiantare ogni 3 anni.

Di quali cure ha bisogno l’aucuba japonica?

  • Per ottenere effetti di fioritura e permettere alla pianta di apparire più sana, è meglio concimare con fertilizzanti minerali.
  • Questi possono essere ottenuti in una versione solubile che consente loro di essere incorporati nella frequenza di irrigazione, a seconda della pianificazione che si ha sull’argomento.
  • Gli specialisti raccomandano che sia durante il periodo estivo al ritmo di una fertilizzazione mensile.
  • Nelle altre stagioni questo processo non sarà necessario per farlo e, anzi, potrebbe diventare controproducente.
  • La potatura non è essenziale perché la sua crescita è piuttosto uniforme.
  • Se si vuole comunque applicare, si consiglia di concentrarsi solo sulle zone dove si notano foglie o rami secchi.
  • È anche possibile lavorare con una potatura segmentata per organizzare la sua struttura di crescita.

Quali parassiti e malattie colpiscono l’aucuba japonica?

Essendo così resistente a problemi come l’inquinamento o la siccità, non c’è da meravigliarsi che la sua propensione a soffrire di parassiti o malattie sia piuttosto bassa.

Tuttavia, nelle zone dove gli afidi sono comuni durante l’estate , è meglio assicurarsi che siano liberi.

Per questo esistono molti rimedi naturali che non provocheranno alcun effetto negativo sulla sua struttura e la manterranno protetta.

Ad esempio, gli estratti di ortica o aglio rappresentano un ottimo alleato.

Per quanto riguarda le malattie, è possibile che presenti marciumi se sottoposto a eccessivo ristagno.

Un modo per evitare ciò è assicurarsi che la semina venga eseguita lontano da aree che possono causare ristagno, come i cancelli del giardino.

Fatti più interessanti sull’aucuba japonica riflettono che è in grado di resistere a gelate non così forti, mantenendo il suo fogliame.

Inoltre, è necessario sapere che è una pianta dioica. Ciò significa che ha bisogno di una specie maschio e una femmina per prosperare e produrre frutti.

Per tutto questo è che diventa un’alternativa infallibile quando si tratta di piantare piante ornamentali .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *