Suggerimenti

Come prendere un taglio della pianta del denaro

La pianta del denaro ( Plectranthus verticillatus) è un’opzione popolare da avere come pianta da interno nella nostra casa. La sua grande resistenza, la forma delle sue foglie e la possibilità di averla come pianta pensile ne fanno un riferimento che possiamo trovare in molti vivai e grandi supermercati.

Se non vogliamo acquistarlo o vogliamo metterci alla prova nel mondo del giardinaggio, abbiamo la possibilità di ottenere una pianta identica dal taglio della pianta del denaro. In generale, questa pianta è facile da riprodurre con questo metodo, ma nel caso ti resistesse, in questo articolo discuteremo i passaggi principali per realizzarla.

Prima di tutto è bene conoscere la guida alla coltivazione delle piante di denaro, per capire quali sono i passaggi da seguire in termini di scelta del substrato, consigli di irrigazione, concimazione e manutenzione.

Come fare il taglio della pianta del denaro

Conosceremo i passaggi principali per la riproduzione della pianta del denaro. Selezionando una talea sana e vigorosa, quello che facciamo è ottenere una pianta identica a quella selezionata (pianta madre, come è conosciuta). Se lo facessimo per seme, ci sarebbe una certa variabilità genetica.

Come prima raccomandazione, l’ideale non è selezionare un solo stelo, nel caso vada storto, ma effettuare il taglio di 2 o 3 steli. Più tardi, possiamo mantenere il più vigoroso e dare via il resto. In questo modo non perdiamo tempo nell’operazione né dovremo ripeterla di nuovo se qualcosa va storto con 1 taglio.

Selezione di steli

Affinché l’operazione abbia successo, la selezione degli steli è importante. Per questo, ci assicureremo di cercare i gambi più vigorosi, partendo dalla seguente base:

  • Spessore medio del fusto: né il fusto eccessivamente sottile né il più grosso della pianta.
  • Foglie verdi: foglie di dimensioni normali, di colore verde vivo e naturale.
  • Stato sanitario:  senza osservare macchie brune sul gambo o necrosi, avvizzimento o scarsa idratazione sulla foglia.

Taglio degli steli

Per effettuare il taglio della pianta da soldi, selezioneremo steli sani con una lunghezza media compresa tra 10 e 15 cm. Per fare questo, effettueremo un taglio netto e obliquo con forbici di precisione o un coltello affilato o taglierino.

La parte che andremo ad immergere in acqua e poi a piantare in un substrato sarà di circa 3-5 cm, in generale, 1/3 della lunghezza totale del fusto. Per questo elimineremo ogni foglia che si trova in questi primi centimetri e daremo qualche centimetro in più di sicurezza, per evitare che marciscano se entrano in contatto con l’acqua o con la terra.

Idratare la pianta per 7 giorni

Una volta preparato il nostro taglio, lo introdurremo in acqua in un ambiente di luce ombreggiata o ombreggiata e temperatura ambiente all’interno della casa (18-23 ºC), senza correnti d’aria.

È interessante notare che non penetra molta luce nella parte dello stelo, quindi sceglieremo un contenitore non trasparente. Può essere utilizzato qualsiasi materiale, plastico, metallico o ceramico.

A meno che non ci accorgiamo che l’acqua cambia colore o comincia a emanare un cattivo odore (segno di putrefazione), non sarà necessario rinnovare l’acqua. E se vediamo che questa settimana non sono emerse abbastanza nuove radici, lo lasceremo ancora per qualche giorno per vedere l’evoluzione.

Se hai degli ormoni radicanti in casa, può essere interessante applicarli alla base dello stelo, in piccole quantità. Il taglio della pianta del denaro non è complicato, quindi solo se li hai, usali.

trapianto in vaso

Quando vedremo che la nostra talea ha generato abbastanza radici da trapiantare, sarà il momento di preparare un vasetto con substrato per continuare ad aiutarlo a generare nuove radici e ad allungare quelle esistenti.

Tipo di substrato:  fibra di cocco una miscela molto interessante è quella fornita dalla miscela di torba o humus di lombrico ed in parti uguali. La prima parte fornisce nutrienti e sostanza organica extra e metaboliti secondari tipici della digestione dei lombrichi che favorisce la produzione delle radici. La seconda parte, fibra di cocco, migliora l’idratazione e favorisce un buon drenaggio e ossigenazione della miscela, ideale per far respirare e sviluppare facilmente le radici.

Irrigazione e idratazione:  l’irrigazione è una delle parti più importanti quando trapiantiamo una talea della pianta del denaro. Bisogna mantenere l’impasto sempre idratato, senza aspettare che il supporto si asciughi, ma mai con un’umidità così alta da bagnarsi.

Ubicazione:  è preferibile posizionare il vaso in un ambiente con illuminazione media, tenue, e lontano dai raggi solari, alla temperatura media dell’abitazione e senza correnti d’aria. Un caso simile a quello della formazione delle radici della talea del passaggio precedente.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.