Suggerimenti

Come coltivare l’aloe vera in vaso a casa

Come coltivare l’aloe vera in casa. Ideale per lenire le ustioni e i morsi, accelerare la guarigione di brufoli, herpes, cicatrici, curare le infiammazioni della pelle del viso e del corpo, combattere l’invecchiamento della pelle, la forfora e la perdita di capelli, l’aloe vera è una pianta straordinaria. Allora perché comprarlo in vaso o in provetta e non coltivarlo a casa ? Scopri come coltivare l’aloe vera a casa e godere dei suoi benefici .


Come coltivare l’aloe vera in vaso


Aloe Vara

Di facile manutenzione , molto resistente, un loe-vera cresce rapidamente e si riproduce facilmente.

Non appena le foglie sono abbastanza grandi e carnose, potete usarle per curare i vostri problemi di pelle, per accelerare la guarigione di un graffio o per la bellezza dei vostri capelli.


Quale aloe vera crescerà

Optate per aloe arborescens, che può raggiungere i 4 metri in totale, cresce molto velocemente o per aloe saponaria , che ha foglie molto larghe con bordi spinosi.


Foglia, scarto, semi di aloe vera cosa coltivare

Gli esperti consigliano di utilizzare il rifiuto dell’aloe vera.


Cos’è il rifiuto dell’aloe vera?

Il rifiuto dell’aloe vera è la mini pianta di aloe attaccata alla base del fusto principale.

Utilizzare un rifiuto di alcuni centimetri (circa 10 sarebbe l’ideale) e almeno 4 foglie.


Come piantare lo scarico

Togliere tutta l’aloe vera dal barattolo tirandola via dal pavimento.

Graffiate un po’ il terreno, senza danneggiare le radici

Rimuovere i rifiuti con un coltello sterile.

Nel vaso, togliete la terra e piantateci i rifiuti.

Questo foro deve essere abbastanza profondo da accogliere le radici e un quarto della pianta.

Riempie d’acqua la terra intorno alla discarica.


Come innaffiare l’Aloe Vera

Non innaffiare troppo l’aloe vera, ha bisogno di pochissima acqua.

Annaffiatelo dopo aver piantato lo scarto, poi aspettate 8 giorni.


In autunno e in inverno

Ridurre l’irrigazione e irrigare solo se il terreno è completamente asciutto.

Utilizzare l’acqua a temperatura ambiente, proveniente da una sorgente o dalla pioggia che avete raccolto.


In primavera e in estate,

Dopo l’inverno, quando l’aloe vera ricresce, deve essere annaffiata non appena lo strato superiore del terreno è asciutto, cioè circa una volta alla settimana, evitando l’eccesso d’acqua.


Quale bottiglia per l’aloe vera?

Un vaso di argilla, che trattiene poca umidità ed è abbastanza largo da permettere alle radici della pianta di diffondersi orizzontalmente e con un foro sul fondo, è perfetto per l’aloe vera.


Che terra per l’aloe vera

Un primo strato di ghiaia viene posto sul fondo del vaso per migliorare il drenaggio, poi si crea un substrato mescolando sabbia, terriccio e terriccio per piante d’appartamento o acquistando un terriccio per vasi di cactus già pronto.

Mettete l’aloe vera al centro del vaso e copritela di terra fino all’inizio delle foglie.


Dove mettere il vaso

Se l’aloe vera ha bisogno di luce, teme la luce diretta del sole sulle foglie, che potrebbe seccare irrimediabilmente.

Quindi installarlo vicino ad una finestra che lascia entrare la luce ma evita una sporgenza rivolta a sud.


Quale temperatura per l’aloe vera

In casa, nell’entroterra, l’aloe vera, che proviene da paesi caldi, si acclimaterà molto bene sotto una temperatura tra i 18° e i 20°.

Portatelo fuori da da maggio a settembre, sul vostro balcone, se il tempo è mite, ma solo se lo portate a casa nelle notti fredde.

L’aloe è una pianta grassa e poiché trattiene una grande quantità di acqua nelle foglie, non tollera il gelo, ma è in grado di sopravvivere alle estati più calde,


Quale fertilizzante per l’aloe vera

L’Aloe vera non ha bisogno di fertilizzante.


Reimpianto di aloe vera

Rimettete la pianta nel terreno ogni 2-3 anni, in primavera dopo la fioritura, e mettetela in un vaso leggermente più grande.


Piantare nuovi germogli

In primavera, nuovi germogli, i polloni, appariranno alla base della pianta, sotto la prima fila di foglie.

Non appena hanno raggiunto un’altezza di circa quattro dita, per creare una nuova aloe vera, vengono separate dal piede della pianta madre con un coltello affilato e piantate in secchi pieni di terriccio adatto.

Poi, per due settimane, mentre le radici si sviluppano, evitare di annaffiarle.


Aloe vera: benefici per la salute e la bellezza


Un rapido promemoria: il gel di aloe vera è efficace per

-Accelerare la guarigione

– Epidemie calmanti di orticaria, eczema o orpsoriasi

– Calmare una leggera scottatura o una scottatura

– Lotta contro l’acne

– Rafforzare le unghie e i capelli

– Idratazione della pelle secca

– Combattere l’invecchiamento della pelle

– Trattamento di crepe e altri problemi della pelle


La soluzione di aloe vera è efficace per

– Per eliminare i brufoli sulla pelle.

– Rivitalizza le doppie punte dei capelli.

– Rimuovere la forfora


Altri suggerimenti nell’articolo di Toutpratique

COME UTILIZZARE ALOE VERA


Come ottenere il gel di aloe vera

Tagliare un pezzo di foglia carnosa di Aloe Vera al centro, poi con le forbici rimuovere le spine.

Sciacquare sotto l’acqua corrente, tagliare la lama a metà del suo spessore, poi con un cucchiaio, raschiare l’interno per recuperare la polpa della lama.

Si otterrà così una sostanza chiara e gelatinosa.

E’ gel di Aloe Vera.


Come ottenere una soluzione di aloe vera

Prendete una foglia, sciacquatela con acqua limpida, togliete le spine, tagliate la foglia, raccogliete il gel, sbattete il gel in un frullatore in modo che sia perfettamente liscio, poi aggiungete un po’ di acqua minerale.

Per l’uso quotidiano saranno necessari diversi fogli.

Versare il succo in una bottiglia e metterlo in frigorifero.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.