Suggerimenti

Talee di rosmarino: [Concetto, Tempo, Radicazione e Semina]

Cosa significa piantare per talea?

La messa a dimora per talea è una tecnica, nota fin dall’antichità, per ottenere una nuova pianta attraverso un paletto, un pezzo o una porzione di un ortaggio madre.

Per eseguire questo metodo, è necessario disporre delle condizioni ambientali e delle risorse necessarie che consentano la riproduzione del nuovo esemplare.

La talea o parte della pianta deve essere un frammento che contenga gemme e di buona consistenza in modo tale da poter trasmettere tutti i suoi nutrienti alla nuova pianta.

Esistono molti tipi di talee : erbacee ottenute da piante non legnose, legno tenero, nuovi frammenti tralci di germogli legnosi sempreverdi; legno semiduro, legno duro; fogliare e radicale.

Nel caso del rosmarino, si afferma che la riproduzione per talea è un modo molto semplice, veloce e preferito dagli appassionati di orticoltura.

Qual è il momento migliore per piantare talee di rosmarino?

La semina del rosmarino per talea è molto efficace e può essere effettuata durante l’autunno e l’inverno. La riproduzione del rosmarino, per talea, può essere effettuata in qualsiasi periodo dell’anno, grazie ai controlli climatici, alle strutture, alle attrezzature, ai substrati e ai prodotti per la migliore radicazione.

Come far radicare correttamente le talee di rosmarino?

La maggior parte dei giardinieri raccomanda l’uso di agenti radicanti organici per la moltiplicazione del rosmarino. L’uso di buoni agenti radicanti assicura che il taglio di rosmarino ottenga i nutrienti di cui ha bisogno.

Tra gli agenti radicanti consigliati ci sono quelli biologici a base di lenticchie o salice, molto efficaci per le talee di rosmarino.

Per garantire la radicazione del rosmarino, deve essere sottoposto ad un processo di immersione in radicazione biologica per 12 ore, quindi posto in acqua per una settimana e ripetuto per almeno fino a 3 settimane.

Come dobbiamo prendere le talee di rosmarino per piantarle?

Per la riproduzione del rosmarino per talea si consiglia di recidere un ramo di una pianta sana e robusta, con forbici ben pulite e disinfettate.

La talea deve essere semilegnosa, da pianta madre di almeno due anni; con una lunghezza da 15 a 20 centimetri, non più di quella misura in modo che non ti costi il ​​radicamento.

Si consiglia di effettuare il taglio della talea diagonalmente in punta e orizzontalmente in basso, senza rompere nodi o gemme.

Quanto tempo dobbiamo lasciare le talee di rosmarino in acqua?

Una volta che la talea è stata immersa nell’agente radicante per 12 ore, si consiglia di metterla in un bicchiere d’acqua, vicino a una finestra e in una zona non molto fredda. 

Vi rimarrà per diverse settimane e se, durante il processo, si osserva evaporazione dell’acqua nel bicchiere contenente le talee di rosmarino, si aggiunge acqua tiepida.

Puoi prendere nota di come sta andando il processo, perché il taglio posto nell’acqua inizierà a tirare fuori nuovi germogli che lo costringeranno a guardare in alto.

Nella terza settimana si potrà notare che si stanno formando le radici della talea di rosmarino e nuovi rami e si procederà alla semina, nella prima fase.

È conveniente usare il compost o il compost?

Nella moltiplicazione del rosmarino per talea, è fondamentale utilizzare fertilizzante o compost che generi un substrato con la capacità di trattenere e far circolare acqua, ossigeno e sostanze nutritive.

Le valutazioni di studenti e ricercatori hanno portato a differenze altamente significative nelle piantagioni di talee di rosmarino attraverso speciali condizioni fisico-chimiche dei substrati e delle radici.

Un buon substrato può garantire lo sviluppo della talea di rosmarino nelle variabili: lunghezza, numero di radici e percentuale di grippaggio. Per piantare talee di rosmarino, è possibile utilizzare una miscela di verme di humus del substrato , che può essere eseguita a casa o acquistata nei negozi specializzati.

Si consiglia che la proporzione sia del 20-30% di humus di lombrico e il resto del substrato, il taglio di rosmarino non avrà bisogno di altro. È importante inumidire il substrato prima di piantare le talee di rosmarino per facilitare il processo di semina.

Le talee vanno interrate con molta attenzione in modo da non rovinare le nuove radici e ad una profondità di circa 7 cm per poi essere imprigionate sui lati.

Di solito quanto tempo ci vuole perché esca una talea di rosmarino?

Il tempo necessario per la riproduzione di una talea di rosmarino dipenderà dalle condizioni meteorologiche, dagli ormoni radicanti e dal substrato in cui è piantata la pianta.

Una volta seminate le talee di rosmarino verranno esposte all’aria aperta, mantenendo l’umidità del substrato e si prevede che dopo due o tre mesi dalla semina inizieranno a generare nuove radici.

Per piantare la talea di rosmarino, una volta che ha radicato, puoi utilizzare un contenitore con una profondità compresa tra 20 o 15 centimetri, a seconda delle dimensioni della talea germinata.

Infine, e per ottenere l’effetto serra, la talea già piantata può essere coperta con un sacco per offrire migliori condizioni per il suo sviluppo.

Bibliografia e riferimenti

  • Bent Ana. (2019). Grande libro di giardinaggio indoor. Prima edizione. Servilibro Ediciones, SA Madrid-Spagna. PP 43-47.

Banca dati digitale

  • Case, Viviana. Valutazione della raccolta delle talee di rosmarino (Rosmarinus officinalis) sotto tre substrati. Riprodotto da: https://repositorio.umsa.bo/handle/123456789/13273
  • Ecured.com. Taglio. Riprodotto da : https://www.ecured.cu/Esqueje
  • López D e Carazo N. La produzione di talee. Riprodotto da: https://www.researchgate.net/publication/28280218_La_produccion_de_esquejes
  • Un semplice trucco per far crescere le piante per talea . Riprodotto da:  https://www.youtube.com/watch?v=GfHWU_y_gX8
Nella nostra pagina puoi saperne di più sulla riproduzione per talea di alcune piante e alberi:
  • Talee di rosa.
  • Talee del cespuglio di rose in patata.
  • Talee di olive .
  • Ritagli di rosmarino.
  • Talee di lavanda.
  • Talee di gelsomino.
  • Talee di edera .
  • Talee di geranio.
  • Talee di mandarino.
  • Talee di cipresso.
  • Ritagli di garofano.
  • Talee di Dracena marginata.
  • Ritagli di garofano.
  • Talee di Camelia .
  • Talee di cactus.
  • Talee di bouganville.
  • Talee di bambù.
  • Talee di patate dolci.
  • Talee di bosso.
  • Ritagli di carciofi .
  • Talee di begonia.
  • Talee di alberi .
  • Ritagli di mandorle .
  • Talee di aloe vera.
  • Talee di oleandro .
  • Talee di agrifoglio.

 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.