Suggerimenti

Come coltivare le patate in busta: ottieni le migliori patate in busta

Ciao Agrohuerters, qualcuno ha mai detto che non puoi coltivare patate sul tuo terrazzo? A volte capita ad alcuni di noi di credere di non poter avere tutte le piante che vorremmo nel nostro vaso di fiori , ma c’è sempre una soluzione. Questa volta vedremo come coltivare le patate in un sacchetto.

Le patate ( Solanum tuberosum ), sono originarie dell’America e della stessa famiglia del pomodoro . Attualmente sono un alimento base nella nostra dieta in tutto il mondo. In generale sono molto facili da coltivare, si adattano abbastanza bene a quasi tutti i tipi di terreno.

Come coltivare le patate insaccate

Per avere il tuo mini orto di patate in una borsa, segui questi semplici passaggi:

Borse

La prima cosa da fare è scegliere il contenitore in cui vogliamo disporre le patate. Questa può essere una grande rafia o un sacchetto di plastica del supermercato, un sacco della spazzatura, anche grandi borse ikea sono una buona opzione. Se, invece, vuoi seguire una linea tradizionale, puoi utilizzare anche una fioriera profonda.

Il vantaggio di coltivare patate in un sacchetto rispetto a coltivarle in una fioriera è che puoi gestirle molto meglio ed è molto più economico rispetto all’acquisto di una fioriera delle dimensioni necessarie per coltivare questo ortaggio. Una volta scelto il contenitore, dobbiamo fare dei piccoli fori nella base, per il drenaggio.

Pieghiamo i bordi del sacchetto lasciandolo alto circa 40 cm da terra, poi lo riempiamo con un piccolo strato di pietre grandi e sopra di esso uno strato di circa 25-30 cm di substrato.

substrato

Il substrato è importante che sia già mescolato al compost , al momento dell’introduzione. Quindi scegli il fertilizzante ecologico che desideri e mescolalo bene al substrato; A seconda di quale fertilizzante è quello che hai selezionato, queste saranno le proporzioni da miscelare. Ad esempio, puoi aggiungere il 40% di humus di verme e il 60% di substrato (questo può anche essere miscelato con perlite o vermiculite per favorire il drenaggio).

Semina

Una volta che abbiamo questo strato, non ci resta che introdurre le patate e interrarle con i germogli rivolti verso l’alto, se vediamo che non sono completamente interrate possiamo aggiungere un po’ più di substrato. Più largo è il sacchetto, più patate possiamo introdurre, per un sacchetto grande si consiglia di utilizzare da 4 a 5 patate a circa 30 cm l’una dall’altra.

Per quanto riguarda la scelta delle patate, di solito si usano quelle che hanno già una radice, perché il processo di crescita è un po’ accelerato . Se non abbiamo le patate con le radici, possono essere utilizzate anche loro senza problemi.

Quando la pianta inizierà a spuntare, sarà necessario aggiungere del substrato e quindi srotolare i bordi del sacchetto. Questa procedura si chiama hilling , consiste sostanzialmente nel fatto che man mano che la pianta cresce si aggiunge uno strato di terriccio, dalla base e che ricopre le ¾ parti del fusto che ha, le sue foglie non devono mai essere coperte.

Durante tutto il processo devono essere effettuati numerosi rincalzi, poiché a seconda della varietà, il suo ciclo dura dai 3 ai 6 mesi per essere raccolto.

Raccolto di patate in sacco

Nel caso della coltivazione della patata in un sacco, è molto facile sapere quando raccogliere e questo è quando abbiamo il sacco completamente srotolato, la pianta è grande e le foglie e gli steli iniziano ad ingiallire. Una volta che ciò accade, la pianta può essere lasciata ancora un paio di settimane e si può procedere alla raccolta . La raccolta si effettua tirando o tirando la pianta in modo che esca intera con tutte le patate.

Suggerimenti per la coltivazione di patate insaccate

  • Ogni volta che si esegue il rincalzo , si consiglia di non compattare troppo il substrato, è meglio che rimanga un po’ sciolto, poiché man mano che andremo a rincalzare del proprio peso, gli strati inferiori verranno compattati. Questo ne trarrà beneficio anche durante la raccolta, sarà meno costoso .
  • È importante seguire le indicazioni per il drenaggio , poiché la patata è molto suscettibile ai funghi come la peronospora se c’è molta umidità. Un consiglio è quello di mantenere la borsa umida e non innaffiarla mai.
  • Si consiglia vivamente di pianificare questa coltura per avere patate durante tutto l’anno.
  • Prima di consumare le patate bisogna lasciarle asciugare per qualche giorno .
  • La patata produce frutti molto simili ai pomodori, ma NON vanno consumati, perché sono tossici, proprio come le foglie e gli steli. Puoi prendere solo quella che conosciamo come una patata, che è il tubero.
  • Puoi mettere una pianta di erba cipollina nelle vicinanze , perché previene le malattie della patata e quindi avrai due raccolti.
  • Le piante di patate preferiscono il sole , quindi è conveniente lasciarle in un luogo molto luminoso.
  • Spero che tu sia incoraggiato a coltivare le tue patate in giardino con questo semplice metodo. Se è così, non esitare a inserire le foto nei commenti. Saluti Agrohuerters!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.