Suggerimenti

Come aumentare la resa del Frutteto: 6 consigli molto utili

Ciao Agrohuerters! Come ben sai, quando si inizia un orto o si inizia a coltivare una pianta orticola è sempre conveniente informarsi su come viene coltivata, il suo ciclo, l’irrigazione, ecc., per aumentare le prestazioni dell’orto.

Qui ti dico diversi consigli per ottenere il massimo dal giardino

1. Pianifica il giardino

Questo è un punto essenziale quando si pianifica l’orto , per avere il raccolto più alto possibile bisogna informarsi principalmente sulle caratteristiche dell’ortaggio. Soprattutto le date di semina nella tua zona, perché a volte dipendono da un sito all’altro.

È anche importante conoscere le loro esigenze in termini di acqua, luce e temperature massime e minime che possono sopportare.

Ciò che aiuta molto è avere un taccuino da campo , dove abbiamo tutto registrato

2. Scegli bene le varietà e i semi

È consigliabile, anche optare per quelli che sono, originari da dove viviamo, perché in questo modo sarà più facile crescere in termini di esigenze di umidità, luce solare, vento …, poiché sono abituati a quel particolare clima . Se non li trovi, puoi anche utilizzare una serra per creare lo spazio ideale per le tue verdure.

D’altra parte, è importante vedere che i semi di queste varietà selezionate stanno bene, cioè che non hanno già malattie o che hanno un brutto aspetto, poiché potrebbe indicare che non germineranno o che moriranno poco dopo la germinazione.

3. Usa un buon substrato

Ma sempre a seconda della pianta che abbiamo, perché le esigenze nutrizionali a volte variano molto l’una dall’altra. E non solo i nutrienti, se non la consistenza del terreno, soprattutto per il sostegno della pianta e l’assorbimento dei nutrienti.

Ecco perché l’ideale è che il substrato lo fai da solo , in questo modo oltre a sapere cosa saprai da dove viene, e puoi arricchirlo se necessario, in modo che possa essere ecologico al 100%.

Come regola generale, ciò che funziona per tutte le piante è un substrato ricco di quasi tutti i nutrienti e un terreno ben drenato.

4. Fai buon uso dello spazio del giardino

Questo significa sia in altezza che in larghezza, quindi se possibile è bene realizzare un giardino verticale, questa idea è soprattutto molto decorativa e fattibile nelle cucine, visto che le piante sono più piccole e sono più a portata di mano da usare durante la cottura.

Altrimenti, se si dispone di un terrazzo, è possibile mettere i vasi uno accanto all’altro e in verticale purché non interferiscano con la luce del sole proveniente da quelli sottostanti, quindi è consigliabile posizionare quelli più voluminosi sotto e quelli meno sopra loro. con una separazione sufficiente.

Un altro consiglio è quello di posizionare più colture che possono essere associate in modo che traggano il più vantaggio possibile l’una dall’altra, in un’unica fioriera, poiché consente di risparmiare più spazio rispetto a più vasi.

5. Fai piantagioni sfalsate

Questo ha molto a che fare con la pianificazione del giardino. Per aumentare la resa dell’orto, è necessario conoscere bene quali sono le date di semina e raccolta di ogni specie, quindi pianificate creando le vostre associazioni colturali. E puoi avere il giardino in continuo funzionamento. Ma è anche consigliabile far riposare il terreno di tanto in tanto facendo maggese, soprattutto se si tratta di terra. Se è una fioriera, è più facile controllare i substrati.

6. Effettuare una buona potatura

Non perché sia ​​l’ultimo sia il meno importante, contrariamente a quanto possa sembrare, la potatura di una pianta è fondamentale per la sua crescita. Molte persone saltano questo passaggio, poiché pensano che possa essere peggio per la pianta, in quanto può far ammalare la pianta o produrre meno frutti.

E la realtà è che dipende da come si pota così darà i suoi frutti, bisogna sempre tenere presente che più foglie ha, meno fiori porterà e meno frutti avremo.

Esistono diversi tipi di potatura, quella che va effettuata su tutte le nostre piante è sempre quella di togliere le foglie che si stanno seccando, sono malate, o che interferiscono tra loro facendosi male a vicenda, che sarebbe una potatura di pulizia .

Quello che dovresti fare invece è informarti sulla potatura specifica della tua pianta, in questo modo non fallirai.

È vero che come ho detto prima, possono ammalarsi per aver fatto una “ferita” durante il taglio delle foglie, ma purché quella zona del taglio sia ben aerata ed evitando di bagnarla con acqua nelle irrigazioni, malattie causati da funghi si eviteranno soprattutto. .

Spero che questi suggerimenti possano aiutarti a ottenere il massimo dal tuo giardino. Se hai qualche altro consiglio o metodo che ti si addice bene ed è redditizio per il tuo giardino, non esitare a condividerlo con tutti noi nei commenti, è molto bello e arricchente imparare gli uni dagli altri! Saluti e alla prossima until

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *