Suggerimenti

Talee di gelsomino: [Concetto, tempo, radicamento e semina]

Cosa significa piantare per talea?

La tecnica della messa a dimora per talea è un procedimento in cui si utilizza un pezzo, frammento o parte della pianta, in questo caso del gelsomino, che serve a realizzarne la riproduzione.

Le talee possono essere ottenute da fusti, foglie o radici, che in condizioni favorevoli sono in grado di formare un nuovo individuo con caratteristiche pari alla pianta madre.

Perché la talea si riproduca, deve essere un frammento che contenga gemme e una buona consistenza in modo tale da poter trasmettere tutti i suoi nutrienti alla nuova pianta.

Esistono molti tipi di talee : erbacee ottenute da piante non legnose, legno tenero, nuovi frammenti tralci di germogli legnosi sempreverdi; legno semiduro, legno duro; fogliare e radicale.

La classificazione delle talee può essere anche indoor e outdoor, proprio come le piante da cui avranno origine.

Qual è il momento migliore per piantare talee di gelsomino?

La semina del gelsomino per talea è molto efficace ed è una delle tecniche più comuni ed utilizzate ed è consigliata durante la primavera. 

I progressi nella produzione delle talee e nel loro processo di radicazione hanno permesso di lavorare con diverse tipologie e di farlo in qualsiasi periodo dell’anno.

Come far radicare correttamente le talee di gelsomino?

Per garantire che le talee di gelsomino si radichino correttamente, è necessario scegliere un buon esemplare, che provenga da una pianta madre sana e applicare agenti radicanti di tipo auxina per accelerarne la crescita e lo sviluppo.

Tuttavia, alcuni giardinieri ritengono che su questa pianta non debba essere posto alcun tipo di radicamento.

Quando le talee sono state prese per la semina, procedono a seppellirle, imprigionando la terra contro i lati della talea.

Si consiglia di lasciare degli spazi tra le talee in modo che la luce penetri e ogni parte possa ottenere i nutrienti necessari per il loro radicamento. Affinché il processo si sviluppi bene e raggiunga una migliore radicazione, è possibile posizionare un sacchetto di plastica o un contenitore per creare un tipo di effetto serra.

Come dobbiamo prendere le talee di gelsomino per seminarle?

Prima di procedere alla presa o al taglio della talea, va selezionata una pianta madre sana e robusta. Il taglio di un ramo giovane è selezionato, cioè non ha più di un anno – sembra più liscio degli altri rami.

Il taglio dovrebbe essere alto circa dieci pollici e viene tagliato a forma di smusso sotto il nodo o il bocciolo, indipendentemente dal fatto che abbia un fiore o meno.

Il taglio viene effettuato e le foglie vengono tagliate a metà, poiché questi germogli richiederanno energia e anche per impedire l’evaporazione dell’acqua.

Esiste un procedimento che poi evita un’eccessiva cura delle talee di gelsomino, che si effettua utilizzando la paraffina a bagnomaria (una pentola dentro un recipiente di acqua calda o bollente) e introducendo le talee tranne la parte inferiore.

Per prelevare le talee è necessario utilizzare strumenti di giardinaggio preventivamente disinfettati e idonei.

Quanto tempo dobbiamo lasciare le talee di gelsomino in acqua?

Le talee di gelsomino non vengono lasciate in acqua perché possono perdere le loro proprietà a causa della disidratazione, come consigliato dagli esperti. Una volta tagliate le talee di gelsomino e preparato il terreno, si procederà a piantare direttamente nel vaso o nell’orto destinato alla moltiplicazione.

Il metodo di piantagione del gelsomino, per talea, ha il vantaggio che può essere fatto senza molta esperienza nella parte del giardinaggio.

È conveniente usare il compost o il compost?

Nella preparazione del substrato per la semina del gelsomino si consiglia di utilizzare solo sabbia purché di buona qualità.

Il compostaggio non è necessario ma il substrato deve avere una buona capacità drenante per mantenere il terreno leggero.

È importante inumidire il substrato prima di seminare le talee per facilitare la semina del gelsomino, che deve essere interrato con una buona profondità in modo che non fuoriescano e poi rimangano intrappolati sui lati.

Si consiglia di non applicare fertilizzanti al gelsomino in quanto può bruciarli.

Quanto tempo impiega di solito a uscire una talea di gelsomino?

Le talee saranno esposte all’aria aperta, con luce ma senza sole diretto, mantenendo l’umidità del substrato e si prevede che due o tre mesi dopo la semina inizieranno a mettere radici e si potranno osservare nuovi germogli.

Ma il tempo necessario per riprodurre una talea di gelsomino dipenderà dalle condizioni meteorologiche, dagli ormoni radicanti e dal substrato in cui è piantata la pianta.

Bibliografia e riferimenti

  • Bent Ana. (2019). Grande libro di giardinaggio indoor. Prima edizione. Servilibro Ediciones, SA Madrid-Spagna. PP 42-47.

Banca dati digitale

  • Cosasdejardín.com. Come riprodurre talee di Gelsomino o Gardenia. Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=xMmbaYDu1Sw
  • Grownman.com. Talee di gelsomino, lavanda, bouganville e callistemon . Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=UuLbRKb06aA
  • Ecured.com. talee Riprodotto da : https://www.ecured.cu/Esqueje
  • López D e Carazo N. La produzione di talee. Riprodotto da: https://www.researchgate.net/publication/28280218_La_produccion_de_esquejes
Nella nostra pagina puoi saperne di più sulla riproduzione per talea di alcune piante e alberi:
  • Talee di rosa.
  • Talee del cespuglio di rose in patata.
  • Talee di olive .
  • Ritagli di rosmarino .
  • Talee di lavanda.
  • Talee di gelsomino.
  • Talee di edera .
  • Talee di geranio.
  • Talee di mandarino.
  • Talee di cipresso.
  • Ritagli di garofano.
  • Talee di Dracena marginata.
  • Ritagli di garofano.
  • Talee di Camelia .
  • Talee di cactus.
  • Talee di bouganville.
  • Talee di bambù.
  • Talee di patate dolci.
  • Talee di bosso.
  • Ritagli di carciofi .
  • Talee di begonia.
  • Talee di alberi .
  • Ritagli di mandorle .
  • Talee di aloe vera.
  • Talee di oleandro .
  • Talee di agrifoglio.

 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.