Suggerimenti

Piante pendenti: [Semina, cura, esempi, irrigazione e immagini]

Come sapere cosa sono?  piante sospese  E perchè no?

Forse ti è capitato di avere una bella pianta nel tuo giardino , ma che, per qualche motivo, i suoi steli o fiori siano sempre nel terreno, senza riuscire a rimanere eretti.

Se è così, forse è un  varietà ideale per essere appesa .

In realtà, ci sono molte piante e fiori  ideali per essere appesi nei cestini . Questo li fa sembrare più belli e sani, poiché beneficiano delle altezze per ricevere aria e luce.

Alcuni attirano persino farfalle e colibrì, portando quasi immediatamente la vita nella nostra casa .

Cosa sono le piante sospese?

Le piante pendenti sono quelle i cui fusti non sono eretti, quindi la pianta non può sostenersi e tende a crescere a filo del terreno.

In questo senso, c’è una grande varietà di fiori e piante  che sono può essere coltivato in cesti appesiLa scelta dipende sia dalle dimensioni del cesto  che dalle condizioni della nostra casa o del nostro giardino.

Allo stesso modo, alcune varietà rampicanti , come l’ edera e il poto , possono essere considerate piante pendenti , poiché nel loro habitat naturale si impigliano nei rami degli alberi per ottenere la luce necessaria .

Le piante appese  generalmente non amano l’eccessiva irrigazione, ma molte si godono il sole.

Nella decorazione, possiamo trovare due tipi di piante pensili : per interni ed esterni. 

I primi prediligono ambienti poco soleggiati , mentre gli altri godono di luce solare e vento leggero, quindi sono solitamente più resistenti.

Invece, quei cestini che vengono tenuti all’ombra e al riparo dal vento , sono più facili da curare poiché comportano meno annaffiature.

Lo sapevate…
Le piante pensili di solito sono l’ideale se vogliamo fare un giardino verticale ?

Cura principale delle piante pendenti

Dobbiamo curare certi aspetti se vogliamo il nostro  le piante pendenti sono sane e belle .

Luce, irrigazione, posizione, temperatura, manutenzione, potatura e salute delle nostre piante sono alcune delle cose di cui dobbiamo tenere conto.

Luz: Che bisogni hai?

Poiché la stragrande maggioranza delle piante sospese  prospera in foreste fitte e umide, molte possono vivere in condizioni di scarsa illuminazione, il che le rende ideali per decorare gli spazi interni  con luce artificiale.

Tuttavia, se vuoi che la tua pianta sia spettacolare, è meglio che provi a metterla in un  luogo ben illuminato, evitando la luce solare diretta. 

Irrigazione: quanto e come?

Molte piante sospese  tollerano annaffiature distanziate. Pertanto, la sua irrigazione è raccomandata solo quando la terra comincia ad asciugarsi negli strati più profondi .

A seconda delle condizioni meteorologiche in cui vivi,  una o due volte a settimana è più che sufficiente. 

Tieni presente che l’ eccessiva irrigazione  può far ingiallire le foglie e staccarsi facilmente.

Temperatura delle piante sospese

Le piante pendenti di solito non sono esigenti in termini di temperatura  significa. Al contrario, si adattano facilmente alle condizioni climatiche del luogo in cui vivono.

Tuttavia, il calore eccessivo e la siccità sono negativi per il corretto sviluppo delle sue foglie, quindi richiedono maggiori attenzioni durante le stagioni calde e secche.

In generale, una temperatura costante intorno ai 20ºC è l’ideale.

Tuttavia, ci sono alcune varietà, come l’edera, che preferiscono un ambiente più fresco, tra i 16 ei 18 ºC.

In inverno occorre prestare attenzione agli effetti del riscaldamento sulle foglie più alte.

Posizione: dove dovremmo piantarli?

Naturalmente, le piante sospese  dovrebbero essere posizionate in un luogo alto, dove ricevono la luce necessaria. 

Inoltre, questo consentirà loro di asciugarsi più facilmente che se fossero in vasi a livello del suolo.

Dobbiamo scegliere la posizione delle nostre piante tenendo conto di tutti gli aspetti che consentono loro di rimanere comode e sane, in modo che abbiano un bell’aspetto nella nostra casa o nel nostro giardino.

È necessario considerare le dimensioni e il peso della pianta, poiché al momento dell’irrigazione diventa più pesante del solito. Allo stesso modo, è molto importante che il supporto del vaso sia ben fissato per evitare incidenti, dovuti al vento oa una cattiva installazione.

Manutenzioni: come le paghiamo?

A seconda della specie, l’ideale è  fertilizzarli con un fertilizzante liquido ogni 3 settimane. 

Se la pianta cresce solo da un lato, è meglio ruotarla in modo che lo sviluppo sia uniforme.

Potatura piante pendenti

In generale, le piante pendenti  crescono molto velocemente, quindi una volta al mese dovremmo considerare la potatura.

La potatura è anche utile per mantenere la forma della nostra pianta e contribuire a una fioritura spettacolare.

Piaghe e malattie

Le piante pendenti  sono generalmente varietà resistenti, quindi non sono frequenti gli attacchi di parassiti e malattie .

In ogni caso, i problemi di salute sono solitamente causati da a  irrigazione eccessiva e ristagno d’acqua  sulla terra.

Come far crescere le piante pendenti?

Le piante e le viti sospese  possono essere esposte in vari spazi. È comune trovarli su balconi, pergolati, fioriere sospese, finestre, ecc.

Se sei interessato ad appenderli in vasi o contenitori , ci sono diversi tipi tra cui scegliere. Sono fatti di filo , legno , plastica e terracotta.

Naturalmente, dovrai scegliere quello più adatto, a seconda della specie, delle dimensioni della pianta e del luogo in cui vuoi posizionarlo, tra le altre cose.

Ma qualunque sia il contenitore che hai scelto, devi assicurarti che abbia un ottimo drenaggio .

Passaggi per realizzare il tuo cesto appeso

  • Foderare il cesto con muschio e coprirlo con una plastica nera forata.
  • Quindi, metti il ​​​​terriccio sopra e pianta la tua pianta.

Per saperne di più : 15 esempi di piante pensili per l’interno della tua casa

Alcuni consigli per le piante sospese

Di seguito vedrai alcune delle piante pendenti che  ti consigliamo di seminare nel tuo giardino: 

Petunia

La petunia è uno dei fiori più popolari e una delle piante pendenti  più consigliate.

Fiorisce abbondantemente e c’è un’ampia varietà di petunie in diversi colori, incluso il nero.

Ama molto il sole diretto e non necessita di frequenti annaffiature . In estate , preferibilmente, le annaffiature dovrebbero essere giornaliere. Per quanto riguarda la temperatura, predilige le zone temperate protette dal vento e dalla pioggia.

Risponde meglio se viene fertilizzato durante le stagioni di crescita.

Lobelia

Lobelia prospera a temperature moderate. È una pianta annuale con fiori blu elettrico e gole bianche contrastanti che attirano le farfalle.

A temperature molto calde possono diventare perenni e durare fino a tre anni.

Si riproducono facilmente per seme in primavera, anche se possono essere riprodotte anche per talea in autunno .

Preferibilmente va posta in pieno sole e annaffiata sempre dal basso, mai dall’alto, per evitare di toccare i suoi fiori. Se viene pagato ogni 15 giorni, durante l’estate, questo ne favorirà la fioritura.

Pianta dei soldi

Il  Plectranthus verticillatus è  popolarmente conosciuto come la pianta del denaro

Il fiore dei soldi è caratterizzato per la sua fitta chioma e per la velocissima riproduzione per taleail che significherà che in pochi giorni potrai avere una nuova pianta da seminare.

È anche conosciuta come  la pianta del dollaro o l’edera svedese.

Fucsia

La Fucsia è una delle piante pensili  più eleganti e colorate. Preferisce l’ombra e le estati fresche.

I suoi steli ricadono sul cesto appeso  con una massa di fiori di diversi colori che vanno dal rosa caldo all’arancio, con ornamenti colorati viola o bianchi.

Rispondono al meglio con spruzzi quotidiani leggeri, concimazioni regolari e potature moderate ed efficaci. E sebbene tendano ad appassire in estate, ci sono varietà più tolleranti al calore come Astoria o Jupiter.

Potos

I pothos sono una delle piante pensili da  interno più versatili.

È un ottimo purificatore d’aria, in grado di assorbire ed eliminare le tossine come  la formaldeide, presente nei cuscini e nei tappeti.

Godono di una varietà di ambienti e si adattano bene a condizioni di scarsa illuminazione, sebbene ciò possa ridurre la variegatura delle loro foglie.

Si consiglia di lasciare asciugare leggermente il terreno tra l’irrigazione e l’irrigazione. Prospera in un’ampia varietà di temperature ambientali.

nastri

L’aspetto di questa pianta aggiunge sempre un tocco interessante a qualsiasi spazio in cui ti trovi. È facile da coltivare e molto resistente , il che la rende un’ottima pianta di partenza per i giardinieri principianti.

Sebbene siano piante pensili da interno , possono essere coltivate anche all’aperto, protette dal sole eccessivo e dal forte vento. Prospera bene alla luce indiretta e in terreni uniformemente umidi.

Fragole

Le fragole possono anche essere un’ottima pianta da appendere .

Si possono seminare in vaso , e se è appesa, in breve tempo i gambi cadranno e potremo vedere le nostre fragole appese .

Inoltre la pianta di fragola necessita di acqua e buon fertilizzante, ma quando inizia a crescere è in rapida crescita .

Pomodori

Ci sono varietà di pomodori che funzionano molto bene anche come piante pendenti.

Ad esempio i pomodorini . Tuttavia, come tutti i pomodori, richiedono una buona scorta d’acqua (senza allagamenti) e molta luce.

Bouganville

È un arbusto il cui fiore è viola. Cresce e si arrampica abbondantemente. 

L’unico problema che ha è che tende a sporcarsi parecchio quando perde la lama. Ma quando fiorisce, è davvero carino.

Per saperne di più: come piantare bumgabilia .

Coda d’asino

Originaria del Messico, la coda dell’asino appartiene alla famiglia delle succulente. 

Queste piante stanno diventando molto di moda nella decorazione d’interni grazie alla loro capacità di resistere alle alte temperature e alle poche esigenze di irrigazione che richiedono.

La coda d’asino è anche una pianta da appendere molto bella per decorare giardini, uffici o interni di casa.

Per saperne di più: come piantare la coda d’asino .

Calibrachoa

La Calibrachoa  è una specie di pianta di piccole dimensioni, ma di grande bellezza che produce fiori di vari colori , abbellendo il luogo dove cresce.

Per la sua struttura, molti lo associano spesso alla  petunia . Tuttavia, sono due specie completamente diverse.

Averlo in casa sarà un vero piacere perché ha un  effetto ornamentale  molto suggestivo, sia esso  appeso  o per la sua condizione strisciante. Inoltre, è in grado di  svilupparsi facilmente in terreni selvaggi.

Glicine o Glicine

Un altro arbusto rampicante.

Il glicine impiega tempo per fiorire, tuttavia quando lo fa dona a qualsiasi giardino una bellezza unica. Quindi, oltre ad essere considerata una pianta pensile, è una pianta ornamentale utilizzata in molti giardini (soprattutto in Italia).

Per saperne di più: come piantare il glicine o il glicine .

Altre piante che possono anche essere appese

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.