Suggerimenti

Cura del ciclamino

Il Ciclamino è un genere di bulbose che ha origine nei boschi dell’area mediterranea. Sono molto apprezzate in giardinaggio come pianta del ciclo invernale, poiché molte delle loro specie fioriscono proprio durante i mesi più freddi. Non è una pianta particolarmente esigente in fatto di cure, ma con la dovuta cura può fiorire fino a 4 mesi.

In questo articolo di Ecologíaverde, ti offriamo una semplice guida sulla cura del ciclamino, della viola alpina o della viola persiana, se le segui vedrai che le tue piante daranno fiori perfettamente per diversi mesi.

Caratteristiche dei ciclamini o delle violette persiane

Il genere ciclamino conta più di 20 specie diverse, ma tutte sono erbacee perenni, con foglie carnose con lunghi piccioli e fiori dai colori vivaci dal caratteristico e gradevole profumo.

Le specie di ciclamino, detto anche violetta persiana, crescono e vengono coltivate in specifiche aree geografiche, ad esempio nella penisola iberica cresce solo il Cyclamen balearicum, che si trova in Catalogna e nelle Isole Baleari, mentre il Cyclamen coum è coltivato in il Mar Nero orientale e meridionale e il Cyclamen persicum proviene dall’Asia Minore occidentale.

Va anche menzionato che il tubero o bulbo del ciclamino è una pianta velenosa per l’uomo e la maggior parte degli animali domestici. Non c’è niente di male nell’essere a contatto con la pianta, ma se abbiamo bambini piccoli o animali domestici, è importante evitare che mangino o si mettano in bocca una qualsiasi delle sue parti, in particolare il tubero o bulbo di cui sopra. Se il tuo animale domestico vomita o soffre di diarrea, potrebbe aver mangiato una pianta di ciclamino.

Colori ciclamino o ciclamino

I fiori di ciclamino hanno un’ampia varietà di colori a seconda della specie e dell’ibridazione e possono essere trovati nelle seguenti tonalità:

Cura del ciclamino – guida di base

Segui questi suggerimenti su come prenderti cura del ciclamino o della violetta persiana e vedrai quanto bene crescono e rimangono nei tuoi vasi o aiuole:

temperatura e luce

Essendo il ciclamino una pianta, come abbiamo già detto, di climi e ambienti freschi o con clima freddo, il suo peggior nemico è solitamente l’eccesso di sole e caldo. Se pianti il ​​tuo ciclamino in giardino, fallo in un’area che non riceva luce solare diretta, ma abbia una buona illuminazione. Se invece lo avete in un vaso da interno, posizionatelo in una stanza con molta luce naturale, ma sempre dove i raggi del sole non cadano direttamente su di esso. Se possibile, trova uno spazio o una stanza dove la temperatura sia il più fresca possibile, lontano da fonti di calore, perché se la temperatura supera i 16 gradi, è molto probabile che i ciclamini perdano i fiori. La pianta apprezzerà anche trovarsi in un luogo ben ventilato.

Continuando con le caratteristiche di resistenza dei ciclamini, potrebbe interessarti anche conoscere queste 10 piante da esterno resistenti al freddo e all’ombra.

Irrigazione al ciclamino

Annaffiare il ciclamino richiede anche di seguire alcune linee guida di base per non danneggiare la pianta. Innaffiarlo dall’alto è altamente sconsigliato, poiché i fiori e le foglie potrebbero essere attaccati dai funghi a causa dell’umidità. Allo stesso modo, essendo un bulbo, non è conveniente che il bulbo stesso venga a contatto con l’acqua.

Per tutto questo per il ciclamino è consigliata l’irrigazione per capillarità o immersione, che consiste nel poggiare la base del vaso su un piatto o contenitore con acqua per una quindicina di minuti, lasciando che la pianta assorba l’acqua di cui ha bisogno e poi rimuovendola ad asciugare su un altro piatto con ghiaia o altro materiale drenante. Questa operazione va ripetuta quando notiamo che il supporto è di nuovo asciutto, che può essere all’incirca ogni settimana, anche se varia molto a seconda delle condizioni della zona. Un ultimo consiglio quando si tratta di annaffiare è quello di innaffiare sempre il vostro ciclamino con acqua tiepida, evitando così uno shock termico alla pianta che le farà perdere prima i fiori.

Fertilizzante e potatura

Puoi aiutare il tuo ciclamino con del compost liquido, ma fallo solo quando la pianta sta appena iniziando a sviluppare boccioli di fiori. Infine, pota sempre i fiori o gli steli che iniziano ad appassire o appassire.

Il mio ciclamino ha dei fiori caduti, cosa c’è che non va e cosa devo fare?

Se vedi dei fiori caduti sul tuo ciclamino, non allarmarti: purché siano fiori o steli sciolti, può essere normale, e semplicemente essere fiori che hanno già dato tutto e puoi tagliarli.

Tuttavia, se ci sono molte o intere aree della pianta, è molto probabile che il tuo ciclamino non riceva cure adeguate in uno dei punti sopra elencati. Il più comune è l’ eccesso di acqua, che fa sì che le sezioni della pianta si bagnino troppo e marciscano.

Ora sai tutto sulla cura di queste piante, ma ti invitiamo a guardare il video qui sotto sulla cura dei ciclamini. Inoltre, se ti piacciono queste piante, potresti anche essere interessato a conoscerne altre simili come queste altre 15 piante a bulbo.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cura del ciclamino, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.