Suggerimenti

Quanto tempo impiega un ananas a crescere?

Sicuramente hai mai pensato, dopo aver gustato uno dei frutti tropicali più consumati a livello internazionale, di coltivarlo da solo, ed è vero, è abbastanza semplice imparare a far crescere un ananas dalla sua chioma. Sì, quello che leggi, ti basterà conservare la parte superiore del frutto per poterlo coltivare nel tuo giardino o in vaso.

L’ananas, noto anche come ananas, è una pianta di origine tropicale che appartiene alla famiglia delle bromeliaceae e proviene dal Sud America. In questa zona del nostro pianeta, la coltivazione dell’ananas è una delle basi della sua economia, poiché questo, come abbiamo accennato prima, ha una grande richiesta internazionale.

Quindi, se oggi hai voglia di continuare a imparare altri trucchi per coltivare il tuo ananas, in EcologíaVerde risponderemo non solo alle domande più elementari su quanto tempo impiega un ananas a crescere o quante volte porta frutto, ma aggiungeremo anche una guida su come piantare l’ananas in modo da poter andare passo dopo passo imparando di più su questo magnifico frutto per la salute di tutta la famiglia.

Quanto tempo impiega un ananas a crescere?

Il tempo necessario per coltivare un ananas è generalmente compreso tra 10 e 14 mesi minimo affinché il frutto sia commestibile. Questo significa che se decidiamo di provare a coltivarli, dobbiamo essere molto pazienti.

Inoltre, a seconda della specie e del metodo di coltivazione, possono essere necessari più di 28 mesi per crescere, cioè quasi 3 anni. Quindi, è un frutto costoso per alcuni ma, ovviamente, per tutto ciò che offre, ne vale la pena. Con questo vogliamo sensibilizzare affinché la frutta che acquistiamo sia utilizzata al massimo e uno dei modi migliori per farlo è coltivarla dopo averla consumata.

Quante volte una pianta di ananas dà frutti?

La pianta di ananas produce un solo frutto per stelo. Questo non significa che ogni pianta porti un solo frutto, ma piuttosto che per ogni stelo avremo un ananas. Normalmente, la pianta produce solitamente circa tre talee o steli nel corso della sua vita, anche se questo può anche variare leggermente a seconda della specie o varietà.

La cosa più comune è che il primo frutto che porta la tua pianta è il più grande, anche se questo non significa che sia quello con il sapore migliore. Inoltre, se l’ananas viene coltivato in una pentola, probabilmente produrrà solo un frutto. Solo gli ananas coltivati ​​all’aperto e in piena terra sono in grado di creare polloni da cui germogliano altri ananas.

Quindi possiamo dire che gli ananas che coltiviamo in vaso ci daranno sicuramente un solo frutto dopo circa 2 anni e gli ananas che possiamo coltivare all’aperto piantati dai polloni daranno più frutti e impiegheranno metà del tempo, questo equivale a circa 16 mesi.

Come abbiamo già accennato, la pazienza è l’ingrediente più importante per la coltivazione dell’ananas, ma, una volta iniziato, potrai iniziare a coltivare ognuno di quelli che esce per aumentare gradualmente la produzione e oltre a consumarli in casa, chissà, tu potrebbe averne abbastanza per finire per darne un po’ ai tuoi parenti.

Infine, non preoccuparti se vedi che i tuoi ananas sono più piccoli di quelli che di solito vedi in fruttivendolo, è normale. In effetti, non per questo, avranno un sapore peggiore, ma al contrario. Niente ha un sapore migliore di ciò che è stato ottenuto con i tuoi sforzi.

Come piantare un ananas passo dopo passo

La prima cosa che dovresti sapere per piantare un ananas è che devi solo comprarne uno al tuo solito supermercato o fruttivendolo. Gustate questo frutto così succoso e ricco di vitamine e conservate la corona dell’ananas con le sue foglie. Segui questi passaggi per piantare l’ananas:

  1. Con la chioma pronta, dove molto probabilmente c’è ancora parte del frutto, è opportuno eliminare le foglie più vicine alla base e lasciarla asciugare per circa 7 giorni. Ti consiglio di capovolgerlo per aiutare a chiudere le sue ferite.
  2. Trascorsa una settimana, mettete la chioma dell’ananas, già asciutta, in un recipiente con dell’acqua, e infilate circa 3 o 4 stuzzicadenti nella base per aiutarvi a tenerla e che la chioma non sia completamente sommersa.
  3. Quindi il contenitore viene posizionato vicino a un luogo con molta luce ma che non riceve luce solare diretta.
  4. Dopo diverse settimane, dovresti iniziare a vedere che le radici bianche iniziano ad apparire alla base dello stelo. Da questo momento è molto importante cambiare l’acqua ogni 48 o 72 ore.
  5. Una volta che le radici sono ben sviluppate, preparate un contenitore o vaso con un substrato leggero e ben drenante. Si consiglia di utilizzare fibra di cocco, humus di lombrico o torba.
  6. Da questo punto, usa uno spruzzatore per annaffiarlo e cerca di tenerli in un luogo con una temperatura stabile e assicurati che il substrato si asciughi.
  7. Infine, molto probabilmente dovrai cambiare i contenitori mentre cresce per aiutarla a svilupparsi.

In questo altro post vi diciamo molto di più su Come piantare un ananas.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quanto tempo impiega un ananas a crescere, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.