Suggerimenti

Dolcetti e cibi artificiali

Consumo di alimenti artificiali (comprese le caramelle) che contengono ingredienti come zucchero o dolcificanti in genere, derivati ​​del latte, della farina e del grano, sostanze di origine animale e un elenco infinito di componenti altamente chimici che servono per esaltare il sapore Da ciò che mangiamo, si traduce in un’intossicazione che passa inosservata fino a quando i nostri organi purificatori sono così collassati nel tentativo di liberarsi della spazzatura che ricevono che iniziano a fallire.

Il nostro sangue diventa denso e acido, pieno di tossine che cerca di eliminare con altri mezzi, accumulandolo in vari tessuti interni o cercando nuove vie di fuga come la pelle, gli occhi, la bocca, ecc. Inoltre, si genera continuamente un meccanismo naturale di regolazione del pH del sangue , che consiste nel rilasciare alcuni minerali “alcalinizzanti” per contrastare questa acidificazione. Il calcio , ad esempio, è uno di questi minerali, e il corpo raccoglie la nostra formazione ossea , come ossa e denti che sono indeboliti.

Insomma, il consumo di cibi artificiali e acidificanti ci fa male a livello globale, e ci rende molto più inclini ad ammalarci.

Alimenti come i latticini e il grano sono anche responsabili di una grande percentuale di allergie subite oggi, anche se questo non è noto. Il latte è la causa di un vasto spettro di sintomi associati ad altre malattie dovute a confusione o ignoranza, come coliche nei bambini piccoli, colon irritabile, problemi ginecologici e ormonali, allergie di ogni tipo e molto muco, difficoltà a digerire , formazione di calcoli, cefalee persistenti, resistenza agli antibiotici, problemi articolari e persino la stessa osteoporosi. Il consumo di latticini e altri alimenti di origine animale è stato anche collegato a malattie come la schizofrenia, la depressione e l’autismo.

D’altra parte, il consumo regolare di zuccheri e grassi impoverisce il nostro pancreas e le ghiandole surrenali , che smettono di svolgere molte funzioni essenziali per una buona digestione dei nutrienti, l’uso dei grassi come fonte di energia e la risposta ai fattori di stress, per mantenere un equilibrio interno. La ricarica di energia che si prova quando si consumano dolci è il risultato di un fortissimo innalzamento dell’indice glicemico, con il passaggio diretto dello zucchero nel sangue, che il pancreas cerca di ridurre secernendo insulina, per dirigere lo zucchero alle diverse cellule. Ma il picco è così alto che il picco di insulina è enorme e dopo un po’ ci sentiamo di nuovo stanchi. Si può così creare un circolo vizioso, per sentire il bisogno di consumare uno stimolante , e poi diventare più stanco e aver bisogno di più … Lo zucchero crea una super dipendenza e quelli di noi che hanno sofferto della sua dipendenza sanno quanto costa smettere.

In conclusione… consumare cibi cotti, lavorati e altamente artificiali ci priva di energia e diventiamo dipendenti da questo sovraccarico di sapore e falsa energia. Riduce la nostra capacità naturale di distinguere istintivamente quali cibi fanno bene al nostro corpo e ci faranno bene e quali no. Inoltre satura le nostre papille gustative e quando consumiamo cibi più naturali, li percepiamo come insipidi. Sono un grande disincentivo a nutrire veramente noi stessi .

Ecco perché è così importante iniziare sin da piccoli ad educare all’alimentazione, offrendo ai bambini la frutta al posto dei biscotti, preparando frullati di frutta di stagione al posto del gelato, oppure assaporando con loro i colori e i profumi delle grandi insalate verdi. peperoni, arance, pomodori freschi, olive, cetrioli, basilico, zucca, carote… uf! Ci sono così tante possibilità per il cibo sano che non consideriamo un’opzione perché semplicemente non ci viene in mente.

Apriamoci a provare nuovi piatti con cibi vegetali crudi, e aggiungiamo ogni giorno più cibo vivo alla nostra dieta. Porterà molti vantaggi! .

via nutrirlavida
.

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *