Suggerimenti

Ortensie blu: cura e come coltivarle

Le Ortensie, comunemente dette ortensie, sono un intero genere di piante molto apprezzate in giardinaggio per le loro grandi infiorescenze dai colori sorprendenti. Sono originari dell’Asia e tra le loro specie si possono trovare cespugli, alberi e persino liane.

I fiori di ortensia possono essere in varie tonalità di rosa, bianco e blu, anche se in questo articolo ci concentreremo solo su come prendersi cura delle ortensie blu, che sono le più apprezzate. Perché un’ortensia blu è più preziosa di una bianca o rosa? Il blu è un colore straordinariamente difficile da vedere in natura. Non ci sono quasi animali o piante che mostrano tonalità blu, rispetto alla grande biodiversità che esiste, e la maggior parte di quelli che lo fanno, sono in realtà viola o usano trucchi di percezione nelle loro strutture. Le ortensie sono una delle poche piante con la capacità di accumulare alluminio dai terreni acidi, e questo è ciò che conferisce loro quella tonalità blu che le rende così desiderate.

Scopri tutto sulla cura e la coltivazione delle ortensie blu con questa guida pratica di EcologíaVerde.

Cura dell’ortensia blu

Queste sono le principali cure di base per le ortensie blu.

Terreno per ottenere ortensie blu

Il colore dei fiori di ortensia varia a seconda del grado di acidità o alcalinità del terreno, producendo ortensie blu in terreni con un pH compreso tra 4,5 e 5, rosa con un pH compreso tra 6 e 6,5 e bianche con un pH intorno a 8. Impara di più sulle varietà di ortensie in questo altro post.

Con questo in mente, il tuo requisito principale per ottenere un’ortensia a fiori blu sarà ottenere abbastanza terreno acido. Modificare il pH del terreno non è facile né rapido e oltre a misurarlo è necessaria un’attrezzatura specifica, un kit misuratore o il prelievo di campioni di terreno da specialisti. Gli aghi di pino o le foglie di quercia possono essere usati per acidificare naturalmente il terreno, anche se questo metodo richiede molto tempo.

Il terreno, oltre ad essere acido, deve avere un buon drenaggio che impedisca allagamenti e accumuli di acqua che pregiudicherebbero la salute della pianta.

Concime per ortensie blu

I fondi di caffè possono anche aiutarti come fertilizzante per le ortensie blu e, se scegli metodi meno organici ma più veloci, il solfato di alluminio, il solfato di ammonio e lo zolfo elementare saranno buone opzioni.

Posizione

La prossima cosa più importante è trovare un posto nel tuo giardino o casa con una temperatura il più stabile possibile. L’ortensia ha bisogno sia di una buona quantità di luce naturale che di ombra, e non tollera temperature troppo alte o troppo basse, quindi dovresti trovare un luogo fresco e ventilato con buona luce al mattino ma ombra nel pomeriggio.

Innaffiare le ortensie blu

L’irrigazione deve essere effettuata spruzzando l’acqua per mantenerla sempre umida, ma mai allagata. Nei mesi più caldi, soprattutto nei climi caldi, è consigliabile spruzzare anche un po’ d’acqua sui fiori e sulle foglie dell’ortensia fino a due volte al giorno, per rinfrescarla.

potatura annuale

Infine, è molto importante potare l’ortensia una volta all’anno. La potatura aiuta la crescita della pianta ad essere equilibrata e stimola la fioritura, quindi va fatta una volta che i fiori sono appassiti, tra la primavera e l’estate.

In questo altro articolo di EcologíaVerde ti mostriamo tutto su come e quando potare le ortensie.

Come coltivare le ortensie blu

Il metodo più semplice per coltivare le ortensie è attraverso le talee. Il periodo ideale per piantarle è in primavera o in autunno, in modo da evitare le giornate estive più rigide e i mesi più freddi. Tieni presente tutti i punti sopra descritti per scegliere un luogo adatto per il taglio, soddisfacendo le sue esigenze di luce e ombra. Per fare talee di ortensia blu, segui questi passaggi:

  1. Preparare il terreno con terriccio adatto, ben drenato e con un adeguato livello di acidità, altrimenti l’ortensia perderà il suo colore blu. La torba è un’ottima opzione per facilitare il drenaggio.
  2. Scava una buca profonda quanto la zolla dell’ortensia da piantare. Mettici la pianta e annaffiala in modo che le radici e il terreno della zolla siano umidi. Quindi tappare il buco e annaffiarlo di nuovo. Una pianta appena trapiantata tende ad aver bisogno di più umidità.
  3. Mantieni il terreno umido per i primi giorni, ma evitando sempre ristagni idrici che farebbero seccare la pianta.

Che cosa è ortensie blu

Le ortensie blu hanno tradizionalmente una serie di significati a causa del loro colore insolito e sorprendente. Da un lato sono legati alla bellezza, alla grazia e alle emozioni, mentre, dall’altro, c’è chi li associa ad emozioni negative come l’ insensibilità, la frigidità o la vanità, perché è una pianta che richiede ombra e umidità.

Inoltre, regalare ortensie blu può essere anche un modo per scusarsi con qualcuno o addirittura porre fine a una relazione, un punto che entra in diretto contrasto con la recente tendenza di includere queste piante nei bouquet da sposa, magari come un modo per rompere con queste vecchie connotazioni negative di una pianta così bella.

Se desideri leggere altri articoli simili a Ortensie blu: cura e come coltivarle, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.