Suggerimenti

Quanto tempo impiega un seme di marijuana a germogliare?

Oggi la coltivazione della marijuana legale in Spagna non è ancora completamente legiferata. Secondo l’ articolo 368 del codice penale, è reato il «commettere atti di coltivazione, lavorazione o traffico, o comunque promuovere, favorire o favorire il consumo illecito di sostanze tossiche, stupefacenti o psicotrope», compresa la marijuana.

Questo crimine comporta una condanna da uno a tre anni di reclusione e una multa in base al valore della marijuana sequestrata. Tuttavia, per autoconsumo, e senza un limite standardizzato alla quantità coltivata, non rientra nelle tipologie di reato giudiziario.

Per coloro che optano per questa modalità, e più specificamente per la coltivazione indoor, gli esperti di coltivazione della marijuana Eurogrow spiegano in questo articolo di EcologíaVerde quanto tempo impiega il seme a germogliare e come farlo per garantire un buon raccolto.

Coltivazione indoor o outdoor: qual è l’opzione migliore?

Per chi pensa di coltivare marijuana in casa per autoconsumo, gli esperti fanno notare che ancor prima di optare per un tipo o per l’altro di seme, è necessario decidere quale tipo di coltura si andrà ad organizzare: indoor o outdoor. La raccomandazione degli esperti di Eurogrow consiglia di optare inizialmente per la germinazione indoor, purché sia possibile per condizioni e spazio; In questo senso, gli armadi per la coltivazione sono uno dei più utilizzati per poter coltivare indoor.

La ragione? Fondamentalmente perché il coltivatore ha il controllo completo dei fattori esterni alla pianta stessa che possono influenzare la germinazione dei semi e la crescita della marijuana. Questi fattori vanno dalla presenza di lumache e altri insetti e animali indesiderati, come bruchi, cavallette, topi, conigli e persino uccelli, al tempo inclemente.

Questo è il modo in cui gli agenti esterni influenzano la germinazione dei semi di marijuana

Tutti questi elementi hanno un impatto diretto sulla coltivazione della marijuana, sul tempo impiegato per germogliare e su come lo fa.

Così, ad esempio, una marijuana o un seme di cannabis non possono germogliare fortemente se la temperatura ambiente è inferiore a 20 gradi. Questo non solo determina il periodo dell’anno in cui verrà pianificata la semina, ma anche il metodo da utilizzare.

Le lumache sono particolarmente dannose per i semi e le prime fasi della crescita delle piante, così come forti piogge, grandine o forti contrasti di temperatura. Di questi, gli eccessi sono anche molto dannosi per la marijuana.

Tipi di sistemi di coltivazione della marijuana

Oltre a decidere dove avverrà la germinazione, è anche necessario pianificare quale sistema seguire. Verrà utilizzato un substrato o verrà scelto l’idroponica o l’aeroponica? Forse per via del sistema verticale?

Tra i substrati, si consiglia di utilizzare terriccio ricco di sostanze nutritive e fertilizzanti. D’altra parte, la coltivazione idroponica si basa sull’uso dell’acqua, di cui l’ aeroponica è l’evoluzione. Tutti e tre i metodi possono essere disposti verticalmente.

Quanto tempo impiega un seme di marijuana a germogliare?

I semi di cannabis germinano in un lasso di tempo che va da 2 giorni a 7 giorni. A cosa è dovuta questa variazione? Nella coltivazione della marijuana, il risultato dipenderà da fattori come la genetica del seme stesso, le condizioni ambientali di umidità, temperatura, luce che viene offerta, il tipo e la qualità dello strato che lo nutre e le cure che vengono fornite. In effetti, non esiste nemmeno un metodo unico per far germogliare i semi e come seguire la crescita naturale.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quanto tempo impiega un seme di marijuana a germogliare, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.