Suggerimenti

La semina di un mandorlo passo dopo passo: [Cura, datteri, irrigazione e potatura]

Punti importanti per piantare un mandorlo:
  • Quando? Alla fine di marzo.
  • Dove? Luogo di massima esposizione solare. Climi temperati, tendenti al caldo.
  • Tempo di raccolta? Ci vorranno circa 5 anni per dare le prime mandorle.
  • Come prepariamo il terreno? Arato, rimosso e drenare bene. Con un buon apporto di sostanza organica. Predilige terreni sciolti e sabbiosi
  • Come innaffiamo? Ideale, con irrigazione a goccia. Tollera la siccità, tuttavia un’irrigazione costante e senza ristagni d’acqua massimizza la produzione di mandorle.
  • Come seminare? Qui passo dopo passo.
  • Come raccogliamo?  Scuoti l’albero e raccogli le mandorle che cadono.
  • Piaghe e malattie? Bruco, tigure, falena defogliatrice, afide , antracnosi .

 

Di tutte le noci che vengono commercializzate nel mondo, la mandorla è, senza dubbio, una delle più importanti.

Ricca di antiossidanti , flavonoidi e composti fenolici , la mandorla è molto redditizia rispetto ad altre noci, perché il suo costo di produzione è basso in confronto.

Tuttavia,  la sua coltivazione richiede condizioni molto impegnative Perché se non si dispone di un clima adatto e di tecniche di cura adeguate, è probabile che gli alberi non sopravvivano, tanto meno che diano frutti .

Pertanto, qui ti diciamo il modo più appropriato per piantare i mandorli.

 

Quando piantare un mandorlo? Gli appuntamenti

Essendo un albero da frutto, è consigliato la sua semina a fine marzo .

Anche maggio e l’inizio di giugno sono un buon periodo , poiché corrisponde al momento in cui vengono generalmente piantate tutte le specie arboree.

Il mandorlo può fiorire tra gennaio e febbraio , quindi fiorisce in condizioni molto avverse (gelo, pioggia, vento, ecc.).

Essa porta frutti durante i mesi di agosto e settembre.

Forse ti interessano anche:
  • Parassiti e malattie del mandorlo.
  • Proprietà delle mandorle.
  • Come concimare un mandorlo.
  • Diverse varietà e tipi di mandorle.
  • Semina un mandorlo usando talee.

Dove piantare un mandorlo? L’ubicazione

È un albero da frutto nelle zone calde, quindi è  poco tollerante al freddo e molto tollerante alla siccità. 

Le condizioni di illuminazione devono essere totali , quindi è bene sistemarlo in campo aperto , lontano da ogni ostacolo che possa creare ombra.

Richiede un lungo periodo di maturazione del frutto . Pertanto, se la fioritura avviene a gennaio, occorrono fino a nove mesi per la raccolta.

Richiede alcune ore fredde per la fioritura , tra le 200 e le 400.

Le alte temperature , così come l’ assenza di pioggia, gelo e venti sono molto importanti nell’impollinazione , poiché consente alle api di diffondere liberamente il polline .

In questo senso le api giocano un ruolo fondamentale nella coltivazione delle mandorle.

La loro temperatura  La crescita ottimale varia tra 20 e 25 ºC. 

Presenta danni con temperature inferiori a -1ºC.

 

Ogni quanto va annaffiato il mandorlo?

Nonostante sia tollerante alla siccità , un buon impianto di irrigazione può aumentarne la produzione , raddoppiandola facilmente.

In irrigazione a goccia , un consumo medio di 3.000 m3 per ettaro è valutato per ottenere una buona produzione.

Il periodo di maggior fabbisogno idrico nel mandorlo si verifica durante i 30 giorni in cui avvengono la germinazione , la fioritura, l’impollinazione e l’allegagione.

Un altro periodo che richiede un aumento dell’irrigazione è tra l’inizio del rapido ingrasso della mandorla ei datteri in cui raggiunge la sua lunghezza finale .

Ad eccezione di questi periodi, l’irrigazione normale è una volta alla settimana.

Come prepariamo il terreno per la coltivazione dei mandorli?

Predilige terreni sciolti e sabbiosi , anche se vegetano in terriccio .

I terreni allagati e pesanti gli sono dannosi , poiché non resiste al soffocamento delle radici ed è molto suscettibile agli attacchi di Armillaria e Phytophthora.

È ideale incorporare quantità ragionevoli di fertilizzante in modo che il mandorlo cresca più rapidamente e vigorosamente.

 Il pH ideale è tra 5,5 e 9,0 

La profondità del suolo consigliata di almeno 70 cm.

I mandorli possono raggiungere fino a 7 metri di altezza .

Tieni presente che devi piantare il mandorlo lasciando tra 5 e 7 metri di distanza da qualsiasi altro albero, soprattutto se hai intenzione di piantare due mandorli nello stesso campo.

 

Come piantare un mandorlo passo dopo passo

  1. Fai germinare il seme. Il modo migliore per coltivare efficacemente i mandorli è far germogliare il seme. Potete usare qualsiasi seme di mandorla, che altro non è che mandorle a guscio, ancora ricoperte dal suo guscio. Oppure, se preferisci, puoi anche acquistare i semi da un rivenditore autorizzato.
  2. Per prima cosa, metti i semi in una ciotola profonda piena d’acqua e lasciali in ammollo per una notte.Il giorno successivo, usa uno schiaccianoci per rompere il guscio; Anche se deve rimanere ancora insieme, attraverso l’apertura che hai fatto potrai vedere il frutto all’interno.
  3. Scartare tutti i semi che mostrano segni di muffa. Seminare i semi in un vaso. Prendi un vaso di almeno 6 pollici [/ su_highlight] e riempilo con una buona miscela di terreno, assicurandoti che abbia un buon drenaggio.
  4. Non è necessario utilizzare fertilizzanti, anche se se lo ritieni necessario, puoi utilizzare il pacciame per dare ai semi più nutrienti.
  5. Metti il ​​seme con l’apertura rivolta verso l’alto, a una profondità da 2 a 5 centimetri. Infine, coprilo di terra e riponi il vaso in un luogo chiuso, ma ben illuminato. Una volta che i germogli avranno iniziato a crescere, dovrai trapiantarli .
  6. Pulisci il terreno. Si toglie le erbacce e resti di colture precedenti e tutti i tipi di residui per garantire che il mandorlo riceve la giusta quantità di nutrienti.
  7. Tutte le piante devono essere estratte dalle radici per evitare che ricrescano.
  8. Prepara il terreno. Inumidire il terreno prima della semina; Ciò riduce il rischio che i germogli si muovano a causa della forza dell’acqua.
  9. Fertilizzare il terreno. Stendere uno strato di compost da 1 pollice sul terreno.
  10. Metti i semi nel terreno.
  11. Fai un monticello alto 5 cm e posiziona ogni bocciolo al centro. Spinge fino a 3 cm di profondità. I cumuli impediranno all’acqua di accumularsi vicino alle radici della pianta mentre cresce.
  12. Innaffia i mandorli appena trapiantati. Innaffiali con un litro d’acqua minimo per mantenere il terreno ben idratato. Dopo questa irrigazione iniziale, dovresti mantenere un programma di irrigazione regolare man mano che l’albero cresce.

 

La cura di cui ha bisogno il mandorlo

Proteggi l’albero, soprattutto nei suoi inizi

Proteggi l’albero e mantienilo bene. Posiziona una rete metallica per proteggere le piante mentre crescono.

Potare regolarmente le piante

Durante tutto il ciclo di vita del mandorlo, rimuoveremo le foglie in cattive condizioni.

Si consiglia di farlo all’inizio dell’inverno , in quanto il legno dell’albero è inattivo e consente una rimozione facile e sicura. Tuttavia, i rami secchi dovrebbero essere rimossi immediatamente in qualsiasi momento dell’anno.

Per potare i rami, usa le cesoie da giardino per fare un taglio netto vicino alla base del ramo.

 

Impollinare i fiori

Se hai coltivato mandorli per raccogliere i loro frutti, devi impollinare i fiori.

Le api sono gli impollinatori più comuni per le mandorle. Il modo più semplice per promuovere l’impollinazione è avere più alberi. Quando hai due o tre alberi che crescono insieme, le api inizieranno a trasportare il polline da un albero all’altro.

Un periodo di piogge intense può influenzare l’impollinazione, poiché riducono l’afflusso delle api. Se usi pesticidi, assicurati che non danneggino questa importante specie.

La crostata di mandorle nel fruttificare: la possibilità di innestare o recidere il mandorlo

Tieni presente che il mandorlo impiega fino a cinque anni prima di iniziare a dare i suoi frutti.

Il fatto che tu abbia un albero forte e sano non garantisce che darà frutti. Per assicurarti che lo faccia, potresti considerare l’innesto. In altre parole, devi posizionare il taglio di un albero che porta frutti sul tronco del tuo albero in modo che si uniscano e diventino una sola pianta.

Ci sono diversi modi per fare gli innesti. Ti consigliamo di consultare un esperto per guidarti nel modo più efficace per farlo. Dovrai anche assicurarti che entrambe le specie che intendi innestare siano compatibili.

Per saperne di più, puoi vedere: Talee di mandorle .

 

Come raccogliere le mandorle

La raccolta della mandorla dipende dallo stato di maturazione e dalla facilità di demolizione e pelatura.

Le mandorle  si raccolgono solitamente tra agosto e ottobre quando il frutto esterno si è essiccato e aperto.

Scuoti l’albero e raccogli le mandorle che cadono.

A volte i frutti cadono senza scuotere gli alberi , e sebbene siano perfettamente commestibili , vanno cotti subito prima che marciscano.

Si consiglia di congelare le noci per 1 o 2 settimane per eliminare eventuali residui di parassiti.

 

Parassiti e malattie del mandorlo

Alcuni dei parassiti e delle malattie più comuni che colpiscono i mandorli sono:

Per maggiori informazioni su parassiti e malattie del Mandorlo.

Orugueta (infame Aglaope)

Si nutre delle foglie quando iniziano a germogliare, facendole perdere forza.

Per il suo controllo, si possono utilizzare oli che controllano il parassita, sia durante l’ inverno che in primavera quando inizia la germinazione.

Può essere combattuto anche con Bacillus thurigiensis .

Tigre (Monosteira unicostata)

È un emittero molto vorace, che può diffondere infezioni negli alberi, danneggiando l’attività vegetativa del mandorlo.

Per il suo controllo si consiglia l’uso di trappole e il controllo biologico da parte di predatori naturali.

Lepidottero defogliatore (Malacosoma neustria L.)

Le larve mangiano i germogli e possono anche lasciarli senza foglie.

Per il suo controllo si consiglia di raccogliere le uova a mano e distruggerle.

 

Afidi (Myzus persicae)

Attaccano i germogli più giovani e provocano deformazioni nelle foglie. Se l’attacco è molto forte, possono verificarsi deformazioni anche nei frutti.

Per la sua prevenzione, si consiglia di applicare sapone di potassio e olio di neem .

Antracnosi (Gloesporium amygdalinum)

È una malattia degli alberi e delle piante che si manifesta in substrati molto umidi. Può causare necrosi nel corpo del mandorlo.

Per prevenirlo, si consiglia di gocciolare o spruzzare acqua e applicare l’ equiseto . Oltre a favorire una buona ventilazione dell’albero.

Maggiori informazioni su come piantare alberi:
  • Come piantare il bambù.
  • Come piantare un mango.
  • Come piantare un albero di avocado.
  • Come piantare un cactus. 
  • Come piantare un ciliegio.
  • Come piantare un albero di limone.
  • Come piantare un albero di pistacchio. 
  • Come seminare un alloro.
  • Come seminare una nocciola. 
  • Come piantare un banano .

Dove posso acquistare semi o cespugli di mandorle?

Come sempre, se  hai la possibilità di accedere a un asilo nido vicino alla tua città , è l’opzione che ti consigliamo.

Questo perché probabilmente sarai in  grado di vedere le piante con i tuoi occhi  e anche di  essere consigliato da un professionista  sulla loro cura, semina o  trapianto .

In ogni caso, possiamo anche raccomandare che  compri i semi o le piante su Amazon.  Qui ti mostriamo alcune opzioni:

Vendita


Fiore 70562 70562-Frutta fertilizzante organico, 2 kg, …


Asklepios-seeds® – 10 semi di Terminalia …

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.