Suggerimenti

Come coltivare lavanda o lavanda in giardino, frutteto o in vaso

Coltivare lavanda o lavanda , Lavandula officinalis , in giardino, frutteto o in vaso su un patio o terrazzo può essere molto semplice con questi consigli che vi diamo in questo articolo. Come già sappiamo, le proprietà medicinali della lavanda sono molto apprezzate e oltre ad essere una pianta aromatica e medicinale, è una pianta ornamentale molto bella dal colore e dall’aroma molto piacevoli. Senza dimenticare che possiamo utilizzare la lavanda in molti rimedi casalinghi, come ad esempio per realizzare questa crema mani alla lavanda .

Se vogliamo creare un giardino di piante aromatiche non possono mancare lavanda o lavanda. Quindi non esitare e vai avanti e pianta la lavanda.

La lavanda è una pianta arbustiva perenne originaria dell’area mediterranea. La lavanda appartiene alla famiglia botanica delle Labiadas . La lavanda ha fiori viola che crescono in spighe molto caratteristiche e diverse dagli altri fiori.

La lavanda è una pianta relativamente rustica che può adattarsi bene a diversi ambienti, quindi coltivarla può essere una buona opzione per le persone che hanno appena iniziato a dedicarsi al giardinaggio o con poca pratica.

Leggi anche 7 modi per usare l’olio essenziale di lavanda

Come coltivare la lavanda in giardino, frutteto o in vaso

Semina e moltiplica la lavanda

Possiamo iniziare la coltivazione della lavanda in semenzai protetti a fine inverno in zone con climi freddi oppure possiamo seminarla direttamente nel frutteto o in giardino all’inizio della primavera. Tuttavia, se ti trovi in ​​un clima temperato, puoi coltivarlo praticamente tutto l’anno. Per moltiplicare la lavanda per talea , lo faremo preferibilmente in autunno e primavera. Guarda come fare le talee .

A causa della sua crescita arbustiva e dal momento che la lavanda può raggiungere un metro e mezzo di altezza, tienilo in considerazione quando pianifichi lo spazio di cui la lavanda avrà bisogno per crescere bene e avere abbastanza spazio, sia che pianti la lavanda direttamente nel terreno o se tu farlo in vaso.

Leggi altri articoli sull’orto biologico

substrato

La lavanda predilige terreni piuttosto asciutti, non necessita di substrati ricchi di sostanza organica, ma devono essere sciolti ed avere un buon drenaggio per evitare un’umidità costante. Regolate bene le innaffiature e non esagerate con l’assiduità o con la quantità d’acqua. La lavanda richiede terreni profondi, quindi se coltivi questa pianta in vasi o tavoli di coltivazione, dovrebbero essere profondi almeno 30 cm. È sufficiente fare un fertilizzante con humus di lombrico o simili ogni anno.

Innaffiare la lavanda

È una pianta che non necessita di molte annaffiature, anzi il contrario. È preferibile rimanere a corto di acqua perché resiste bene alla siccità di quanto spendiamo con l’acqua.

Leggero

La lavanda predilige l’esposizione diretta al sole, anche se può trovarsi anche in mezz’ombra. Si adatterà bene in entrambi i casi.

Temperatura

Come ho detto prima, questa pianta è rustica e molto adattabile, come dimostra dire che la lavanda può sopravvivere a temperature di -10ºC. Sebbene la sua temperatura di coltivazione ottimale sia compresa tra 15 e 30 ºC.

Potatura della lavanda

Se non possiamo, la pianta può diventare troppo grande e invadere lo spazio di altre piante. Per mantenerla in salute, favorire l’areazione e mantenerla in buona forma, potare la pianta una volta all’anno, preferibilmente in primavera. Durante tutto l’anno possiamo rimuovere rami danneggiati o foglie appassite.

Raccolto di lavanda

Dal secondo anno possiamo iniziare a raccogliere i fiori di lavanda per essiccarli o utilizzarli freschi nei rimedi casalinghi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.