Suggerimenti

Cereali: proprietà nutrizionali del Miglio o del Miglio

Il miglio o miglio è un cereale senza glutine , che lo rende facilmente digeribile. Vediamo maggiori dettagli sulle sue proprietà nutritive.

Per quanto riguarda l’aspetto nutrizionale , è un alimento con un significativo apporto di carboidrati, fibre, magnesio, vitamina B, vitamina B9, fosforo, vitamina B6, vitamina B2, acidi grassi polinsaturi, ferro, zinco e vitamina B3. Il resto dei nutrienti presenti in questo alimento, ordinati per rilevanza della loro presenza, sono: proteine, potassio, grassi, vitamina E, iodio, acidi grassi monoinsaturi, selenio, acidi grassi saturi, acqua, calcio e sodio.

Per il suo contenuto di carboidrati , il miglio è un alimento ideale per l’apporto energetico, poiché si stima che il 55-60% dell’energia giornaliera di cui abbiamo bisogno debba provenire dai carboidrati, sia dall’assunzione di cibi ricchi di amido, sia dalle inversioni di glicogeno presente nel nostro corpo. Inoltre, l’energia principale di cui il cervello ha bisogno per funzionare è il glucosio, che troviamo negli alimenti ricchi di carboidrati. Grazie alla natura idrofila dei carboidrati, questo alimento è anche una fonte di rapida produzione di energia, in quanto è facilmente attaccato dagli enzimi idrolitici.

Il miglio, per il suo contenuto di fibre , aiuta l’organismo ad avere condizioni favorevoli per l’eliminazione di alcune sostanze nocive come il colesterolo o alcuni sali biliari, e contribuisce alla riduzione del glucosio e degli acidi grassi nel sangue. Per questo motivo gli alimenti ricchi di fibre sono fondamentali in una dieta eccessivamente ricca di carboidrati, proteine ​​o grassi. Inoltre, collaborano all’eliminazione degli agenti cancerogeni.

Essendo un alimento ricco di magnesio, aiuta a migliorare sia il tono muscolare che quello neuronale, favorendo la trasmissione degli impulsi nervosi, e la contrazione e il rilassamento dei muscoli. La presenza di magnesio rende inoltre il miglio efficace nel rafforzare il sistema osseo e dei denti, e molto conveniente per il sistema cardiovascolare,aiutando a mantenere stabile la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, proteggendo le pareti dei vasi sanguigni e agendo da vasodilatatore, prevenendo così la formazione di coaguli. Inoltre, con il magnesio, aumenta la produzione di globuli bianchi a beneficio del sistema immunitario. Si stima che circa il 60% del magnesio assimilato si trovi nelle ossa e nei denti, il 28% negli organi e nei muscoli e il restante 2% nei liquidi corporei.

Il miglio è un alimento con un significativo apporto di vitamina B1 , quindi parteciperà alla produzione di energia collaborando al metabolismo dei carboidrati. La vitamina B1 -o tiamina- svolge anche un ruolo essenziale nell’assorbimento del glucosio da parte del cervello e del sistema nervoso, quindi una carenza di questo nutriente può portare a stanchezza, scarsa attività mentale, mancanza di coordinazione, depressione, ecc. Altre funzioni come la crescita e il mantenimento della pelle o il senso della vista, dipendono in gran parte dai livelli di questa vitamina nel corpo.

Grazie al contenuto di vitamina B9 , il miglio contribuisce alla formazione dei globuli rossi e dei globuli rossi, aiutando a prevenire l’anemia e a mantenere la pelle sana. Oltre ad essere essenziale per la corretta divisione e crescita cellulare – fondamentale durante la gravidanza e l’infanzia – la vitamina B9 – o acido folico – interviene nel metabolismo delle proteine, del DNA e dell’RNA, riducendo il rischio della comparsa di carenze nel tubo neurale. sistema del feto (struttura che darà origine al sistema nervoso centrale). Questa vitamina riduce anche la possibilità di malattie cardiovascolari, previene alcuni tipi di cancro come la leucemia, stimola la formazione di acidi digestivi e aiuta a migliorare l’appetito.

La presenza nella nostra dieta di alimenti ad alto valore energetico come il miglio favorirà il mantenimento delle funzioni vitali e della temperatura corporea del nostro corpo, nonché lo sviluppo dell’attività fisica, fornendo energia per combattere eventuali malattie o problemi che l’organismo può presente. L’eccesso di calorie è consigliato solo in circostanze particolari come i tempi di crescita e rinnovamento cellulare, e nelle persone che svolgono un’attività fisica intensa o soffrono di situazioni stressanti come malattie o convalescenza dopo un intervento chirurgico.

Grazie all’apporto del fosforo , il miglio contribuisce al miglioramento di alcune funzioni dei nostri organi come la formazione e lo sviluppo di ossa e denti, la secrezione del latte materno, la divisione e il metabolismo cellulare o la formazione dei tessuti muscolari . La presenza di fosforo (sotto forma di fosfolipidi) nelle membrane cellulari del cervello è essenziale, favorendo la comunicazione tra le sue cellule, migliorando così le prestazioni intellettuali e la memoria.

Perché è un alimento con un importante apporto di vitamina B6 , il miglio favorisce la formazione di globuli rossi, globuli e ormoni, interviene nella sintesi di carboidrati, proteine ​​e grassi, e collabora al mantenimento del sistema nervoso e immunitario in perfette condizioni, partecipando indirettamente alla produzione di anticorpi. La vitamina B6 -o piridossina- riduce anche i livelli di estrogeni, alleviando così i sintomi premestruali e stabilizzando i livelli di zucchero nel sangue durante la gravidanza. Previene anche la formazione di calcoli di ossalato di calcio o calcoli renali.

Il miglio è una fonte naturale di vitamina B2 -o riboflavina-, che favorisce l’attività ossigenante intercellulare, migliorando lo stato delle cellule del sistema nervoso e collaborando alla rigenerazione di tessuti come pelle, capelli, unghie e mucose, ed in lo speciale nell’integrità della cornea, contribuendo così a migliorare la salute visiva. Questa vitamina è anche coinvolta nella trasformazione del cibo in energia, e integra la vitamina E nella sua attività antiossidante, e le vitamine B3 e B6 nella produzione di globuli rossi, contribuendo a mantenere in buono stato il sistema immunitario.

Il contenuto di acidi grassi rende il miglio una fonte di energia che aiuterà a regolare la temperatura corporea, avvolgere e proteggere organi vitali come cuore e reni, e trasportare le vitamine liposolubili (A, D, E, K) facilitandone così l’assorbimento. Il grasso è essenziale per la formazione di alcuni ormoni e fornisce acidi grassi essenziali che l’organismo non è in grado di sintetizzare e che devono necessariamente essere ottenuti dalla dieta quotidiana. Nonostante ciò, è conveniente controllare l’assunzione di cibi ricchi di grassi poiché il corpo immagazzina ciò di cui non ha bisogno, il che provoca aumenti di peso indesiderati e aumenti dei livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue.

Essendo un alimento ricco di ferro (necessario per la sintesi dell’emoglobina), il miglio collabora al rinnovamento delle cellule del sangue , permettendo il trasporto di ossigeno dai polmoni a diversi organi, come muscoli, fegato, cuore o cervello, ferro essendo essenziale in alcune funzioni di quest’ultimo, come la capacità di apprendere. Il ferro inoltre aumenta la resistenza alle malattie rafforzando le difese contro i microrganismi, previene stati di affaticamento o anemia, e senza di essa, il sistema nervoso centrale, il controllo della temperatura corporea o la ghiandola tiroidea non potrebbero funzionare, ed è anche salutare per la pelle, i capelli e le unghie. Questo alimento è molto benefico per l’organismo in situazioni di carenza di ferro, sia a causa di abitudini alimentari scorrette, durante le mestruazioni o la gravidanza, sia dopo incidenti o interventi medici in cui si è perso sangue.

Il miglio, grazie al suo contenuto di Zinco , è molto benefico nel processo di formazione ossea, oltre che nello sviluppo degli organi riproduttivi, favorendo il funzionamento della ghiandola prostatica . Lo Zinco, oltre ad essere un potente antiossidante naturale, favorisce l’assorbimento della vitamina A e la sintesi di proteine ​​come il collagene, contribuisce alla corretta crescita durante la gravidanza, l’infanzia e l’adolescenza, e aiuta a mantenere i sensi della vista, del gusto e dell’olfatto. Oltre alle ossa, è presente in diversi tessuti del nostro corpo come muscoli, testicoli, capelli, unghie e rivestimenti oculari.

Grazie al suo apporto di vitamina B3 -o niacina-, il miglio interviene nel processo di trasformazione dell’energia da carboidrati, proteine ​​e grassi, e aiuta a rilassare i vasi sanguigni, donando loro elasticità, stabilizzando i livelli di glucosio e acidi grassi nel sangue, e per ridurre il colesterolo secreto dal fegato. Insieme ad altre vitamine del complesso B, la niacina aiuta a mantenere la pelle sana e la mucosa digestiva, oltre a contribuire al buono stato del sistema nervoso.

Salute buon cibo
.

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.