Suggerimenti

Coltivazione della camomilla: la guida completa alla piantagione, alla coltivazione e alla raccolta della camomilla.

Mi piace coltivare la camomilla. Le mie piante di camomilla sono nel mio giardino di erbe aromatiche e fiori sul retro, dove ho la mia altalena e le sedie a dondolo. La grande pianta aggiunge altezza alla menta che non riesco a trattenere anche se mi sforzo, e i fiori delicati hanno un profumo così buono quando vengono strofinati.

Ma la camomilla è più di un’attraente aggiunta al giardino. Sapevate che nell’antica Grecia, in Egitto e a Roma la gente lo apprezzava per le sue proprietà medicinali? Storicamente, questa erba versatile è stata usata per trattare una varietà di disturbi, dal raffreddore da fieno ai disturbi mestruali. Oggi è conosciuta soprattutto per il suo effetto sedativo che aiuta ad alleviare l’insonnia e per la sua capacità di alleviare i dolori di stomaco.

A proposito, vi piace una tazza di camomilla calda prima di andare a letto? Poi assaggiatelo fresco dal giardino. Il tè secco è delizioso, ma i fiori freschi conferiscono al tè un sapore dolce e floreale di mela che si può ottenere solo direttamente dalla pianta.

Una volta terminata la stagione della fioritura, è possibile asciugarlo e utilizzarlo tutto l’anno. Asciugo la camomilla che coltivo ogni autunno e la uso in tisane e sacchetti da bagno alle erbe per i miei figli. In passato sono stato intimidito dalla coltivazione di questa bellissima erba, ma non è così difficile come si potrebbe pensare.

>


Varietà di camomilla

>

Esistono due specie comuni di camomilla: la camomilla tedesca e la camomilla romana.


Camomilla romana

La camomilla romana si diffonde attraverso il rizoma e può occupare un’area se non si fa attenzione. Se piantate la camomilla romana, assicuratevi di scegliere un sito permanente o considerate la possibilità di coltivarla in un contenitore. Cresce basso, facendo una bella copertura del terreno o del terreno intorno ai fiori più grandi. La camomilla romana può essere coltivata nelle zone da 3 a 9.

Full Flower è una varietà a doppia fioritura con un basso tasso di crescita. Può tollerare il caldo e la siccità ed è sempre verde nelle zone da 4 a 9.

La Treneague è una varietà non fiorita che forma un tappeto persistente nelle zone con inverni miti. È adatto come sostituto dell’erba. Può resistere alla siccità ed è resistente ai cervi.


Camomilla tedesca

La camomilla tedesca è una pianta annuale che cresce al meglio nelle zone di resistenza USDA 4-9. La pianta cresce fino a circa 2 metri di altezza. È un’autoseminatrice aggressiva, il che significa che, sebbene sia annuale, può tornare anno dopo anno.

Il Bodegold è una varietà tedesca con grandi fiori e un alto livello di oli essenziali. Fiorisce prima dell’anno rispetto ad alcune varietà, e i fiori sono particolarmente profumati.

Zloty Lan è una grande pianta ad alto rendimento, meno dolce di Bodegold. È una pianta affidabile e autonoma che fiorisce da metà a fine estate.


Come coltivare la camomilla

>


Coltivare semi di camomilla

I semi di camomilla devono essere seminati al chiuso da 6 a 8 settimane prima dell’ultima gelata primaverile. Seminare i semi a 14 cm di profondità nel terreno dove iniziano i semi. Mantenere il terreno umido e caldo intorno a 70℉.

Bisogna avere pazienza con la camomilla perché ci vogliono dai 14 ai 21 giorni per germogliare. Proprio quando pensi di aver fatto qualcosa di sbagliato, i germi appaiono.

Date alle piantine abbondanza di sole o mantenetele sotto una luce crescente per diverse ore al giorno. Assicuratevi di aumentare l’altezza della luce man mano che le piante crescono.

Quando le vostre piantine hanno 3 o 4 settimane, aggiungete del fertilizzante. Una buona scelta è un pasto completo di piante d’appartamento a mezza forza.

Se avete piantato i vostri semi in piccole cellule, trapiantateli in vasi di 4 cm una volta che le piantine hanno 2 foglie vere. La camomilla ha bisogno di spazio per sviluppare il suo forte sistema di radici.


Pianta semi di camomilla all’aperto

Piantare per seminare direttamente i semi di camomilla in tarda primavera o all’inizio dell’estate per evitare il gelo. Qualsiasi minaccia di gelo deve essere affrontata prima della semina.

Cospargere i semi sul terreno. Le file si assottiglieranno più tardi, quindi non preoccupatevi ancora di un posizionamento perfetto. Usate le mani per ricoprirle di terra. I semi hanno bisogno di luce per germogliare.

Annaffiare bene fino a quando il terreno è umido. I semi hanno bisogno di molta acqua per germogliare, quindi spruzzare la zona ogni giorno.

Presto questi semi germoglieranno. Una volta che sono alti due centimetri, si assottigliano, lasciando da otto a dieci centimetri tra loro. Fate del vostro meglio per formare delle file! Per perdere peso, tagliare la pianta a livello del suolo. Se li rimuovete, questo cambierà il sistema di root.


Piantare piante di camomilla

È anche possibile piantare piante acquistate o dividere le piante dal giardino di un amico. Scavate una buca grande il doppio della radice per la vostra piantina. Si vuole lasciare un sacco di spazio per la diffusione delle radici. Allentare la palla di radice, mettere la pianta nel buco e riempire il buco con la terra.

Assicuratevi di annaffiare bene, lasciando una pozzanghera intorno al gambo. Riempirà le sacche d’aria intorno alla pianta e aiuterà le radici ad entrare in contatto con il terreno.


Trapianto di camomilla

La camomilla non è una pianta che tollera il gelo, quindi trapiantate le piante dopo che l’ultima data di gelo è passata nella vostra zona. Le piante sono pronte per essere spostate all’esterno quando hanno 2 foglie vere.

Prima di trapiantarle all’aperto, le piante di camomilla devono essere indurite. Iniziate spostandoli in un luogo protetto per qualche ora al giorno. Aumentare gradualmente il tempo trascorso all’aperto. Fatelo almeno una settimana prima di metterli nella vostra casa definitiva.

Se la pianta di camomilla non si indurisce, può causare shock da trapianto, ustioni o morte della pianta. Volete evitare questo dopo tutto il vostro duro lavoro di coltivazione di piante da seme.


Requisiti solari

La coltivazione della camomilla ha bisogno di tutto il sole o di un po’ d’ombra se si vive in una regione calda.


Requisiti del suolo

Per preparare il letto da giardino, abbassare il terreno di 8 cm. Utilizzare un rastrello per rimuovere ciuffi d’erba e pietre.

Se la qualità del suolo è scarsa, la camomilla tedesca può vivere in condizioni più difficili. È una buona scelta se avete argilla o poche sostanze nutritive nel vostro terreno. Tuttavia, si tratta di una pianta annuale che dovrebbe essere ripiantata ogni anno se non si autosemina.

La camomilla romana ha bisogno di un terreno ben drenato e fertile. Per migliorare la qualità del suolo, miscelare il fertilizzante organico in tutta l’area di impianto. Per i terreni che drenano bene ma necessitano di più sostanze nutritive, aggiungere al terreno un fertilizzante a lento rilascio prima di piantare.

A causa della sua durezza, la camomilla non è particolare per quanto riguarda il pH del suolo. Preferisce un intervallo neutro tra 5,6 e 7,5.

Se è necessario regolare il livello del pH, utilizzare calcare o cenere di legno per rendere il terreno meno acido. Lo zolfo aumenterà il livello di acidità del suolo.

Assicuratevi che la temperatura del suolo sia intorno a 70℉. La semina, una volta passata la minaccia del gelo, garantisce la giusta temperatura del suolo.


Spaziatura

Ogni pianta deve essere distanziata da 8 a 10 cm l’una dall’altra. Ogni fila dovrebbe essere a 9-12 cm di distanza l’una dall’altra.


Coltivare la camomilla in vaso

La camomilla cresce bene in vaso, il che la rende un’ottima scelta per il vostro giardino sul retro. È possibile utilizzare quasi tutti i contenitori, purché siano dotati di fori di drenaggio. Il drenaggio è importante perché il terreno umido può marcire. Un vaso di 15 cm offre molto spazio per la pianta di camomilla.

Utilizzare una miscela per vasi ben drenata e a flusso libero. Un mix succulento o un terriccio regolare con perlite o cocco è l’ideale. Entrambi consentono una buona circolazione dell’aria con un adeguato drenaggio.

Quando fa freddo, spostate i barattoli all’interno. Se le temperature superano 90℉, spostare l’impianto in un luogo più fresco e ombreggiato.


Come trattare la camomilla

>

Per la maggior parte, la camomilla cresce bene con poco aiuto. Ho abbandonato le mie piante di camomilla e ho scoperto che vivono senza alcun intervento, ma naturalmente fanno molto meglio con la dovuta cura e attenzione.


Diserbo

Cercate di controllare le erbacce nella zona intorno alla vostra camomilla. Quest’erba non ama lottare per la sua acqua, lo spazio e le sostanze nutritive.

Se non volete estirpare spesso le erbacce, applicando uno strato di pacciame intorno alle piante potrete controllare le erbacce senza troppo lavoro da parte vostra. Le erbacce preferiscono il pacciame organico. Provate la corteccia invecchiata o le foglie triturate che si decompongono e aggiungono sostanze nutritive al terreno.


Irrigazione

Pianificate di mantenere l’acqua della vostra pianta regolarmente, specialmente durante i periodi caldi e secchi. La camomilla ha bisogno di 1 cm di acqua ogni settimana durante la stagione della crescita.

Finché non vedete fiori sulla vostra pianta, innaffiateli dolcemente ogni giorno. Non è necessario immergere completamente il terreno. Acqua fino a quando non è umida.

La camomilla è resistente, quindi una volta stabilita, è possibile ridurre la frequenza di irrigazione della pianta. Una pianta di camomilla in crescita è buona con meno acqua. Lasciare asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra. A meno che non siate in un periodo caldo, programmate di annaffiare una volta alla settimana.


Fecondazione

La maggior parte delle volte, la camomilla non ha bisogno di essere nutrita. Se coltivate la camomilla romana come pianta perenne, usate un fertilizzante solubile ricco di fosforo in primavera. Così facendo, incoraggiate una nuova crescita.

Per le vostre piante di camomilla in vaso, concimatele una volta al mese con un fertilizzante a lento rilascio.


Dimensione camomilla

Per la camomilla perenne, i giardinieri dovrebbero potare l’intera pianta per prepararla all’inverno. Non lasciare le talee nel terreno. In questo modo si creano luoghi di rifugio per gli insetti e le malattie durante i mesi invernali.


Diffusione della camomilla

Per propagare la camomilla, si possono raccogliere i semi o prendere una tazza di un’altra pianta di camomilla. Non è così facile rimuovere una tazza di camomilla come con altre piante, perché bisogna portare con sé un po’ di terra.

Prima di fare un taglio, annaffiare profondamente il giorno prima.

Il giorno dopo, scegliete uno stelo lungo 4 cm con fogliame ma senza fiori. Dovrebbe avere una base immacolata. Rimuovere il terreno intorno al fusto, cercando la parte sotterranea del fusto. Sarà bianco con piccole radici.

Tagliare lo stelo a mezzo pollice sotto il livello del suolo. Quindi posizionare il taglio su un tovagliolo di carta umido. Per restare in vita bisogna mantenersi idratati.

Scegliere un vaso di 4 cm e riempirlo con 3 parti di terra e 1 parte di perlite. Innaffiatela profondamente. Poi fare un foro profondo 2 cm al centro. Posizionare lo stelo nel foro in posizione verticale.

Conservatelo in una cornice fresca, vicino a una finestra o in un punto ombreggiato della vostra serra. Acqua una volta alla settimana. Si dovrebbe notare una crescita nelle prossime 6-8 settimane.


Parassiti e malattie della camomilla

La maggior parte degli insetti sta lontano dalla camomilla. Può essere usato come deterrente contro una varietà di parassiti, ma alcuni parassiti e malattie possono causare problemi.


Afidi

Gli afidi sono insetti succhiatori verdi, rossi o neri che si nutrono della parte inferiore delle foglie. Lasciano una scia di residui appiccicosi che attirano le formiche.

Ci sono cose che si possono fare per aiutare a controllare gli afidi. Per prima cosa, provate a introdurre nei vostri giardini predatori naturali come le vespe o le coccinelle. Lavare le piante con sapone insetticida.


Mealybugs

>

Se trovate insetti piatti e senza ali con un guscio bianco ceroso sulla pianta, potreste avere delle cocciniglie. Le cocciniglie creano soffici grumi su steli, rami e foglie. A questi parassiti piace bere i succhi di frutta dalle foglie e dagli steli delle piante, il che si traduce in una crescita scarsa.

Per trattare le cocciniglie, lavare la pianta di camomilla e cercare di uccidere gli insetti. L’olio di Neem è particolarmente efficace contro le cocciniglie. Può anche introdurre insetti predatori come merletti e coccinelle.


Tignole di ragno

Se vi imbattete in piccoli ragni parassiti delle dimensioni di un granello di pepe, potreste avere un’infestazione di ragni. Gli acari possono essere rossi, neri o marroni.

Questi piccoli parassiti bevono succhi di frutta e iniettano tossine. Gli acari del ragno causano macchie bianche sulle foglie e provocano la formazione di ragnatele visibili sulla pianta. Le foglie possono diventare gialle e secche.

Il modo migliore per controllare gli acari dei ragni è spruzzare olio di neem ogni due giorni. In caso di infestazione grave, potrebbe essere necessario un prodotto attenuante.


Scala

La cocciniglia ha l’aspetto di una cocciniglia perché ha uno strato esterno ceroso. Rimuovono i succhi di frutta dagli steli e dalle foglie delle piante. La scala indebolisce le piante, rendendole più vulnerabili ad altri parassiti e malattie.

Provate a grattarli con il dito o a rimuoverli con un tampone di alcol. Alcuni giardinieri hanno successo con gli oli vegetali. Rimuovere le piantine per evitare di infettare altre piante.


Botrytis Burn

Questa malattia provoca il marciume delle foglie più vecchie e del centro della pianta. Si possono notare prima delle macchie irregolari giallo-marroni sulle foglie. Le macchie impregnate d’acqua sul gambo sono un altro segno.

La peronospora della Botrytis trasforma la pianta in un grigio diffuso, e invia una nuvola di spore quando viene toccata.

Per curare questa malattia, le piante infette e i detriti vegetali devono essere rimossi per fermare la diffusione. Tutte le piante hanno bisogno di una buona circolazione dell’aria. La ghiaia di pisello può aiutare a ridurre l’umidità intorno alle piante.


Oidio

A volte l’oidio si impadronisce delle piante di camomilla. È una malattia fungina che provoca la formazione di una polvere bianca sul fogliame. L’oidio può indebolire le piante perché inibisce la loro capacità di creare carboidrati dalla luce del sole.

Assicuratevi di sbarazzarvi delle piante infette per favorire la circolazione dell’aria. In seguito, le piante dovranno essere trattate con un fungicida.


Smorzamento

Questo è uno dei problemi più comuni che le piante di camomilla affrontano quando cercano di coltivare la camomilla da seme. Tutto sembra andare bene, poi appassisce e muore. Non avete idea di cosa avete fatto di sbagliato!

Questa malattia, chiamata “bagnatura”, è causata da un fungo che prospera in zone con elevata umidità e temperature dell’aria più calde.

Lo smorzamento significa che il terreno è troppo umido o contiene troppo azoto. Per evitare questo, tenete le vostre piantine umide, ma cercate di non annaffiarle troppo. Non fertilizzare eccessivamente e assicurarsi di diluire le piantine.


Root and Crown Rot

Un’altra malattia a cui dovreste prestare attenzione è la malattia delle radici e delle vesciche, il marciume della corona. Noterete delle foglie secche e gialle. Con il tempo, questa malattia farà sì che i rami diventino marroni e muoiano.

Il marciume della radice e della corona è causato da un’eccessiva irrigazione. L’acqua stagnante è il principale colpevole, quindi guardate le vostre tecniche di irrigazione per contribuire a ridurre il problema.


Conigli

>

I conigli sono adorabili, ma sono anche feroci mangiatori e divoreranno le vostre piante di camomilla. Non posso biasimarli, ma se non volete condividere, tenete lontani i conigli con un recinto. Si può anche cospargere di pepe rosso intorno alle piante.


Le migliori piante laterali per la camomilla

>

La camomilla ha proprietà antibatteriche e antimicotiche naturali, quindi è utile collocarla vicino a piante che hanno problemi di muffa, funghi o muffa. Infatti, è possibile spruzzare le piante con camomilla per aiutare a prevenire queste malattie.

Se volete approfittare di questi vantaggi, provate a piantare nelle vicinanze:

  • Pomodori
  • Zinnie
  • Petunie
  • Verbena
  • Balsamo per api
  • Lilla
  • Rose
  • Astilbe
  • Artiglio di cane

Nei frutteti, la camomilla aiuta a migliorare la crescita e il sapore di alcune piante. La camomilla è stata a lungo piantata vicino agli alberi da frutta!

Tra le verdure e le erbe che accompagnano la camomilla ci sono

  • Cipolle
  • Cavolo
  • Menta
  • Fagioli
  • Cetrioli
  • Broccoli
  • Cavolo
  • Cavolini di Bruxelles
  • Cavolfiore
  • Basilico
  • Cavolo rapa
  • Spinaci
  • Coriandolo
  • Calendula
  • Lattuga


Come raccogliere e conservare la camomilla

>

Al momento della raccolta, i petali vengono schiacciati o cominciano a cadere dal centro. I petali sembrano cadere a testa in giù. Questo avviene di solito 90 o 120 giorni dopo la semina.

Scegliete un giorno in cui la rugiada è secca e soleggiata. Non si vuole raccogliere fiori bagnati per avere le migliori possibilità di asciugarli correttamente. Per la raccolta, tagliare i fiori quando sono aperti.

Se raccogliete le vostre piante ogni giorno, la camomilla continuerà a fiorire per tutta l’estate. I fiori non sbocciano tutti insieme, quindi c’è un’offerta costante.


Tè alla camomilla

Una volta raccolti, dovete asciugare i fiori di camomilla se non li usate immediatamente. Ci sono diversi modi per farlo.

  • Prima di tutto, se si taglia qualche centimetro di stelo sotto i fiori, si possono attaccare gli steli e appendere le erbe ad asciugare. A me piace appendere il mio su una finestra sopra il lavandino della cucina. Ci vorranno dalle 2 alle 3 settimane perché si asciughi completamente.
  • Se si raccolgono i fiori senza steli, si possono sistemare su un piatto o in una pirofila. Metteteli in un armadio lontano dal sole e dalla polvere. Si asciugheranno naturalmente. Se si dispone di uno schermo di essiccazione, questa è l’opzione migliore per un flusso d’aria ottimale. L’asciugatura richiede da una a due settimane.
  • Il metodo più veloce è quello di utilizzare un disidratatore alimentare. Mettete i fiori su uno degli schermi e correte nella posizione più bassa fino a quando tutti i fiori sono asciutti. Per vedere se sono pronti, provate a schiacciare un fiore tra le dita. Dovrebbe crollare facilmente.
  • Non avete un disidratatore? Non sei sfortunato! Mettete i fiori su una teglia da forno e metteteli in forno al 150-170℉. Osservate attentamente per assicurarvi che non brucino.

Conservare la camomilla essiccata in un vaso di vetro con coperchio. Tenere il bocciolo di fiore intero essiccato in un vaso lontano dalla luce diretta del sole. Un armadio è un posto perfetto.


La camomilla è una bellissima erba da coltivare

La camomilla è un fiore selvatico, quindi tende ad essere un fiore resistente che cresce in molte condizioni e situazioni. Le sue proprietà antibatteriche e antimicotiche la rendono una pianta fantastica da coltivare in tutto il giardino. Difenderà altre piante.

Quando si coltiva la camomilla, ricordate che all’erba piace il sole e il terreno ben drenato. L’eccesso d’acqua non è amico di quest’erba.

Si può raccogliere camomilla per la maggior parte della stagione di crescita, lasciandovi un sacco di fiori di camomilla per fare il vostro tè. La camomilla essiccata può essere utilizzata anche in bagni alle erbe o spray alle erbe. Troverete molti usi per la camomilla!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *