Suggerimenti

10 piante aromatiche per controllare i parassiti dell’orto biologico

Includendo piante aromatiche e medicinali tra le colture da giardino stiamo controllando la proliferazione dei parassiti in modo naturale e senza la necessità di utilizzare sostanze chimiche sintetiche dannose.

Con poche piante aromatiche creeremo ecosistemi più equilibrati che si autoregolano ed eviteranno i parassiti nel giardino in futuro. Queste piante migliorano anche la biodiversità e favoriscono la proliferazione e l’attività delle api e di altri impollinatori , che sono così necessari.

Alcune piante che dovresti includere nell’orto biologico

Santoreggia: respinge afidi e punteruoli dai legumi e dalla mosca della cipolla.

Assenzio : combatti lo scarabeo della patata, i vermi, gli acari e i bruchi.

Basilico : scaccia la peronospora, se ne consiglia la coltivazione insieme a piante di peperone e pomodoro, quest’ultimo aiuta anche a tenere lontana la mosca bianca. Previene anche le infestazioni da acari di ragno.

Nasturzio : respinge l’attacco di afidi, formiche, lumache, mosche bianche ed è in grado di attirare insetti utili.

Erba cipollina : ottimo compagno delle carote che respinge i parassiti, aiuta anche i meli a prevenire la ruggine.

Finocchio : evitare i parassiti degli afidi in alcuni alberi da frutto come meli o susini.

Ortica : questa pianta, oltre ad essere molto utile per fare tutti i tipi di preparazioni, è anche molto utile per respingere gli afidi dalle colture se la seminiamo nelle vicinanze. Respinge anche i funghi sulle piante cresciute vicino all’ortica.

Rosmarino : respinge i parassiti che attaccano cavoli, fagioli o carote

Salvia : combatte i nematodi

Timo : previene gli attacchi della cavolaia

E infine, pur non essendo una pianta aromatica, l’uso della cenere sul terreno intorno alle piante è molto utile per evitare gli attacchi di lumache e chiocciole .
.
.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.