Suggerimenti

Macchie marroni sulle suole

È molto comune che alcune foglie di piante diventino marroni. Le macchie possono comparire sui bordi e sulle punte, ma anche al centro del foglio e stendersi fino a coprire l’intera superficie. Anche i petali dei fiori possono essere colpiti in alcune occasioni. In EcologíaVerde spieghiamo perché sulle piante compaiono delle macchie marroni.

Cause di macchie marroni sulle piante

In linea di principio, le macchie marroni sono sinonimo di avvizzimento, ma possono esserci varie cause che le producono. La siccità è forse la più comune; quando una pianta non ha acqua a sufficienza e appassisce ed il primo sintomo è la comparsa di macchie marroni che ricoprono l’intera foglia, fino a quando non si secca, cade a terra o si rompe non appena viene toccata. Ma anche bruciature (eccesso di calore) , gelo e alcuni funghi possono causare la comparsa di macchie marroni.

calore in eccesso

La bruciatura produce delle macchie marroni sulle foglie, che si raggrinziscono. Questo fenomeno si verifica quando i raggi del sole sono molto forti. L’effetto è raddoppiato se le foglie sono bagnate.

Temperature molto elevate in un ambiente chiuso come una serra o in casa possono anche causare la comparsa di macchie marroni, che compaiono alle estremità e ai bordi, e si diffondono nel tempo. Nei luoghi chiusi deve essere prevista un’adeguata ventilazione e devono essere utilizzate tende sottili o persiane per impedire l’ingresso dei raggi diretti del sole, nonché tenere le piante lontane dalle finestre, per evitare che si brucino. Non è conveniente innaffiare o spruzzare una pianta dall’alto e ancor meno al sole, per evitare che le gocce d’acqua che rimangono su di essa agiscano da lenti d’ingrandimento e provochino ustioni.

Basse temperature e gelo

Le basse temperature e il gelo possono causare, soprattutto nelle piantine, aree marroni. Inoltre, il fogliame persistente può diventare marrone. Le specie sensibili devono essere protette non appena la temperatura inizia a scendere. Le fortissime raffiche d’aria fanno appassire le foglie e ne producono l’imbrunimento. I frangivento serviranno come protezione efficace.

ambiente secco

Le punte marroni e fragili che si possono vedere su alcune specie indoor riflettono una mancanza d’acqua, ma possono anche essere un sintomo di un’atmosfera eccessivamente secca.

In questi casi si impone un aumento dell’irrigazione, non nella quantità d’acqua, ma nella frequenza, nonché una maggiore umidità ambientale, mediante irrorazione sulla chioma o posizionando una ciotola con acqua e ciottoli nelle vicinanze o un umidificatore.

L’attrito continuo, se la pianta si trova in una zona di transito, e anche le correnti d’aria fredda possono causare la comparsa di macchie marroni. Le specie dovrebbero essere allontanate dalle finestre quando si vuole arieggiare la casa e non collocate in un luogo di passaggio frequente, dove il loro fogliame è spazzolato.

Se desideri leggere altri articoli simili a Macchie marroni sulle piante, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.