Suggerimenti

Gloria mattutina di notte: cura

La cosiddetta morning glory, conosciuta anche con il nome scientifico Mirabilis jalapa o con uno dei suoi tanti soprannomi, come pianta di Don Pedro, pedritos, calendula, galante di notte o pianta di parrocchetto, appartiene a un genere di piante con circa 60 specie. Sono piante provenienti dall’America, in particolare dalle zone tropicali, e le più utilizzate sono Mirabilis jalapa e Mirabilis longiflora. Il night dondiego o night morning glory raggiunge altezze fino a 1 metro quando è ben sviluppato e, sebbene le sue foglie siano molto belle, la cosa che più colpisce è il fiore del night morning glory, di colori brillanti pieni e misti e che si apre solo al tramonto, per richiudersi al sorgere del sole.

Se vuoi saperne di più su questa pianta, rimani in questo interessante articolo di EcologíaVerde e scopri tutto sulla cura della gloria mattutina o galante di notte.

Posizione e tempo per la gloria mattutina

Essendo una pianta tropicale, questa specie non tollera temperature molto basse o eccessivamente elevate, né tollera bene la siccità. La gloria mattutina ha bisogno di un luogo protetto dal freddo, dove la temperatura non scenda mai sotto i 10ºC. Per questo motivo, nei paesi non tropicali, la cosa più comune è avere la gloria mattutina in una pentola, in modo da poter controllare più facilmente le condizioni ambientali quando si cambia la pentola. Se la pianti all’aperto e vedi che si indebolisce con l’arrivo del freddo, dovrai trapiantare la pianta di Morning Glory in un’area più protetta il prima possibile.

Per quanto riguarda le sue esigenze di luce, è meglio esporlo al pieno sole, a meno che non si viva in una zona straordinariamente calda o con un sole eccezionalmente intenso, nel qual caso sarà meglio optare per la mezz’ombra, al riparo dalle peggiori ore di il giorno, mezzogiorno e pomeriggio. Questa pianta, inoltre, sostiene senza problemi l’aria salina della costa.

Innaffiare la gloria mattutina di notte

Il Glorioso necessita di annaffiature abbondanti e frequenti, in quanto specie tipica dei climi naturalmente umidi. Questo bisogno di umidità è accentuato se lo coltiviamo in vaso, come di solito accade, poiché le sue radici hanno una crescita molto più contenuta.

Nei mesi caldi sarà necessario mantenere un certo livello di umidità nel supporto, seppur sempre senza allagarlo. Nei mesi freddi è necessario distanziare maggiormente le annaffiature, poiché la pianta assorbe molta meno acqua.

Ti consigliamo di leggere questo altro post su Quando innaffiare le piante per saperne di più.

Substrato e fertilizzante per la gloria mattutina

Non è una pianta particolarmente esigente in termini di substrato, ma poiché in estate dovremo annaffiarla spesso, è importante che offra il miglior drenaggio possibile. Per ottenere questo effetto è bene aggiungere all’impasto un terzo di sabbia o ghiaia di fiume o altri materiali, come la fibra di cocco, che rendano il supporto più leggero, aerato e drenato.

Per quanto riguarda il fertilizzante, i tuoi fiori apprezzeranno un buon apporto di materia organica, con l’ humus di lombrico che è un’opzione ottimale come quasi sempre. Se la pianta viene messa a dimora in piena terra basterà un buon contributo annuale, mentre in vaso va fatto ogni due settimane.

Potare la gloria mattutina

Morning Glory non ha bisogno di potatura oltre alla potatura di manutenzione di base. Per questo basterà controllare regolarmente lo stato della pianta e rimuovere le foglie e i rami in cattivo stato.

Ricorda che quando rimuovi foglie o rami in cattive condizioni, se utilizzi forbici da potatura o altri strumenti, dovrai disinfettarli prima e dopo l’uso per evitare di diffondere malattie e parassiti, come funghi, attraverso la pianta o ad altre piante.

Riproduzione della gloria mattutina

Per quanto riguarda la moltiplicazione o la riproduzione della gloria mattutina, questo viene fatto molto semplicemente dai semi. È possibile effettuare talee di Morning Glory, ma poiché i suoi semi hanno una grande capacità di crescita, di solito è più conveniente utilizzarli, poiché non comportano lunghi tempi di attesa.

Quando piantare la gloria mattutina? L’ideale è farlo durante i mesi primaverili, anche se con il bel tempo si può fare praticamente tutto l’anno. I semi di gloria mattutina notturna dovrebbero essere piantati in semenzai o piccoli contenitori in un’area con temperature calde e poche variazioni. Quindi dovranno essere trapiantati nella loro posizione finale una volta che le piantine avranno raggiunto circa 25 cm di altezza.

Quando fiorisce la gloria mattutina?

La Mirabilis jalapa produce fiori ininterrottamente durante praticamente tutta l’estate e l’autunno, con la stessa pianta potendo presentare fiori di diversi colori, anche mischiati nello stesso fiore, tra cui diverse tonalità di bianco, giallo, rosa e rossi.

Tuttavia, la sua più grande particolarità è quella che abbiamo già accennato all’inizio: i suoi fiori si aprono solo nelle ore di assenza di sole o quando è bassa. Pertanto, è comune utilizzare questa pianta per aggiungere la sua gradevole fragranza a giardini e spazi nel pomeriggio e di notte, dando loro un tocco davvero unico.

Parassiti della gloria mattutina

Questa pianta non è particolarmente suscettibile a nessun particolare parassita, essendo anzi abbastanza resistente a quelli più comuni. Bisogna stare molto attenti con l’afide, che spesso è accompagnato dalle formiche e dai caratteristici funghi neri.

Se viene rilevato un afide sulle foglie di gloria mattutina, si consiglia di trattarlo immediatamente con un pesticida ecologico come sapone di potassio, soluzione di aglio o olio di neem. Qui puoi vedere altri rimedi casalinghi per gli afidi sulle piante.

Ti consigliamo anche di leggere questi altri articoli su Come sbarazzarsi delle formiche sulle piante e Perché le macchie nere appaiono sulle piante.

Se desideri leggere altri articoli simili a Gloria mattutina di notte: cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.