Suggerimenti

15 piante a bulbo

Esistono tanti tipi di piante e ognuna di esse è riuscita ad evolversi per adattarsi al meglio all’ambiente in cui si trova. Uno degli esempi più evidenti di adattamento si può trovare nelle piante a bulbo, che sono caratterizzate dall’avere un organo più grande del resto degli organi della pianta, che rimane sempre interrato e costituisce una costante fonte di nutrimento per la pianta, il che rende più probabile la sopravvivenza in ambienti in cui le condizioni sono sfavorevoli. Se vuoi conoscere più caratteristiche su questo tipo di piante, oltre a conoscere i nomi di 15 piante a bulboche puoi coltivare in casa o in giardino, continua a leggere Green Ecology e te lo racconteremo. Ad esempio, la pianta dell’immagine di copertina è un giglio o una tromba, la cui pianta ha un lungo stelo con foglie e fiori in questa forma, ma alla sua base ha dei bulbi.

Piante bulbose: caratteristiche

Le piante a bulbo sono piante come le altre. Tuttavia, invece di sviluppare radici al di sotto del fusto, sviluppano il cosiddetto bulbo, dal quale poi germoglieranno alcune radici. Il bulbo è un organo di questo tipo di pianta che si caratterizza per avere la classica forma a cipolla (la cipolla infatti è il bulbo di questa pianta). La maggior parte dei bulbi adotterà questa forma di cipolla, di dimensioni maggiori o minori, sviluppate a strati oa spicchi, oltre che in alcune sfumature o altre. Tuttavia, puoi anche trovare piante che sviluppano organi simili ai bulbi, come tuberi o rizomi. Questi tipi di piante sono solitamente catalogati anche come » piante bulbose «.«, sebbene in effetti i loro organi sotterranei presentino abbastanza differenze da non essere chiamati bulbi in sé stessi.

Ci sono molti elementi che fanno sì che le piante con i bulbi abbiano dei vantaggi rispetto ad altre piante che mancano di questo tipo di organi sotterranei. In primo luogo, ciò consente loro di adattare il loro ciclo di crescita alle stagioni e alle condizioni meteorologiche. Poiché il bulbo costituisce una riserva di acqua e cibo, le piante con bulbo possono entrare in una fase di letargo durante l’inverno e, quando arriva la primavera, ricrescere nel periodo in cui il clima è favorevole.

Inoltre, il fatto che la maggior parte delle piante possa sopravvivere per lunghi periodi senza la parte aerea, le rende piante che di solito sopravvivono facilmente agli incendi. Il fuoco brucia la parte esterna delle piante, ma non quelle sotterranee. Le piante con radici convenzionali tendono a morire dopo gli incendi, ma le piante con bulbi tendono a riprendersi abbastanza facilmente, il che spiega anche in parte il loro successo evolutivo. Inoltre, la maggior parte di questi bulbi può essere piantata sia nell’acqua che nel terreno.

Riproduzione di piante bulbose o bulbose

La riproduzione delle piante bulbose può essere eseguita in diversi modi. Da un lato troviamo la riproduzione sessuale che viene effettuata dall’impollinazione dei fiori che daranno origine a nuovi esemplari di piante con bulbi da semi.

Le piante con bulbo, invece, possono riprodursi anche attraverso i cosiddetti polloni o bulbilli. Questi polloni non sono altro che dei piccoli bulbi che crescono vicino al bulbo principale della pianta e che, se si staccano dalla pianta originaria, si svilupperanno come piante indipendenti. In questo caso, poiché non si tratta di riproduzione sessuale, non esiste una combinazione di DNA di più piante, quindi le piante che si sviluppano dai polloni saranno geneticamente identiche alla pianta originaria.

Ci sono molte piante bulbose che possono essere coltivate molto facilmente. Infatti alcune di esse sono piante molto comuni che fanno parte sia della nostra dieta quotidiana che della più tradizionale decorazione ornamentale con fiori. Alcuni di loro sono i seguenti.

Aglio, una delle piante a bulbo più famose

Il suo nome scientifico è Allium sativum, è una delle bulbose più coltivate al mondo, poiché è ampiamente utilizzata nella maggior parte delle tradizioni gastronomiche. Esiste una documentazione che testimonia che il suo uso culinario risale a più di 7.000 anni fa.

Una delle curiosità di questa pianta bulbosa è che non è più conosciuta in natura, ma si sviluppa bene solo quando viene piantata e coltivata dalla mano dell’essere umano. Tuttavia, ci sono altri tipi di aglio meno utilizzati per il consumo che sono l’aglio orsino.

Cipolle

Il nome scientifico delle cipolle è Allium cepa. Esiste un’ampia varietà di cipolle in tutto il mondo, ma tutte hanno un bulbo che costituisce la parte principale della pianta. Come l’aglio, viene coltivato per scopi alimentari o culinari e medicinali, poiché oltre a molti nutrienti fornisce anche un ottimo sapore ai piatti.

Tulipani, bulbi e fiori colorati

Il cui nome scientifico è Tulipa, è una delle piante ornamentali a bulbo più utilizzate al mondo. Il suo nome deriva dalla caratteristica forma del suo fiore, i cui petali formano uno spazio cilindrico quasi perfetto.

Sono note più di 150 specie diverse di tulipani, frutto, in parte, del lavoro di miglioramento genetico che viene svolto su questo tipo di pianta fin dal XVI secolo. In questo altro articolo di EcologíaVerde ti diciamo come prenderti cura dei tulipani in vaso. Inoltre, vi lasciamo qui un video esplicativo sulla cura di queste note piante.

giglio di fuoco

Il nome scientifico del giglio di fuoco è Cyrtanthus contractus, è un giglio che si caratterizza per il suo colore rossastro e per la sua capacità di sopravvivere agli incendi (poiché il bulbo si rigenera con particolare facilità dopo che le fiamme hanno distrutto la superficie del fuoco). ragioni per cui si chiama così. In realtà tutta la famiglia dei Cyrtanthus (gigli) sono esemplari che si sviluppano da un bulbo, quindi sono un buon esempio di questo tipo di pianta.

Dente di cane

Un’altra delle piante bulbose o bulbose è il dente di cane, il cui nome scientifico è Erythronium. Ha circa 30 specie, la maggior parte delle quali originarie del Nord America. Sebbene sia utilizzata principalmente come pianta ornamentale, il suo bulbo è anche una parte commestibile della pianta.

Altre bulbose di facile coltivazione

Altri nomi di bulbose ben noti sono i seguenti, sebbene alcune di esse abbiano un cormo (stelo sotterraneo ispessito con base gonfia e crescita verticale):

Scopri di più su queste piante con questo video qui sotto.

Se desideri leggere altri articoli simili a 15 piante a bulbo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.